chiudi | stampa

Ferdinando Battaglia
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

íLa natura danza nei versi mistici di Amina Narimií

 

Non so se questa è la sezione più appropriata tra quelle del sito per darne notizia: se così non fosse me ne scuso sia con Amina sia con tutti i lettori.

Quasi per caso, ieri, con incontenibile gioia, ho scoperto che nelle pagine interne di "Avvenire" (il giornale della CEI), precisamente  in "Agorà sette", si parlava della nostra carissima Amina Narimi. Mi sarbbe piaciuto allegare qui l'articolo di Pierangela Rossi, ma non sono riuscito né a recuperane in Rete la copia online, né ho dimestichezza con questi mezzi tecnologici, una bella e competente recensione al libro: "Nel bosco senza radici" (Amina Narimi, Terra d'Ulivi, pagg. 108, euro 12), in cui si delinea la bellezza e la grandezza di questa "nostra" e stimata poetessa. Sarebbe bello se si riuscisse sia a leggere chi volesse il pezzo giornalistico, sia magari proporlo qui; e magari anche che qualcuno della Redazione (non so se sia già accaduto) voglia intervistare la stessa Amina, per aiutarci a conoscerla di più e meglio e quindi "rileggerla" alla luce di questo suo successo critico, che ne disvela (ma già qui su La Recherche abbiamo avuto nomi della buona critica che ne hanno scritto nei commenti ai testi della Narimi, uno su tutti, l'amata Franca Alaimo) le disseminate luci nei versi, in una ricchezza culturale e di anima davvero notevoli e già sottolineate. Concludo citando la chiusura della recensione, una chiusura che formula in una stupenda sintesi il "timbro" di quanto la Pierangela Rossi aveva scrino fino a lì: (prima di chiudere parte dai versi di una famosa poesia di Amina, che parla di una donna e di una candela, poesia definita bellkissima dalla stessa Rossi) "Versi tra i più misurati. abbiamo bisogno di poeti così".

 

La mia gioia è nata dall'aver intuito, malgrado il mio analfabetismo culturale, ciò che i colti e gli esperti ora confermano su scala nazionale (anche se questo credo no sia la "priorità" di Amina, poiché il vero poeta si nutre di versi e non di successi mondani).

 

 

*

Incontro con líAutore: Lucia Longo a Roma