Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Biografia di Daniela Messana

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 1834 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Oct 13 08:45:00 UTC+0200 2019

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 
Non amo parlare della mia vita ma amo leggerla, tradotta in pensieri, sensazioni, poche righe che mi aiutano ad auto analizzarmi. I versi che scrivo attingono ed evocano in me immagini surreali che suggestionano da lungo tempo la mia fantasia. Rileggendomi però non sempre mi riconosco. Cerco di proiettarmi in ciò che ero e continuo a scrivere per esprimere ciò che vorrei essere. La percezione della realtà sconfina nel virtuale perché tanta è la voglia di essere e sempre meno in me la voglia di apparire… ed intanto vado avanti.
Vivo e lavoro a Roma.
 

 Dialoga con Daniela Messana / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

3 :: Gian Maria Turi - 29/05/2012 12:18:00
[ leggi altri commenti di Gian Maria Turi » ]

Poetessa! Sei stata nominata:
http://www.fanpage.it/larecherche-it/
:)

2 :: gabriella - 29/05/2011 21:06:00
[ leggi altri commenti di gabriella » ]

ciao,
verrai domani sera per l’incontro della recherche???
saluti Gabriella

1 :: Loredana Savelli - 26/01/2011 17:32:00
[ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Mi piace molto la tua presentazione, le motivazioni sottese al tuo scrivere. Mi ci riconosco, così come mi riconosco nei tuoi scritti. Condivido particolarmente questa frase: "la percezione della realtà sconfina nel virtuale perché tanta è la voglia di essere e sempre meno in me la voglia di apparire… ed intanto vado avanti".
Ultima osservazione: credo che il poeta sia tale non tanto o non soltanto quando si auto-riconosce o auto-analizza nella propria scrittura, ma anche e soprattutto quando porta alla luce un comune sentire, sicché altri possano rispecchiarsi. Un saluto.