Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Proust N.7 - Il profumo del tempo (scarica/leggi)
 

Biografia di Lorenzo Roberto Quaglia [ sito web ]

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 5351 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jul 19 22:02:00 UTC+0200 2017

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 

Se devi costruire una nave, non radunare uomini per raccogliere legna e distribuire compiti. Ma insegna la nostalgia del mare infinito. A. de Saint Exupery

Poeta, laureato in Giurisprudenza, sono nato il 12 luglio 1966 a Milano. Miei lavori sono stati pubblicati in riviste culturali, altri hanno ricevuto dei prestigiosi consensi ai concorsi:
- Artisti Veneti 1989
- C.L.I. 1990
- Città di Venezia 1992
- XXII Edizione Premio Nazionale Natale 1989
Sono presente nel "Dizionario antologico dei poeti italiani", nel "Censimento dei poeti e scrittori contemporanei", in "Arte e Poesia dei giorni nostri" e nel "Repertorio di poesia contemporanea" (Ed. Ursini 1992)

Con la casa editrice on line "Lulu.com" (https://www.lulu.com) ho pubblicato nel dicembre 2008 la raccolta di poesie "Al Bal Tabarin" -

A maggio 2012 il blog di poesia "La Bella Poesia" pubblica un post sul mio mondo poetico ed un estratto di alcune poesie (http://www.labellapoesia.com/2012/05/lorenzo-roberto-quaglia.html#links)

 

A dicembre 2013 è uscito il romanzo: La prima indagine (raccontata) del commissario Pasubio.  Di seguito il link dove si può scaricare in ebook: http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=1041369 

Critica: le sue orme poetiche ricalcano, in certo qual modo, lo stile ungarettiano per asciuttezza espressiva e per essenzialità e quasi assenza della parola. Il suo navigare è senz'altro ok e scandisce un battito non temporale di verit&agr

 

 Dialoga con Lorenzo Roberto Quaglia / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

Nessun commento lasciato