chiudi | stampa

Roberto Maggiani
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Roma, 25/10/2019: Dall’origine della specie alla scienza

 

 

Angoli interni, di Roberto Maggiani, Passigli Poesia
- Dall'origine della specie alla scienza -

Relatrice: Prof.ssa Annamaria Vanalesti

Letture dell'Autore

La vostra presenza è particolarmente gradita: Venerdì 25 ottobre 2019 presso Aleph, V.lo del Bologna 72, alle h. 17:30, Roma (Trastevere)

*

Un estratto della prefazione di Roberto Deidier:

Abbiamo conosciuto finora un poeta di sintesi fulminee, di idee tradotte in poche, icastiche rappresentazioni; entrando nel pieno della sua maturità, Maggiani ci pone di fronte a nuove e più ampie misure, non tanto nella struttura del singolo componimento, quanto nell’orchestrazione complessiva di questo libro. Qui si assiste a una lunga rincorsa, prima di compiere il salto definitivo.
L’autore ci invita a sondare e a ripercorrere, insieme a lui, una strada che si perde a ritroso oltre l’origine della specie, e che dall’altro versante giunge fino a noi. È un viaggio lungo e difficile, che si snoda attraverso ben dodici tappe – le sezioni in cui si raccolgono queste poesie – ma senza rispettare la nostra abituale concezione di un tempo lineare. Ogni testo affonda con i suoi interrogativi nell’insondabile territorio di un “prima” cosmico e geologico e con un potente balzo in avanti si chiude sull’oggi, dove ancora sussistono le stesse tensioni, gli stessi desideri, ultime proiezioni di una necessità arcaica.

http://www.robertomaggiani.it/angoli_interni.asp
#angoli_interni_poesia

 

*

Angoli interni su Poesia n. 352 ottobre 2019

*

Premio Città di Pomezia: XXIX edizione 2019

 
XXIX PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE CITTÀ DI POMEZIA ANNO 2019 PER OPERE INEDITE IN LINGUA ITALIANA (partecipazione gratuita)
 
 
Sei sezioni:
A – Raccolta di poesie o poemetto (per un massimo di 500 versi), da inviare con titolo, pena esclusione;
B – Poesia singola (per un massimo di 100 versi);
C – Poesia in vernacolo (per un massimo di 35 versi), con allegata versione in lingua italiana, pena esclusione;
D – Racconto o novella (per un massimo di 6 cartelle, considerata cartella un foglio di 30 righe per 60 battute cadauna, per un totale di 10800 battute);
E – Saggio critico su temi letterari (per un massimo di 6 cartelle, come sopra);
F – Saggio critico su temi storici, artistici e archeologici (per un massimo di 6 cartelle, come sopra).
 

*

12/06/2019: Angoli interni a Napoli

 

 

Mercoledì 12 giugno ore 18:00

 

Il Caffè letterario “Il tempo del vino e delle rose”
diretto dalla poetessa e scrittrice Rosanna Bazzano

 

presenta

 

Angoli interni, di Roberto Maggiani, Passigli Poesia

 

Intervento critico di Giuseppe Liberti
Sarà presente l'autore

 

Tutti sono invitati a partecipare: ingresso libero.

Per informazioni: roberto.maggiani@larecherche.it
www.robertomaggiani.it/angoli_interni.asp

 

*

 

Dalla prefazione di Roberto Deidier:

"Abbiamo conosciuto finora un poeta di sintesi fulminee, di idee tradotte in poche, icastiche rappresentazioni; entrando nel pieno della sua maturità, Maggiani ci pone di fronte a nuove e più ampie misure, non tanto nella struttura del singolo componimento, quanto nell’orchestrazione complessiva di questo libro. Qui si assiste a una lunga rincorsa, prima di compiere il salto definitivo.
L’autore ci invita a sondare e a ripercorrere, insieme a lui, una strada che si perde a ritroso oltre l’origine della specie, e che dall’altro versante giunge fino a noi. È un viaggio lungo e difficile, che si snoda attraverso ben dodici tappe – le sezioni in cui si raccolgono queste poesie – ma senza rispettare la nostra abituale concezione di un tempo lineare. Ogni testo affonda con i suoi interrogativi nell’insondabile territorio di un “prima” cosmico e geologico e con un potente balzo in avanti si chiude sull’oggi, dove ancora sussistono le stesse tensioni, gli stessi desideri, ultime proiezioni di una necessità arcaica."

 

*

 

Ascolta una poesia da: Poesia in technicolor | Trasparente
Rai Radio 3 Suite, con Maria Grazia Calandrone

 

 

www.robertomaggiani.it/angoli_interni.asp

 

*

17/04/19: Angoli interni a Ostia Lido

 

 

*

Poesia in technicolor - Trasparente

 

Poesia in technicolor | Trasparente, su Rai Radio 3 Suite, a cura di Maria Grazia Calandrone.

Quest'anno, nel mese dedicato alla poesia, indaghiamo come poeti di ogni luogo e tempo, fino alla più radioattiva contemporaneità, abbiano affrontato e affrontino i colori del proprio mondo.

Poesie di Gezim Hajdari, Anna de Noailles, Emily Dickinson, Claudio Damiani, Vincenzo Ostuni, Roberto Maggiani

 

leggi e ascolta



*

Roma, 14/02/19: Angoli interni a Bibliopoesie

 

*

Roma 14/02/19: Angoli interni alla Bibliotreca Mandela

 

 

Anna Maria Curci, Elio Pecora

giovedì 14 febbraio 2019, a Roma, alle ore 17:30

presentano:

"Angoli interni", di Roberto Maggiani, Passigli Poesia

presso la Biblioteca Nelson Mandela, Via La Spezia 21

a cura di Roberto Piperno

Interpretano le poesie Giulia Tubili e l'autore

Tutti sono invitati a partecipare: ingresso libero.

Per informazioni: roberto.maggiani@larecherche.it
http://www.robertomaggiani.it/angoli_interni.asp

*

Dalla prefazione di Roberto Deidier:

"Abbiamo conosciuto finora un poeta di sintesi fulminee, di idee tradotte in poche, icastiche rappresentazioni; entrando nel pieno della sua maturità, Maggiani ci pone di fronte a nuove e più ampie misure, non tanto nella struttura del singolo componimento, quanto nell’orchestrazione complessiva di questo libro. Qui si assiste a una lunga rincorsa, prima di compiere il salto definitivo.
L’autore ci invita a sondare e a ripercorrere, insieme a lui, una strada che si perde a ritroso oltre l’origine della specie, e che dall’altro versante giunge fino a noi. È un viaggio lungo e difficile, che si snoda attraverso ben dodici tappe – le sezioni in cui si raccolgono queste poesie – ma senza rispettare la nostra abituale concezione di un tempo lineare. Ogni testo affonda con i suoi interrogativi nell’insondabile territorio di un “prima” cosmico e geologico e con un potente balzo in avanti si chiude sull’oggi, dove ancora sussistono le stesse tensioni, gli stessi desideri, ultime proiezioni di una necessità arcaica."

*

Cosmòni

Lassù tra le stelle c’è un’altra Terra
ha una simile geologia e forse-forse
un’intelligenza che ci attende.

1

Vorrei già essere al tempo
in cui le civiltà cosmiche s’incontreranno –
quando qualcosa dovremo pur dire
a quella vita altrove
come noi sórta dalla terra –
indotta all’intelligenza
da un casuale incastro molecolare
o dalla sua Buona Stella.

2

Chi sono i più antichi viventi dell’Universo?

Forse coloro che hanno così avanzata scienza
che della fantasia facilmente fanno materia:
rendono reali i loro pensieri
estraggono la gioia dal dolore
e scelgono per il tempo che rimane
solo bellezza.


[ da Angoli interni, Roberto Maggiani, Passigli Poesia ]

http://www.robertomaggiani.it/angoli_interni.asp
#angoli_interni_poesia

*

04/12/2018: Angoli interni a Firenze

 


Mariella Bettarini, Michele Brancale e Roberto Mosi

martedì 4 dicembre 2018, a Firenze, alle ore 17:30 presentano:

Angoli interni, di Roberto Maggiani, Passigli Poesia

presso la sede della rivista "Testimonianze", via Ghibellina 2/6 (Le Murate) Firenze

Saluto del direttore di "Testimonianze" Severino Saccardi

Tutti sono invitati a partecipare: ingresso libero.

Per informazioni: roberto.maggiani@larecherche.it
www.robertomaggiani.it/angoli_interni.asp

*

Dalla prefazione di Roberto Deidier:

"Abbiamo conosciuto finora un poeta di sintesi fulminee, di idee tradotte in poche, icastiche rappresentazioni; entrando nel pieno della sua maturità, Maggiani ci pone di fronte a nuove e più ampie misure, non tanto nella struttura del singolo componimento, quanto nell’orchestrazione complessiva di questo libro. Qui si assiste a una lunga rincorsa, prima di compiere il salto definitivo.
L’autore ci invita a sondare e a ripercorrere, insieme a lui, una strada che si perde a ritroso oltre l’origine della specie, e che dall’altro versante giunge fino a noi. È un viaggio lungo e difficile, che si snoda attraverso ben dodici tappe – le sezioni in cui si raccolgono queste poesie – ma senza rispettare la nostra abituale concezione di un tempo lineare. Ogni testo affonda con i suoi interrogativi nell’insondabile territorio di un “prima” cosmico e geologico e con un potente balzo in avanti si chiude sull’oggi, dove ancora sussistono le stesse tensioni, gli stessi desideri, ultime proiezioni di una necessità arcaica."

*

Cosmòni 

Lassù tra le stelle c’è un’altra Terra
ha una simile geologia e forse-forse
un’intelligenza che ci attende.

1

Vorrei già essere al tempo
in cui le civiltà cosmiche s’incontreranno –
quando qualcosa dovremo pur dire
a quella vita altrove
come noi sórta dalla terra –
indotta all’intelligenza
da un casuale incastro molecolare
o dalla sua Buona Stella.

2

Chi sono i più antichi viventi dell’Universo?

Forse coloro che hanno così avanzata scienza
che della fantasia facilmente fanno materia:
rendono reali i loro pensieri
estraggono la gioia dal dolore
e scelgono per il tempo che rimane
solo bellezza.


[ da Angoli interni, Roberto Maggiani, Passigli Poesia ]

http://www.robertomaggiani.it/angoli_interni.asp
#angoli_interni_poesia

 

*

Tres poemas su diariovoz.org

 

Invito a leggere alcune mie poesie pubblicate in spagnolo (con testo anche in italiano) sulle riviste online Diariovoz e Entrecharcos (che ringrazio):

 

https://www.diariovoz.org/2018/10/roberto-maggiani-tres-poemas.html

 

https://entrecharcos.wordpress.com/2018/10/30/tres-poemas-roberto-maggiani/

 

 

Ringrazio Maria Angeles Lonardi per la proposta e Marcela Filippi per la traduzione.

 

Roberto Maggiani

*

26 luglio 2018: verso le terre che ora abitiamo

 

 

*

Fatti una risata... poi vai in libreria... il 26 luglio

 

 

*

In Viaggio con Dickens, tra Genova e Liguria

 

Paolo Maggiani,

In Viaggio con Dickens, tra Genova e Liguria”  

dal 14 al 30 Giugno 2018 

 

 

 

*

Roma 9/6/2018: Fedele Mazzetti e Gastarbeiter Orchester

 

Fedele Mazzetti & Gastarbeiter Orchester

 

 

 

Fedele Mazzetti, voce 

Maurizio Morelli,basso

Alessandro Pontesilli, chitarra

Massimiliano Lalli, chitarra

Lucio De Angelis, batteria

Emiliano Federici, pianoforte

Valerio Prigiotti, tromba

 

Teatro Arciliuto

Piazza di Montevecchio 5 - 00186 Roma

 

ore 20,30 - Aperitivo Cena facoltativo, drink e buffet euro 10,00
ore 21,30 - Concerto nella sala teatro, ingresso intero euro 15,00 - ridotto NewsLetter del teatro euro 12,00
Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione:·mobile·333 8568464,·tel. 06 6879419 dalle ore 16,00 in poi,·mail:  info@arciliuto.it

 

Fedele Mazzetti nasce a Roma l’11.01.1970, inizia l’attività artistica agli inizi degli anni novanta come cantante e bassista, nonché autore del gruppo  rock DECORSO. Dopo lo scioglimento della band inizia la sua attività solista nel 2000. Ottiene subito l’ingresso in finale per quattro anni al premio Ritmi Globali di Treviso, aggiudicandosi la targa dell’organizzazione nell’ultima edizione a cui ha partecipato nel 2004. In questi  anni si esibisce nei locali live di Roma ed è ospite al festival Notti Magiche di Mareno di Piave (Tv), dove apre il concerto di Goran Kuzminac. Nel 2005 è finalista della I edizione del premio Umberto Bindi a S. Margherita Ligure, piazzandosi  fra i primi nove artisti della manifestazione. Dopo anni di scrittura e di esibizioni dal vivo nel  febbraio del 2012 esce il suo ultimo album “Due Vite”. Segue una serie di concerti per promuovere il disco fra cui l’esibizione al “Fiaba Day”  tenutasi  nella suggestiva Piazza  Colonna di Roma. L’anno 2013 si apre con la partecipazione al “Musichefestival” organizzato da Roma Capitale, che lo vede esibirsi alla Casa del Jazz. In contemporanea  alcuni brani sono mandati in onda su Radio Rock e Radio Città Aperta. Il 24 aprile 2013 Fedele Mazzetti  è stato ospite del Club Tenco nell’edizione romana del “Tenco Ascolta”.

 

Contatti:

Cell.3332362424

Facebook/Fedele Mazzetti

e-mail: fedele.mazzetti@alice.it

 

*

Roma 8/10/17: Incontro con Germain Droogenbroodt

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”

Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma

Domenica 8 ottobre 2017 ore 17*

Incontro con l’autore:

Germain Droogenbroodt

 

Introduzione e lettura dei testi in italiano a cura di

Luca BenassiFlaminia Cruciani e Anna Maria Curci

 

Intermezzi musicali per chitarra e voce

Franco Todde

(www.francotodde.com/)

 

 

 

Germain Droogenbroodt è nato a Rollegem, in Belgio, nel 1944 e da molti anni vive ad Altea, in Spagna. È poeta, traduttore, editore e promotore di eventi. Ha tradotto poeti tedeschi, inglesi, francesi e castigliani tra cui Bertold Brecht, Reiner Kunze, Peter Huchel, Miguel Hernández, José Ángel Valente, Francisco Brines, Juan Gil-Albert, e ha realizzato adattamenti di poesia cinese e coreana. Ha fondato la casa editrice POINT (POesía INTernational). Ha organizzato il festival internazionale di poesia “La Costa Poética” e organizza “Las Noches Poético-Musicales de Ithaca”. È vice presidente della Academia Mihai Eminescu e cofondatore del Japan Universal Poets Association. È stato consulente letterario dell’“Encuentro de Poetas del Arco Mediterráneo” e segretario del Congreso Mundial de Literatura. Le sue poesie sono pubblicate in 28 Paesi. In Italia ha pubblicato Conosci il tuo Paese? Meditazioni sul lago di Como (traduzione di Donatella Bisutti, Archivi del ‘900, 2001), Sorge il Cantore (traduzione di Emilio Coco, i quaderni della valle, 2001) Il Cammino (traduzione di Luca Benassi, i quaderni della valle, 2002). Controluce (traduzione di Tiziana Orrù, Puntoacapo, 2008).

 

 

 

 

* Ingresso con tessera ARCI 2017; è possibile tesserarsi in sede. Allo scopo di mantenere lo spazio culturale creato e far fronte alle spese di gestione vi chiediamo una partecipazione economica minima, una consumazione di 3 euro. 

*

Dedicata a Franca Alaimo

 

Per chi vuole passeggiare nella poesia di Franca Alaimo, su BombaCarta

 

 

Lettera in Versi n. 62, Giugno 2017
Dedicata a Franca Alaimo

 

 

*

Genova, 04/03/17: Trittici – il segno e la parola

 

Siamo lieti di invitare la S.V.

agli incontri della Stanza della Poesia di Palazzo Ducale

Piazza Matteotti 78, Genova

 

 

 

4 marzo

 

ore 17.45

 

 

Annamaria Ferramosca

 

Trittici – il segno e la parola

 

(Dot. Com Press Poesia, 2016)

 

 

presentano Lucetta Frisa e Marco Ercolani

 

 

 

Annamaria Ferramosca, nata nel Salento, vive da molti anni a Roma. Pubblica Porte/Doors, bilingue (Edizioni del Leone, 2002); Paso doble, con Anamaria Crowe Serrano (Empiria, 2006); Curve di livello (Marsilio, 2006); il volume antologico bilingue Other Signs, Others Circles – Poems 1990-2009 (Chelsea editions, 2009); Ciclica (La Vita Felice, 2014); Trittici – il segno e la parola (Dot.com Press Poesia, 2016). E’ presente un numerosi siti e antologie, anche in rete, come La Clessidra, Poesia, Gradiva, La Mosca di Milano, Le voci della Luna, Poiein, Blanc de ta nuque, Rebstein, Carte Allineate, Neobar e nel portale di poesia “Poesia2.punto.com”. Ha tradotto il poeta rumeno Gheorghe Vidican nel libro 3D – poesie 2003-2013. 

*

Si segnala un problema

 

Terra

 

Si segnala un problema:
intelligenze la consumano.

 

*

 

Seconda edizione rivista di Spazio espanso, ora disponibile anche in formato copertina flessibile su amazon:
https://www.amazon.it/dp/1539678490/

Oppure in e-book:
www.larecherche.it/librolibero_ebook.asp?Id=138

 

 

 

*

La Luna vi sia amica

La Luna vi sia amica... e un libro vi faccia compagnia nel cielo indiviso della notte.
 
"Cielo indiviso" è In promozione gratuita su amazon in formato ebook, fino al 29 settembre (disponibile anche in copertina flessibile)
 
 
 
Una poesia:
 
Non è stato possibile
 
Dopo esserti acceso
sei rimasto così
un po’ assorto
ritornato dal cielo
sulla terra di coloro
che ti attorniano
con la maglietta di lei
tra le mani –
la rigiri e gliela porgi
con un vago sorriso
che scompare
non appena se ne va da te
allungando i suoi piedi sulla spiaggia –
i capelli precedendola nella brezza.

 

 

*

Un viaggio in promozione

*

In promozione gratuita fino al 24/09

*

Carrara, 26/08/16: SpectraFire - arte a 360°

*

L’indicibile

Dopo "Scienza aleatoria" e "Cielo indiviso", propongo la nuova edizione de "L'indicibile", edito la prima volta con Fermenti nel 2006. Fino al 5 agosto "L'indicibile" è in promozione gratuita su amazon in formato e-book (disponibile anche in copertina flessibile)

https://www.amazon.it/gp/product/B011PN2VOS/

 

*

Cielo indiviso, nuova edizione

 
Fino al 31 luglio la nuova edizione di Cielo indiviso è disponibile in promozione gratuita su amazon.it (disponibile anche in versione copertina flessibile)
 
(Colgo l'occasione per ringraziare i numerosi lettori che hanno scaricato e letto "Scienza aleatoria" oggetto della precedente promozione)
 

*

Scienza aleatoria, nuova edizione

 

Informo che, dal 22 al 26 luglio, il mio libro Scienza aleatoria (nuova edizione) è in promozione gratuita su amazon in formato e-book (ma è disponibile anche in copertina flessibile).

*

Isola dei Poeti a Roma

 

Se vi va sarò lì il 21 giugno... primo giorno d'estate

 

 

ISOLA DEI POETI ALL’ISOLA TIBERINA (ROMA)

Roma 2016 - UN FIUME DI VERSI

 

MARTEDI’ 14 GIUGNO 2016, ORE 19,00-21,00

ANTONELLA RIZZO               GIORGIO LINGUAGLOSSA

SERENA MAFFIA         ROSSELLA LESSER

GIADA GIORDANO       VINCENZO MASCOLO

 

MARTEDI’ 21 GIUGNO 2016, ORE 19,00-21,00

ROBERTO MAGGIANI             PLINIO PERILLI

SOLIDEA VALENTE          LAURA CANCIANI

ANNA MARIA GIANNINI          DANTE CERILLI

 

MARTEDI’ 28 GIUGNO 2016, ORE 19,00-21,00

15° LEOPARDI’S DAY

MARATONA DEI POETI IN OMAGGIO A LEOPARDI

 

MARTEDI’ 5 LUGLIO 2016, ORE 19,00-21,00

CATERINA DAVINIO       AGOSTINO RAFF

PIETRO SCAGLIARINI         ROSA SALVIA

EDITH DZIEDUSZCKA       LORENZO POGGI

 

MARTEDI’ 12 LUGLIO 2016, ORE 19,00-21,00

DANIELA CECCHINI       ELIO PECORA

FRANCO ROMANO’       ELENA MORELLI

ROBERTO PIPERNO   FRANCESCA FARINA

 

Coordinano Roberto Piperno e Francesca Farina

Servizio video-fotografico di Vincenza Salvatore

 

*

La luce che attraversa l’anima

 

Il Punto Enel Massa per la prima volta accoglie l'Arte con la Mostra fotografica:
"LA LUCE CHE ATTRAVERSA L'ANIMA" nelle Fotografie di Paolo Maggiani


***


INAUGURAZIONE: Mercoledì 18 Maggio ore 16:30


***


orario d'apertura nei giorni seguenti: da lunedì a venerdì 8.30 / 15.00 - Punto Enel Massa in Viale Stazione, 40


***


Tratti di infinita bellezza in immagini che interpretano la LUCE DEL TERRITORIO APUANO attraverso gli SCATTI SIMBOLICI di Paolo Maggiani, composizioni di eccezionale suggestione percettiva, donano pura emozione allo spettatore più intimamente coinvolto.


***


Immagini che interpretano e si fondono con le poesie di Roberto Maggiani (suo fratello), di cui, durante l'inaugurazione ne darà lettura ed interpretazione l'attrice teatrale LUCIA MENAPACE.


***


Il PERCORSO ESPOSITIVO si articola nella proposta di IMMAGINI TRATTE dalle DUE SERIE che caratterizzano la RICERCA sul TERRITORIO dell'AUTORE:


***


"IMMAGINARIA-MENTE"
- Cave Apuane - Vita di Marmo -

Immagini come uno SPECCHIO DEL PASSATO, in cui l'Autore riporta alla luce i DETTAGLI di un MONDO DELLE CAVE che non c'è più, una RICERCA NELL'IMMAGINAZIONE diventa sintesi, sviluppa icone frutto delle sue emozioni:
Cave di marmo abbandonate - Vecchi strumenti di cava - Monte Sagro - Ponti di Vara - Ferrovia Marmifera, sono i temi ricercati nelle EMOZIONI CONDIVISE da tutta una comunità, resi con un occhio particolarmente attento ai dettagli, in immagini che vanno a reinterpretare questi LUOGHI SUGGESTIVI nel loro intimo, sono resi nei particolari contrasti di forme e colori, luci e riflessi, particolari prospettive e composizioni volte a rievocare le tracce dell'uomo.


***


"CIELO INDIVISO"
- cielo e mare, acqua e sabbia, riflessi e trame -

 

Le poesie:



Le immagini realizzate nel LITORALE APUANO evidenziano i riflessi formati dai GIOCHI DI LUCE tra CIELO e MARE, uniti alle TRAME formate sulla superficie dell'ACQUA in movimento sulla SABBIA della BATTIGIA marina in COMPOSIZIONI di ECCEZIONALE SUGGESTIONE percettiva.

Le 19 immagini esposte sono realizzate in Stampe Fine Art di grande formato, per regalare maggiore suggestione al visitatore della mostra.

Catalogo mostra con le fotografie e le poesie abbinate.

www.paolomaggiani.it
facebook.com/VitaDiMarmo
www.cieloindiviso.it

 

*

Roma, 6/5/16: Valentino Zeichen

Conobbi il poeta Valentino Zeichen al Premio LericiPea nel 2014 e trovando nella sua persona una rara onestà intellettuale.

Sta vivendo un momento difficile, pertanto mi sento di segnalare il seguente evento di cui ho ricevuto gentile comunicazione.

Roberto

 

 

 

Cari amici e colleghi, 

In questo momento così difficile per Valentino Zeichen, abbiamo pensato di organizzare un incontro su di lui, sulla sua opera poetica e sul suo romanzo La sumera. 
L'evento è in collaborazione con gli Amici della Galleria Nazionale d'Arte Moderna, che ci hanno gentilmente offerto i loro spazi e la loro preziosa collaborazione. 

Angelo Bucarelli, Filippo La Porta e Giorgio Patrizi ci parleranno della sua produzione poetica e del romanzo La sumera, ambientato proprio tra la Galleria Nazionale e la via Flaminia; mentre Luigi Lo Cascio e Piera degli Esposti leggeranno brani tratti dal romanzo e alcune poesie.

L'incontro vuole essere soprattutto un'occasione per dare un aiuto concreto a Valentino, per coprire i costi della lunga riabilitazione alla quale dovrà sottoporsi. Per questo, l'intero incasso derivante dalla vendita dei libri sarà interamente devoluto alla figlia Marta. 
Oltre all'acquisto del libro, sarà comunque possibile dare un ulteriore contributo secondo le vostre disponibilità.

L'incontro sarà questo venerdì 6 maggio, alle 18.30, presso la Gallleria Nazionale d'Arte Moderna (ingresso da via Gramsci 73).

Vi preghiamo inoltre di diffondere la notizia tra i vostri contatti e di darne comunicazione sui giornali, in radio e ovunque sia possibile.
Vi aspettiamo numerosi. 

Sosteniamo Valentino!

Buon lavoro e a presto, 
Luigi & Carolina

*

Viareggio, 7/5/16: Spectra, dagli Angeli ai Demoni

 

 

 

SABATO 7 MAGGIO ORE 17:30 HOTEL ESPLANADE VIAREGGIO

INAUGURAZIONE dell'Esposizione:

 

" S P E C T R A " dagli Angeli ai Demoni

LA FOTOGRAFIA PERCETTIVA di PAOLO MAGGIANI.

 

In cui LE LIRICHE di ROBERTO MAGGIANI guidano nella lettura del simbolismo ri-tratto dalle Immagini Esposte in Stampe Fotografiche realizzate Grande Formato.
Tratte dalle Serie di MOSSO CREATIVO che compongono Le Mostre Fotografiche: "ANGELI IN VOLO" e " SPECTRA FIRE" di Paolo Maggiani-Fotografie, poesie di Roberto Maggiani, si sono viste precedentemente Esposte rispettivamente nel Battistero del Duomo di Carrara 2010 e nella Galleria dello SPAZIO TADINI di Milano Photo Festival 2015.


*

 

Introduzione a cura di ENRICO CARLISI
L'attrice teatrale LUCIA MENAPACE darà Lettura ed Interpretazione delle poesie.
EVELINA MATTUCCI ed ERICA PUCCIARELLI ci regaleranno una Performance di Danza Espressiva Araba.

 

*


E dopo fermatevi con noi a completare la "festa" con l'AperiCena a cura dello CHEF STELLATO dell'Hotel, su prenotazione, ci ha fatto solo 15 euro, tra l'altro seduti e serviti dal personale di sala!!!

 

*

  

 

*

 

Come arrivarci

*

Roma, 20/11/15: Le due scarpe sinistre dei poeti

 

venerdì 20 novembre, alle 17,30, all'Aleph vicolo del Bologna, 72

 

DONATO DI STASI 

presenterà la sua raccolta di Saggi (1996-2014)
 
LE DUE SCARPE SINISTRE DEI POETI
 
edita da Fermenti con la Collaborazione della Fondazione Marino Piazzolla
 
Ne parleranno l'Autore e Marco Palladini
Leggerà qualche brano del testo critico Giulia Perroni
 
 

*

Gratuito fino al 27 settembre

 

Da oggi fino a domenica 27 settembre la versione e-book del mio "L'ordine morale del Paradiso" è gratuita su amazon.it:


www.amazon.it/Lordine-morale-Paradiso-Romanzo-Vol-ebook/dp/B0101510BQ

 

*

L’ordine morale del Paradiso

 

Care Amiche e cari Amici,

da molti anni conservavo le carte di un abbozzo di romanzo iniziato quando ero in Accademia Navale a diciannove anni. Nel corso degli anni annotavo appunti per svilupparlo, finché, nel 2012, ho deciso di prenderne in mano le redini e portarlo a compimento: pur rimanendo la poesia il mio principale mezzo espressivo, mi sono voluto cimentare in questa esperienza.

Della versione iniziale è rimasto ben poco, la maturità ha avuto la meglio e il romanzo ha preso direzioni diverse da quelle che avevo pensato all'inizio. Ha subìto, in questi tre anni, molte revisioni ed è stato letto da amici competenti che hanno saputo aiutarmi, con oggettività, a ripulire ben bene il testo: ho deciso di pubblicarlo da indipendente su amazon.it ma il romanzo ha avuto un lavoro di editing come se fosse passato dalle mani di un editore.

Il suo titolo è L'ordine morale del Paradiso.

Se vorrete leggerlo, cosa che spero, lo potete trovare, su amazon.it,  in due formati: e-book e stampa (circa 200 pagine). Il prezzo mi pare abbastanza abbordabile: rispettivamente, 2,99 euro la versione e-book e 7,80 euro la versione cartacea.

Spero che il mio romanzo possa trovare il vostro favore in questi giorni estivi. Un riscontro critico, positivo o negativo che sia, mi farà veramente molto piacere, anche perché è la mia prima prova in narrativa e chi, meglio di voi, cari amici lettori, potrà darmi riscontri veritieri? Se poi, non volendo vi piacesse, sarebbe bello, come si fa tra amici sotto gli ombrelloni o nelle passeggiate estive, passare la voce... se però non vi piace acqua in bocca =)

Ringrazio fin da ora per eventuali recensioni.

 

Ecco qui i riferimenti del libro

A stampa:

www.amazon.it/Lordine-Morale-Paradiso-Roberto-Maggiani/dp/1514635135

In e-book:

www.amazon.it/Lordine-Morale-Paradiso-Roberto-Maggiani/dp/B0101510BQ/

(Chi fosse abbonato a KindleUnlimited potrà leggerlo gratuitamente).

 

Inoltre esiste la pagina facebook: 

www.facebook.com/ordinemoraledelparadiso

 

Qui il booktrailer su Youtube:

  

Ed ecco la copertina:

 

Vi ringrazio molto per l'attenzione.

Buona estate. Roberto

 

 

*

Come le rose disordinando l’aria

EUNICE ODIO – “COME LE ROSE DISORDINANDO L’ARIA” (Passigli 2015) – a cura di Tomaso Pieragnolo e Rosa Gallitelli.

 

“Intendo che il compito del poeta è quasi contrario a chi cerca esclusivamente se stesso. Il poeta va cercando Dio e solo lo incontra nel profondo di tutti gli uomini. E solo è poeta quando conosce ciò che è nell’animo di tutti gli uomini possibili; e lo conosce solo quando li ama immensamente e appassionatamente. Se mi dicessero di scegliere tra l’ appartenere ai poderosi della terra e l’appartenere a quelli che possono dar vita a una nuova parola, non vacillerei nemmeno un momento. E se mi dicessero che mi danno una grande poesia in cambio della miseria, ma solo una grande poesia, scelgo quest’ultima, benché sia solo una. Così è stato da quando ho capito che la poesia non era per me solo una propensione, ma un destino implacabile. Non c’è cosa che non darei per la Bellezza, che a sua volta è una forma di Dio; la più vicina alla Sua Natura.” (Eunice Odio).

 

 

 

Dalla quarta di copertina.

 

Questo volume raccoglie la più ampia selezione di poesie fino ad oggi presentata in Italia di una protagonista della poesia ispanoamericana del Novecento, Eunice Odio, nata a San José di Costa Rica nel 1919 e morta a Città del Messico nel 1974. Giornalista culturale (e non solo), critico d’arte, traduttrice (insegnò anche inglese e francese), la sua opera letteraria fu molto ammirata già in vita, anche da scrittori come Octavio Paz; ebbe però molti nemici, a causa soprattutto della sua fortissima vis polemica, e in particolare negli ultimi anni, ormai cittadina messicana, si trovò contro l’intera classe degli intellettuali della sinistra di quel paese che le rimproveravano la sua posizione molto critica nei confronti di Fidel Castro. La poesia di Eunice Odio è stata oggetto di una grande riscoperta negli ultimi anni; una poesia che certamente si avvicina alle esperienze del surrealismo, introdotto in America Latina in particolare dal poeta cileno Vicente Huidobro (e che peraltro arrivò a influenzare anche il giovane Pablo Neruda), ma che qui non vuole mai allontanarsi da una radice profondamente concreta, fisica, corporea. C’è chi ha parlato, a proposito per esempio della sua raccolta del 1948 Gli elementi terrestri, di “materialismo mistico” (Loreina Santos Silva): un esito questo peraltro a cui non fu immune neppure la grande poesia spagnola dall’altra parte dell’Oceano, e basti pensare a uno dei capolavori dell’ultima stagione di Juan Ramón Jiménez, Animale di fondo, pubblicata soltanto un anno più tardi, nel 1949. Ma l’originalità dell’opera poetica di questa scrittrice appare oggi ancora più netta    ed è un tutt’uno con il suo spirito indomito e indipendente. Come scrivono nella prefazione al volume Tomaso Pieragnolo e Rosa Gallitelli, i poeti che hanno scelto e tradotto le poesie che compaiono in questa antologia (e che già anni fa erano stati i primi a proporre in Italia testi dell’autrice centroamericana), “per capire ancora più a fondo la poesia di Eunice Odio è necessario comprendere la solitudine che sempre accompagnò la sua vita, un senso di perdita costante che la portava a celebrare con lucidità profonda ogni aspetto dell’esistenza come ricerca estenuante dell’amore totale e terreno, come dono naturale ed unico consegnato interamente in ogni gesto e parola”.

 

 

 

LETTERA A UNO CHE NON VISSE COME VOLEVA

 

Fratello, amico mio,

è per te questa carta che si è fatta aspettare

come i germogli del petto nell’estate.

Ti scrivo che ho pensato molto a te

e ti vedo adesso con il tuo collo inchiodato

che fugge dal torace e dalle mani:

con questo tuo modo di tenere gli zigomi

fuori di te,

più lontano dalla tua pelle che dal tuo nome.

Come credo ti dissi, giungerò d’improvviso

un giorno in cui nessuno viaggia,

un giorno ineguale che accorrerà ai miei occhi

quando io lo chiamo

e si sfilaccerà nel mio profilo

cresciuto di grappoli e di greggi.

 

Però adesso, precisamente adesso,

che ho di fronte una madre di Picasso

della epoca azzurra,

una madre inondata dei suoi materni echi

e dei suoi stessi verbi circondata,

dalle cui labbra sbocca un bimbo

intermittente e minimo,

precisamente adesso – dico –

mi viene la tua casa nel ricordo

e so, dall’odore e dalla passione e dal tatto,

che cosa mi dirai quando ritorni:

del colpo nella quiete del bambino

e del grembiule con iniziali,

all’ordine del giorno negli accordi familiari.

 

«Povero piccolo, cascò dall’arancio

la scorsa settimana, tutto intero cascò,

e non gli rimase altro

che una parte minima di labbro,

per piangere a dirotto per le ginocchia

e il vestito e la caduta.»

E la ragazza altissima con palpebre d’uva,

dove discorrono nella sera le rondini,

e la zia con pettinini nella chioma odorosa

e le braccia dolcissime.

 

E il pane in controluce di velluto

sui declivi dentro cesti abbagliati,

il pane udito sempre,

nella forma mutevole di braccia,

il molle pane

fratello primogenito del grano,

il cui fianco si ruppe in pianura.

Il pane, fratello,

il pane,

pane della tua casa

e della mia

e del fratello eterno che ci segue.

Il pane che giustifica la mitezza in pace,

quello che ci fa guardare verso l’alto la terra,

quello del lievito che trascorre in un abbraccio.

Il pane dell’uomo che riposa

col mio collo nella sua anima

ed il mio ventre in suo figlio;

il tuo,

il mio,

quello di tutti.

È per lui che,

quando nelle vendemmie imbrunisce,

tutti domandano se arrivò alla bocca,

o se è il suo odore di abituato albore

che ritorna alla bocca,

che prima del pane incarna

ed è il verbo e la voce di colomba.

 

Ti ho raccontato del pane,

fratello,

e della casa

dove il lievito cresce nella notte

e lo si sente sollevare

l’edificio del sangue;

dove il lievito

organizza il silenzio che lo abita,

aggruppa l’aria

e fonda l’acqua che lo fanno

profonda materia radunata e pura.

 

Ho poco ormai da raccontarti,

se non fosse che per svelarti tutto questo

ho lasciato momentaneamente tra le mie cose:

libri, quadri, vesti,

il mio cuore in un ramo,

e sono adesso così vicina alla sua assenza

che quasi ne ignoro la causa;

tanto assoggettata a lui che devo già tornare,

senza attardarmi,

per aiutarlo a realizzare il suo compito

di palpitare a tempo e di bastarmi.

 

 

 

CARTA A UNO QUE NO VIVIÓ COMO QUISO

 

Hermano, amigo mío,

para ti esta carta que se hace esperar

como los renuevos del pecho en verano.

Te cuento que he pensado mucho en ti

y te veo ahora con tu cuello enclavado

huyéndole al torso y a las manos:

con esa tu manera de tener los pómulos

fuera de ti,

más lejos de tu piel que de tu nombre.

Como creo que te dije, voy a llegar de pronto

un día en que no viaje nadie,

un día desigual que acudirá a mis ojos

cuando yo lo llame

y desfilará por mi perfil

crecido de racimos y rebaños.

 

Pero ahora, precisamente ahora,

teniendo frente a mí una madre de Picasso

de la época azul,

una madre inundada de sus maternos ecos

y de sus propios verbos circundada,

por cuyos labios desemboca un niño

entrecortado y mínimo,

precisamente ahora – digo –

me aviene tu casa al recuerdo

y sé, por el olor y la pasión y el tacto,

lo que me va a decir cuando regrese:

lo del palote en la quietud del niño

y lo del delantal con iniciales,

a la orden del día en los acuerdos familiares.

 

«Pobre pequeño, se cayó del naranjo

la semana pasada, todo entero cayó,

y no le quedó arriba

más que una parte mínima de labio,

para llorar muy alto por la rodilla

y el vestido y la caída.»

Y la muchacha altísima con párpados de uva,

donde discurren por la tarde las golondrinas,

y la tía con peinetas en el pelo oloroso

y los brazos dulcísimos.

 

Y el pan a contraluz de terciopelo

a cuestas en los cestos deslumbrados,

el pan oído siempre,

en la forma mudable de los brazos,

el tierno pan

hermano primogénito del trigo,

cuya cadera se quebró en el llano.

El pan, hermano,

el pan,

pan de tu casa

y de la mía

y del hermano eterno que nos sigue.

El pan que justifica la blandura en paz,

el que hace que miremos para arriba la tierra,

el de la levadura trascurrida en un abrazo.

El pan del hombre que reposa

con mi cuello en su alma

y con mi vientre en su hijo;

el tuyo,

el mío,

el de todos.

Por el que,

cuando en las vendimias anochece,

todos preguntan si llegó a la boca,

o si es su olor de acostumbrada albura

que regresa a la boca,

que antes que el pan encarna

y es el verbo y la voz de la paloma.

 

Te he hablado del pan,

hermano,

y de tu casa

en que la levadura crece por la noche

y se la siente levantando

el edificio de la sangre;

en que la levadura

organiza el silencio que la habita,

agrupa el aire

y funda el agua que la hagan

honda materia congregada y pura.

 

Poco tengo ya que decirte,

si no es que para hablarte de todo esto

he dejado momentáneamente entre mis cosas:

libros, cuadros, trajes,

mi corazón en rama,

y estoy ahora tan cerca de su ausencia

que hasta ignoro su causa;

tan por debajo de él que he de regresar ya,

sin tardarme,

para ayudarle a realizar su oficio

de palpitar a tiempo y alcanzarme.

 

 

TOMASO PIERAGNOLO

Tomaso Pieragnolo è nato a Padova nel 1965 e da vent’anni vive tra Italia e Costa Rica. La casa editrice Passigli di Firenze ha pubblicato il suo ultimo libro, il poema “nuovomondo”, finalista al Premio Palmi, Metauro, Minturnae, rosa finale del Premio Marazza e vincitore del Saturo d’Argento – Città di Leporano. Fra le sue precedenti pubblicazioni: “Il silenzio del cuore” (1985), “La lunga notte” (1987, Premio Giovani Città di Palermo), “Lettere lungo la strada” (2002, premiato al Città di Marineo e finalista al Guido Gozzano), “L’oceano e altri giorni”(2005, finalista ai Premi Libero de Libero, Guido Gozzano e Ultima Frontiera e vincitore del Premio Minturnae Giovani). Una sua selezione di poesie scelte è stata pubblicata in spagnolo dalla Editorial de la Universidad de Costa Rica e dalla Fundación Casa de Poesía (“Poesía escogida”, 2009). La sua attività di traduttore di poesia latinoamericana si svolge in collaborazione con la rivista Sagarana, nella quale dal 2007 propone principalmente autori del Costa Rica e del Centro America, mai tradotti in Italia, e con alcune case editrici, che hanno pubblicato le sue traduzioni di Eunice Odio (“Questo è il bosco e altre poesie”, Via del Vento 2009, Menzione Speciale Camaiore per la traduzione) e di Laureano Albán, (“Gli infimi crepuscoli”, Via del Vento 2010 e “Poesie imperdonabili”, Passigli 2011, finalista Premio Internazionale Camaiore, rosa finale Premio Marazza per la traduzione).  Ha pubblicato per La Recherche due ebook di traduzioni di autori ispanoamericani, “Nell’imminenza del giorno” (2013) e “Ad ora incerta” (2014).

*

29/04/15: Marmo in guerra a Ostia

 

  

 

 

Il 29 aprile 2015, alle ore 18:00, presso lo Stabilimento balneare Venezia sul lungomare di Ostia (Lungomare A. Vespucci, 8 Ostia Lido - RM), ospiti dell'Associazione "Il Leggio del Mare", si farà la presentazione del libro "Marmo in guerra", fotografie di Paolo Maggiani, poesie di Roberto Maggiani, Edizioni La Grafica Pisana.

Interverranno:

Annamaria Vanalesti (relatrice)
Roberto Maggiani (autore poeta)
Cinzia Mirasolo (attrice)
Luca Barreca (attore)

Durante la recitazione delle poesie saranno proiettate le fotografie di Paolo Maggiani relative al testo recitato.

Ti aspettiamo per un momento di condivisione.

Per informazioni e contatti:
e-mail: roberto.maggiani@larecherche.it
web: www.robertomaggiani.it ; www.leggiodelmare.it
www.robertomaggiani.it/marmo_in_guerra.asp
www.facebook.com/marmoinguerra

*

Formia, 28/03/15: La bellezza non si somma

*

26/02/14-26/02/15: Annamaria Vanalesti su Poeti e Poesia

Un anno fa (26/02/2014) usciva in libreria il mio "La bellezza non si somma", italic, festeggio proponendo in lettura la recensione di Annamaria Vanalesti uscita su "Poeti e Poesia":
 
 
  

*

La bellezza non si somma: un anno

 

Un anno fa usciva in libreria "La bellezza non si somma", italic
Ecco qui la recensione di Annamaria Ferramosca sulla rivista internazionale "Gradiva":

 

www.robertomaggiani.it/Gradiva_numero_46_Fall_2014.pdf

www.facebook.com/labellezzanonsisomma

 

*

Mancanze - Ostia: 16/02/2015

 

Al  LEGGIO DEL MARE

(presso Stabilimento balneare Venezia lungomare Vespucci 8 - Ostia)

 

LUNEDI 16 FEBBRAIO ALLE ORE 17,30

 

ALESSANDRO FO

  

Presenta

Il suo ultimo libro di poesie

MANCANZE (ed. Einaudi)

Introduce Anna Maria Vanalesti

 

 

Seguirà un aperitivo

ingresso libero

*

Due inediti su Atelier

 

Ringrazio "Atelier" per aver proposto due miei testi inediti:

"Uguaglianza" e "Il cammino della gioia"


www.atelierpoesia.it/…/poesia-i…/roberto-maggiani/190

 

 

 

*

Ultima chiamata per il 15 gennaio

*

La bellezza non si somma... il ritorno

*

La poesia e il futuro

*

Sai chi ti chiama e da dove?

 

Bibliopoesie
la rassegna di poeti contemporanei a cura di Roberto Piperno

invita la S. V.
giovedì 15 gennaio 2015, dalle 17:30 alle 19:00
presso la Biblioteca Nelson Mandela di Roma

a intervenire all’incontro di poesia:

SAI CHI TI CHIAMA E DA DOVE?
(La bellezza non si somma)

con Donato Di Stasi, Roberto Maggiani e Annamaria Vanalesti
Attori: Cinzia Mirasolo e Luca Barreca

Ingresso libero

Biblioteca Nelson Mandela, Via La Spezia 21 – Roma
www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?jppagecode=biblioteca_appia.wp

 

www.facebook.com/labellezzanonsisomma
www.facebook.com/events/991361727544630/ 

 

 

*

Ci vuole un fisico - per la poesia -

 

Segnalo questo evento:

 

"La bellezza non si somma": la poesia a che calcolo risponde?

http://giornalismopo-etico.blogspot.it/2014/12/la-bellezza-non-si-somma-la-poesia-che.html

 

È l'ultimo vincitore del Premio Lerici-Pea per l'inedito, uno dei riconoscimenti italiani più prestigiosi nel campo della poesia. È un fisico, nel senso che è un uomo di scienza prestato alla poesia, ma forse più un poeta prestato alla scienza. Noi ci accontenteremo di farci prestare un poco della sua arte per discuterne insieme agli studenti che quest'anno sosterranno la maturità. Un esperimento riuscito lo scorso anno che si tenta di replicare. [...]

Simone di Biasio

 

Ci vuole un fisico (per la poesia)

https://www.facebook.com/events/731022736974743/

 

*

Cielo indiviso

 

Cielo indiviso è una mia raccolta poetica pubblicata nel 2008 con Manni Editori, quest'oggi (2014) rivista e edita in formato elettronico per Kindle, disponibile su amazon.it:

 

 

www.cieloindiviso.it

 

*

Incontri con la poesia contemporanea: Tra poesia e scienza

 

*

la poesia al tempo dei social

 

Segnalo l'articolo di Liza Bellandi su RadioEco.it, riguarda LaRecherche.it, il titolo è: la poesia al tempo dei social - rispondendo a montale

La ringrazio.

 

*

Fosdinovo, 04/10/14: marmo in guerra

*

Roma, 25/09/14: Ciclica »
Questo testo è in formato PDF (244 KByte)

*

Invito per il 20 settembre a La Spezia

Care Amiche e Amici, siete tutti invitati, se venite fatevi vedere.

 

Chiusura Premio LericiPea 2014 – 60^ Edizione

Sabato 20 Settembre

Salone della Giunta Provincia della Spezia

ORE 10.00
Saluti di Giuseppe Forlani
Prefetto della Spezia

Marino Fiasella
Comm. Str. Provincia della Spezia

Marco Caluri
Sindaco Comune di Lerici

Lucilla Del Santo
Presidente p.t. Premio LericiPea

 

ORE 10.30
Premio “Paolo Bertolani”
a FRANCO LOI
Presenta Stefano Verdino, Università degli Studi di Genova

 

ORE 11.30
Premio Poesia Inedita
a ROBERTO MAGGIANI
Presenta Valentino Zeichen, Poeta

 

ORE 12.30
Inaugurazione della Mostra “Foto-Ritratti di Autori Italiani e Altri“
a cura di Mladen Machiedo e dell’Istituto Italiano di Cultura di Zagabria

ORE 13.00 Cocktail

 

Salone della Giunta Provincia de La Spezia
Palazzo del Governo - Via Vittorio Veneto, 2 - 19124 - La Spezia

 

Guarda tutto il programma della cerimonia di premiazione...

*

La Spezia 20/09/14: Premiazione Lericipea, il programma »
Questo testo è in formato PDF (1371 KByte)

*

Carrara, 06/09/14: Reading Impressioni d’Africa

*

Isola dei Poeti, 22/07/14: Letture

Romani, passerete?

 

ISOLA DEI POETI ALL’ISOLA TIBERINA 2014

manifestazione poetica organizzata e coordinata da Roberto Piperno e Francesca Farina

presso CINELAB DELL’ISOLA TIBERINA

nell’ambito della manifestazione “ISOLA DEL CINEMA” di Giorgio Ginori

 

 

MARTEDI’ 22 LUGLIO 2014, ORE 19,00-21,00

 

Silvana Baroni

Roberto Maggiani

Laura Sagliocco

Enrico Pietrangeli

Sara Zuhra Lukanič

Paola Oliva

 

*

Seravezza, 24/07/14: Marmo in guerra

 

 

Il 24 luglio alle 21:30 a Seravezza (LU), in piazza Carducci, sotto la statua dell'Apuano

la S.V. è invitata a partecipare alla presentazione del libro (Edizioni La Grafica Pisana) realizzato con le fotografie e le poesie della mostra fotografica "Marmo in guerra", esposta a Carrara nella galleria di Palazzo Corsi in piazza Alberica nell'ambito della rassegna Marble Weeks, fino al 4 agosto 2014.

Interverranno Alessio Giannanti degli Archivi della Resistenza di Fosdinovo (Circolo Edoardo Bassignani) e gli autori: Paolo Maggiani (fotografo), Roberto Maggiani (poeta). Nel corso della serata saranno declamate le poesie.

 

www.facebook.com/events/834704043208932

 

 

*

Carrara, 12/07/14: Marmo in guerra

 

La S.V. è invitata il giorno 12 luglio 2104 alle ore 18:00 a partecipare all’inaugurazione della mostra fotografica

MARMO IN GUERRA

Palazzo Corsi – Piazza Alberica (Carrara)

Durante l’inaugurazione, condotta dagli artisti, interverranno in dialogo:

Carlo Ciappi (Docente D.A.C. – FIAF e attore)
Alessio Giannanti (Archivi della Resistenza - Circolo Edoardo Bassignani)
Marzia Dati (Critico letterario e traduttrice)
Lucia Menapace (Attrice)
Tra i presenti chi vorrà potrà chiedere di intervenire

La mostra, improntata principalmente sulla fotografia di Paolo Maggiani, sarà completata dall’apporto degli artisti, Roberto Maggiani e Gian Luca Maggiani; i tre Maggiani, con le loro opere, si evidenziano in tre campi artistici complementari, rispettivamente:

fotografia – poesia – pittura

Le diciassette stampe fotografiche in bianco e nero sono accompagnate da altrettanti testi poetici di Roberto Maggiani, esposti lateralmente alle fotografie da cui traggono ispirazione.

Il pittore ed illustratore Gian Luca Maggiani espone una sua opera pittorica dedicata al titolo della mostra.

Le fotografie sono scatti realizzati sulla Linea Gotica, alla ricerca delle tracce dell’ultima Guerra Mondiale. Cannoneggiamenti, bombardamenti, mitragliamenti, scontri i cui colpi, in schegge e proiettili, hanno lasciato la loro impronta su monumenti di commemorazione ai caduti nella Prima Grande Guerra, ma anche su fontane e pievi in marmo. Le ferite, che ancora oggi sono visibili sulle superfici di un marmo che si è trovato ad essere testimone della Seconda Grande Guerra, oggi rappresentano un monito, amplificano il messaggio e sottolineano il ricordo che questi monumenti rappresentano; ma soprattutto la mostra vuole essere un riconoscimento verso tutti coloro che hanno donato la loro vita per la libertà della propria patria: un auspicio di pace.

Ingresso gratuito
Al termine della presentazione sarà offerto ai presenti un piccolo rinfresco

https://www.facebook.com/marmoinguerra
#marmoinguerra

 

*

La bellezza non si somma a Carrara

 

 

Il corpo è la fitta rete che tiene qui lo spirito
che altrimenti si perderebbe per luoghi immaginati
e fantasie


LA GALLERIA BLU CORNER
di NICOLA RICCI
via Loris Giorgi, angolo piazza Alberica, a Carrara

è lieta di presentare

LA BELLEZZA NON SI SOMMA
italic, 2014

il nuovo libro di poesie di ROBERTO MAGGIANI

L’autore ci conduce lungo un percorso leggero ed emozionante dove attraverso le immagini e le sensazioni partecipiamo allo svolgersi di un desiderio che aderisce alla sequenza di bellezze, di oggetti, di realtà […]
La bellezza non si somma è un libretto che si legge con apparente facilità e pian piano rivela la sua profondità e ricchezza, secondo un procedere che è spesso proprio quello della poesia migliore.
Carlo Molinaro

Intesse il dialogo con l’autore la professoressa
MARZIA DATI

letture dell’attrice
LUCIA MENAPACE

La S.V. è invitata a partecipare
il giorno sabato 28 giugno alle ore 18:30

A me pare, in definitiva, che Roberto Maggiani peschi nell’amore semplice della sua coscienza di uomo e di poeta, e dunque nel più fondo, dove tutto diventa irriducibile e armonizzante - “la verità nascosta si paga”, convinto che il verso è amore - quello stesso che Auden rigorosamente ricerca tra e per gli uomini, per poter contemplare ogni particolare della nostra esistenza più intima e ogni rapporto umano senza risparmi e senza nostalgie diventando padroni delle proprie scelte.
Eugenio Nastasi

*

www.robertomaggiani.it
www.facebook.com/labellezzanonsisomma
#labellezzanonsisomma

*

I want you!

*

Festival della Poesia a Fondi

 

Sei poeti in cerca di “verso Libero”, I Festival di poesia a Fondi

3 giorni di eventi a metà giugno, e Rondoni scrive un testo inedito per la città

 

Si terrà dal 13 al 15 giugno 2014 la prima edizione del festival di poesia contemporanea “verso Libero” organizzato dall’associazione “Libero de Libero”. A Fondi (LT) arriveranno sei tra i più grandi poeti italiani viventi ed altrettante giovani promesse della poesia nazionale. Scenario principale del Festival sarà il quartiere ebraico della Giudea, ma sarà l’intera città ad essere coinvolta con mostre, flash mob e la distribuzione di “scontrini poetici” in tutte le attività del centro storico fondano. Il messaggio è chiaro: la poesia è quotidiana e “a lei non si può resistere” (slogan della kermesse) prima di ogni altro elemento.

Il Festival prevede anche una “serata off” di presentazione delle proprie finalità che si terrà nella casa delle Arti dell’Aps “Beltempo” il 12 giugno 2014, dove a partire dalle 21 i “xversiliberi” metteranno in performance i propri versi accompagnati dal duo Forte vs. Leo e il poeta Iago comporrà versi in estemporanea sempre lasciandosi ispirare dalla musica.

Si entrerà nel vivo del Festival il 13 giugno, presso il cortile della Giudea, luogo che accoglierà la serata inaugurale ricca di eventi. L’attrice Serina Stamegna porterà in scena il monologo teatrale inedito di Davide Rondoni, La bellezza e il pantano (ed. D’Arco, 2014), con la regia di Pasquale Valentino. A seguire sarà proiettata una videointervista a Rodolfo Di Biasio, poeta amico di Libero de Libero nei suoi ultimi anni di vita: lo stesso Rodolfo salirà poi in cattedra, dopo la presentazione affidata a Stelvio Di Spigno, per leggere cinque suoi testi. Infine il reading ri-Ascolta la Ciociaria dedicato alla poesia deliberiana reinterpretata anche attraverso le musiche scritte dal M° Gabriele Carbone e le voci di Daniele Campanari e Simone di Biasio. La serata si concluderà nel giardino di villa Cantarano, dove si potrà fare visita ad una installazione curata da Michele Venditti e si potranno leggere dei proprio versi attorniati da alberi d’aranci ed accompagnati dal sassofono di Laura Venditti. Dal pomeriggio sarà inoltre visitabile la mostra scatti di versi per de Libero del circolo fotografico “Fotografichementi

I “big” (Claudio Damiani, Milo De Angelis, Nicola Bultrini, Luigia Sorrentino, Rossella Tempesta, Edoardo Sant’Elia) saranno protagonisti della seconda giornata del Festival, quella del 14 giugno, quando prima (ore 16) ascolteranno i “Versi in riva” presso il Camping Village Le Dune di giovani esordienti coordinati da Rocco Mattei, e poi (ore 21, cortile della Giudea) “sfideranno” in versi in una “maratona poetica” i sei giovani rispondenti ai nomi di Valerio Grutt, Anna Ruotolo, Isabella Leardini, Maria Borio, Stelvio di Spigno e Alessandro De Santis. Ciascuno leggerà quattro testi, due per ogni tematica deliberiana proposta: la terra, intesa come luogo natìo, e il viaggio, inteso come distacco dal luogo d’origine. Le letture saranno accompagnate da esibizioni live dell’Atelier della danza e inframezzate dalla proiezione del corto “Camera Oscura” di Antonio Fasolo, ispirato alle vicende di Libero de Libero.

La giornata conclusiva del Festival “verso Libero” partirà dalle 11.30 del mattino nella sala di Palazzo Caetani che ospiterà la mostra Poesia tempo presente di Paola Mancinelli e la presentazione del libro L’Italia letteraria di Libero de Libero (a cura di Daniele Treglia, ed. D’Arco, 2014), raccolta di articoli del poeta di Fondi scritti per l’omonimo periodico negli Anni Trenta del secolo scorso. La mattinata si concluderà con una visita guidata presso il monastero di San Magno ed un pranzo al sacco sul luogo. La serata di chiusura, invece, prevedrà ancora grandi sorprese: alle 19, nella sala conferenze di Castello Caetani, si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso per opera prima edita “Solstizio” e alle 21, sulla terrazza dello stesso Castello, la piéce teatrale Pasolini a Villa Ada con l’attore Ivan Festa a dare vita al testo omonimo scritto da Giorgio Manacorda.

 

*

Ma quando arrivi?

*

Torino, 14/06/14: La bellezza non si somma

*

La bellezza... danza

 

Vi aspetto sabato alle 18, i ballerini e l'attrice sono molto bravi, interpreteranno: Los Latinos, Fetish, La paura; tre poesie tratte da #labellezzanonsisomma

 

*

Roma, 17/05/14: La bellezza non si somma danza

*

Pisa 9 maggio ore 18

*

Libreria Odradek, Roma, 16/05/14 ore 17.30

 

ODRADEK La Libreria

Via dei Banchi Vecchi, 57 – Roma

(Tel. 06-6833451) odradek@tiscali.it

 

 

Venerdì 16 maggio – ore 17:30

 

 

"Un suono simile al fruscio di foglie II"
(La Poesia salverà Odradek?)

Reading poetico di solidarietà e mobilitazione in sostegno della Libreria

a cura di Francesco De Girolamo e Gabriella Gianfelici


Con l'adesione e la partecipazione di:

 

Dona Amati, Lucianna Argentino,

Maria Letizia Avato, Marco Belocchi,

 Paolo Carlucci, Mauro Corona, Paola d'Agnese,

Rosaria Di Donato, Sandro Di Segni,

Moussia Fantoli, Miro Gabriele, Giovanna Iorio,

 Maria Paola Langerano, Roberto Maggiani, Ugo Magnanti,

Monica Martinelli, Cinzia Marulli Ramadori,

Donatella Mei, Maria Musik, Massimo Pacetti, Alberto Pasqui,

Enrico Pietrangeli, Roberto Piperno, Lorenzo Poggi,

Antonella Rizzo, Loredana Savelli,

Ribka Sibhatu, Giuseppe Spinillo, Stefania Vassura.

 

*

09/05 e 10/05... Spargete la voce...

 

Vi aspetto, chi ha parenti e amici da quelle parti sparga la voce:

La bellezza non si somma, non vorrete mica restare bruttini?

 

 

C'è un errore nella strada della presentazione a La Spezia, è via Carpenino (Locali del Teatro Civico), non via Carpineto... scusate :)

*

La bellezza non si somma a La Spezia il 10 maggio

 

Associazione Amici del Lerici Pea, Premio Montale Fuori di Casa e Pen Club Italiano

La Spezia, Sabato 10 maggio ore 16.30
URBAN CENTER - via Carpenino

(Locali del Teatro Civico)

Presentazione del libro

La bellezza non si somma, italic (2014)
di Roberto Maggiani

Dalle poesie si delineano affreschi di un mondo in svolgimento, soggetto principale è l'umanità con i suoi affetti e le sue ossessioni, immersa in auna bellezza che non si può sommare, perché o è o non è.

Su fb:

www.facebook.com/events/464034227061070/

*

Biografia

Roberto Maggiani è nato a Carrara nel 1968 e vive a Roma, dove insegna. Laureato in Fisica all’Università di Pisa, è divulgatore scientifico e poeta. In particolare si occupa del rapporto tra poesia e scienza. Ha fondato, insieme a Giuliano Brenna, la rivista letteraria libera LaRecherche.it, di cui è coordinatore di Redazione, e per la quale cura la collana di eBook “Libri liberi”. Questa è la sua tredicesima raccolta di poesie. Suoi testi e traduzioni dal portoghese sono pubblicati su varie riviste letterarie e antologie.

E-mail: roberto.maggiani@larecherche.it
Web: www.robertomaggiani.it


  

*

La bellezza non si somma il 9 maggio a Pisa

 

Venerdì 9 Maggio 2014 – ore 18:00

 

Caffè dell’Ussero di Pisa
Palazzo Agostini – Lung.no Pacinotti 27 – 56126 Pisa

 

Valeria Serofilli presenta il volume

 

La bellezza non si somma
(Italic 2014, Collana Rive)
di Roberto Maggiani

Nell’ambito della serata letture dedicate a Galilei e alla Cattedrale di Pisa

Letture di Rodolfo Baglioni
Musiche con chitarra di Sergio Berti, Damiano Bertuccelli e Giulio Lepri

 

La S.V. è gentilmente invitata

 

*

 

Roberto Maggiani è nato a Carrara nel 1968 e vive a Roma, dove insegna. Laureato in Fisica all’Università di Pisa, è divulgatore scientifico e poeta. In particolare si occupa del rapporto tra poesia e scienza. Ha fondato, insieme a Giuliano Brenna, la rivista letteraria libera LaRecherche.it, di cui è coordinatore di Redazione, e per la quale cura la collana di eBook “Libri liberi”. Questa è la sua tredicesima raccolta di poesie. Suoi testi e traduzioni dal portoghese sono pubblicati su varie riviste letterarie e antologie.
E-mail: roberto.maggiani@larecherche.it
Web: www.robertomaggiani.it

 

*

 

www.facebook.com/events/488267644633892/

#labellezzanonsisomma

 

*

Premio Euromobil Under 30 »
Questo testo è in formato PDF (114 KByte)

*

Terracina, 10/04/14: Incontro con la poesia...

 

Settimo incontro di poesia contemporanea a scuola.

Al Liceo ‘Leonardo da Vinci’ di Terracina ospite di Biasio con l’opera prima

 

"... vorrei che i bambini

non si parlassero al telefono

che avessero di meglio da colorare,

vorrei che il loro italiano non fosse perfetto

lasciando nitida la cadenza

tra il dialetto di una terra

e il riverbero del qualcosa che ci ha partoriti.

 

Simone di Biasio, Assenti ingiustificati

 

 

«“Assenti ingiustificati” sono tutti, “siamo” tutti. Anche un giovane appena venuto, anche lui è assente ingiustificato». Così scrive Claudio Damiani, uno dei più celebri poeti italiani contemporanei, nella prefazione al primo libro di poesie di Simone di Biasio, silloge vincitrice del Premio “I Tredici” del Centro di Poesia di Roma. Scive ancora Damiani: «E ecco, allora, non c’è solo “la condizione giovanile oggi” in questo libro, o meglio c’è, ma c’è anche altro, c’è uno sguardo vero sul mondo, sull’uomo, su tutto, uno sguardo per giovani e meno giovani, per vecchi e per bambini. “Si dovrebbe chiedere alle cose / Di cosa hanno bisogno per nominarsi meglio”. Simone comincia da un luogo inatteso, che spiazza: la lingua. Perché tutti hanno ricette per raddrizzare il mondo: si dovrebbe far questo, quest’altro, toglier questo, metter quest’altro…, tutti si riempiono la bocca… ma nessuno pensa alla lingua. Ci pensava il grande, antico filosofo Confucio, oggi più attuale che mai, che parlava di “raddrizzamento dei nomi”, e identificava la sincerità tra parola e cosa con la Via, il Tao da cui tutto è generato (“Se non ci fosse la sincerità non ci sarebbero gli esseri”, diceva), fuoco etico e al tempo stesso politico, sociale, buon governo di se stessi nel mondo».

 

Simone di Biasio sarà ospite a Terracina giovedì 10 aprile alle ore 15.30 all’interno della biblioteca del liceo “L. da Vinci”, dove dialogherà con gli studenti e con i docenti che stanno aderendo alla serie di “Incontri con la poesia contemporanea. Sette modi di aderire al reale”. L’iniziativa nasce dalla collaborazione del Liceo  “Leonardo da Vinci” e dell’Associazione “Libero de Libero” di cui di Biasio è presidente, è al suo ultimo appuntamento con l’autore e prosegue nel verso di un continuo feedback con i ragazzi, pronti a recepire ogni sussulto provenga dalla poesia. Parteciperanno al dialogo anche alcuni docenti, tra cui la prof.ssa Roberta De Luca, ex insegnante del giovane poeta.

 

L’ultimo appuntamento con i ragazzi della scuola di Terracina sarà probabilmente ancora più interessante perchè prevedrà un “poetry slam” e giovedì 24 aprile prossimo gli studenti stessi si sfideranno a colpi di versi.

L’incontro è come sempre aperto a tutti ed è, naturalmente, gratuito.

 

_________________

Cenni biografici autore. Simone di Biasio è nato a Fondi, in provincia di Latina, il 25 Luglio del 1988. Laureato in Comunicazione a “La Sapienza” di Roma, è giornalista pubblicista e lavora come ufficio stampa per eventi ed Enti pubblici e privati. Attualmente cura la comunicazione relativamente alle iniziative artistiche del pittore inglese André Durand con la Fondazione “IDEA FINE ART”.

È’ direttore responsabile di “Reader’s Bench” (www.readers-bench.com), blog di libri e letteratura con magazine trimestrale ed è nella redazione online della rivista di poesia “Atelier”. È tra i fondatori dell’Associazione “Libero de Libero” e riveste la carica di Presidente.

È stato tra i premiati del Concorso internazionale di poesia “Castello di Duino” e a Trieste ha stretto amicizia con Titos Patrikios. Nel 2011 ha vinto il Premio di Poesia “E. Cantone” a Savignano sul Rubicone e dallo stesso anno è ospite di “Educare alla bellezza” di Davide Rondoni. Sempre nel 2011 è stato premiato con la “Coppa Cinelli” al concorso nazionale “Latina in versi”. A luglio 2013 è stato invitato a “Parco Poesia” a Rimini da Isabella Leardini, Festival dedicato ai giovani poeti degli Anni Ottanta e Novanta.

“Assenti ingiustificati” (EdiLet, Settembre 2013) è il suo primo libro di poesie battezzato da Claudio Damiani che lo ha scelto a Febbraio 2013 tra i vincitori del Premio “I Tredici” del Centro di Poesia di Roma in Campidoglio.

 

Booktrailer realizzato dal regista Marco Marcantonio: https://www.youtube.com/watch?v=Nd9ARSNimKU

 

*

Premio Astrolabio 2014 »
Questo testo è in formato PDF (467 KByte)

*

La vita in prosa

 

LA VITA IN PROSA

 

Concorso Nazionale di Narrativa

 

 Terza edizione, 2014 

 

- scadenza 31 maggio 2014 - 

 

 

NORME DI PARTECIPAZIONE

 

 

Il Concorso prevede la selezione di scritti inediti in prosa (racconti, lettere, considerazioni, brani di diario e qualsiasi altro testo creativo scritto in prosa).

 

Periodicamente alcuni dei testi migliori pervenuti potranno inoltre essere inseriti, indipendentemente da quella che sarà la classifica finale del Concorso, nella rivista telematica DEDALUS: corsi, concorsi, testi e contesti di volo letterario, www.ivanomugnainidedalus.wordpress.com. Nel sito DEDALUS sono presenti, preceduti da un commento introduttivo, liriche, prose e interventi critici di alcune delle voci più significative del panorama letterario contemporaneo e alcuni autori giovani o emergenti dotati di personalità e talento.

 

La Giuria del Concorso, composta da Mauro Ferrari (poeta, critico, direttore editoriale di puntoacapo Editrice), Luigi Fontanella (poeta, scrittore, critico letterario, direttore della rivista internazionale “Gradiva”) Roberta Lepri (scrittrice), Ivano Mugnaini (scrittore, consulente editoriale, co-direttore della collana di narrativa AltreScritture di puntoacapo Editrice, Alessandra Paganardi (scrittrice, collaboratrice di riviste letterarie nazionali), Daniela Raimondi (poeta e scrittrice), Valeria Serofilli (scrittrice, presidente del Premio Astrolabio), valuterà tutti gli scritti pervenuti e  proporrà infine a puntoacapo Editrice una rosa di Finalisti, tra cui tre Vincitori.

 

I lavori Vincitori saranno pubblicati da puntoacapo Editrice, www.puntoacapo-editrice.com   www.puntoacapoeditrice.wix.com/puntoacapo  in un numero speciale dei “Quaderni di Narrativa Dedalus”, vero e proprio “Annuario” della narrativa italiana,  in cui i primi tre classificati saranno ospitati con una vetrina dei loro testi e  alcuni degli autori selezionati potranno comparire con il loro racconto più significativo.

 Al volume contenente i racconti vincitori e segnalati sarà dato ampio rilievo e godrà di una promozione di assoluto rilievo grazie alla mailing-list dell’Editrice e a tutti i canali di informazione ritenuti utili ed efficaci.

 

Agli Autori che invieranno al Concorso La Vita in Prosa testi ritenuti interessanti potrà inoltre essere proposta la presentazione critica dei lavori con cui hanno partecipato, o di altri, anche già editi, presso lo storico Caffè letterario dell’Ussero di Pisa, o presso la Villa di Corliano, www.corliano.it , a San Giuliano Terme (Pisa), nell’ambito degli eventi letterari promossi dall’Associazione “AstrolabioCultura”, appuntamenti che hanno visto avvicendarsi nei mesi scorsi alcune personalità interessanti della prosa e della poesia contemporanea.

 

 

     

MODALITÀ DI INVIO

 

Gli autori interessati devono inviare i loro testi inediti entro il 31 maggio 2014. I partecipanti potranno inviare da uno a tre racconti, lettere, pagine di diario o brani di prosa creativa, a tema libero e di lunghezza compresa fra le due e le dieci cartelle per ciascun testo, tramite file in formato Word .doc (non .docx) oppure RTF,  allegato ad un messaggio e-mail indirizzato al seguente indirizzo: ivanomugnaini@gmail.com, indicando come oggetto del messaggio: "Concorso La Vita in Prosa 2014”.

 

I dati personali dell’autore (nome, recapito postale, telefono, cellulare e indirizzo di posta elettronica) dovranno essere riportati esclusivamente nel corpo del messaggio, non nel file dei racconti. Nel corpo del messaggio dovrà anche essere trascritta la seguente dichiarazione: “I testi sono inediti e di mia esclusiva creazione. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del decreto numero 196/2003 nell'ambito del Concorso LA VITA IN PROSA”.

 

È previsto un contributo spese di 10 € da inviarsi tramite pagamento sulla Carta Postepay numero 4023 6006 5865 2286 intestata a Ivano Mugnaini (codice fiscale MGNVNI64H12L833T);

oppure tramite contante in una lettera (preferibilmente raccomandata) inviata a:  Ivano Mugnaini - via delle Sezioni, 4348 - Località Bargecchia - 55040 Corsanico (Lucca).

 

La partecipazione al Concorso implica l'accettazione del presente regolamento in tutti i suoi punti. Il corretto ricevimento del messaggio e dei file con il racconto o i racconti, e la conseguente iscrizione al Concorso, saranno comunicati via e-mail a tutti i concorrenti. Il nome dei Vincitori sarà comunicato sul sito Dedalus, su diversi portali letterari e sul sito di puntoacapo Editrice.

 

Per eventuali richieste di maggiori informazioni, o per qualsiasi altra richiesta riguardante il Concorso, scrivere all'indirizzo e-mail: ivanomugnaini@gmail.com.

 

*

31 marzo ore 16 a Napoli: La bellezza non si somma

*

Oh... vi aspetto

 

Care Amiche e Amici de LaRecherche.it, oh!, vi aspetto...

intanto fatevi un bel valzer

 

 

 

Fuori il libro!

Rassegna a cura di Roberto Raieli e Marzia Spinelli

 

28 marzo 2014, ore 17.00

Comune di Roma – Sala della Protomoteca

Roma, piazza del Campidoglio

 

Roberto Maggiani

presenta

 

LA BELLEZZA NON SI SOMMA

(italic, 2014)

 

 

Introduce

Dario Nanni

 

dialogano con l’autore

Elio Pecora e Annamaria Ferramosca

 

Attori

Cinzia Mirasolo

Fabrizio Calimera

 

Ingresso libero

 

www.facebook.com/labellezzanonsisomma

www.robertomaggiani.it/la_bellezza_non_si_somma.asp

 

Terre Vivaci: www.terrevivaci.com

Italic Pequod: www.italicpequod.it/italicpequod

LaRecherche.it: www.larecherche.it

 

  

*

Terracina, 27/03/2014: Francesco Giuntini, poeta, medico...

 

Sesto incontro di poesia contemporanea a scuola.
Al ‘Da Vinci’ di Terracina ospite Giuntini, medico poeta


Ti porto via per niente, devi solo
darmi la mano. Lascia che leggero
si scopra il peso, che l’ora del giorno
scivoli dal suo solito sentiero.
Francesco Giuntini, “I colori dell’ombra”

 

«Giuntini adotta ad un livello sorprendente le strutture poetiche che per secoli hanno costituito la tradizione italiana. Egli usa, con estrema sapienza e raffinato gusto, il nostro endecasillabo, le nostre terzine e quartine e il nostro sonetto come forse nessuno oggi oserebbe, ama le rime e le assonanze, ma nonostante ciò è assoluta la credibilità attuale della sua arte, e il contatto immediato del lettore con le sue pagine e – vorrei dire – la soddisfazione che ne trae». Così il celebre critico Giuliano Manacorda sul poeta Francesco Giuntini, autore de “I colori dell’ombra” anche in versione bilingue italiano-inglese. Continua Manacorda a margine del premio Circe Sabaudia: «Le pagine di Giuntini contengono un vero diario poetico[…] ; ma la sua poesia spazia al di là del nostro quotidiano alla cultura e ai miti della classicità greca rivissuti con una sensibilità tutta moderna e attuale lungo una nozione del divenire che è tragica ma, forse, ad un tempo serena, tale da dettare una poesia che è insieme elegante e profonda, che può suggerire al lettore momenti di profonda riflessione».

 

Francesco Giuntini, poeta, medico e quasi matematico per l’esattezza del verso, sarà ospite in videoconferenza con il suo ultimo libro “I colori dell’ombra” a Terracina giovedì 27 marzo alle ore 15.00 all’interno dell’aula magna del liceo “L. Da Vinci”, dove dialogherà con gli studenti che stanno aderendo alla serie di “Incontri con la poesia contemporanea. Sette modi di aderire al reale”. L’iniziativa, nata dalla collaborazione dell’Associazione “Libero de Libero” e alcuni insegnanti del liceo, è al suo penultimo appuntamento e prosegue nel verso di un continuo feedback con i ragazzi, pronti a recepire ogni sussulto provenga dalla poesia. L’anima di questo progetto, infatti, risiede proprio nei giovani studenti che si apprestano ad affrontare la maturità anche attraverso il contatto diretto con i poeti contemporanei: relazioni curatissime, attenzione sempre alta e riflessioni originali sono gli ingredienti degli incontri sin qui svolti. Poesia nella poesia. Parteciperanno alla videoconferenza oltre agli studenti del Progetto anche il prof. Maurizio Testa (Rapporto poesia di Francesco Giuntini e scienza) e la prof. ssa Nisida Bortone (L'immobilismo dell'uomo modernonei sonetti di Francesco Giuntini).

 

L’incontro è aperto a tutti ed è, naturalmente, gratuito.

_________________
Cenni biografici autore. Francesco Giuntini è nato il 10 novembre 1952 a Firenze, dove si è laureato e ha svolto l’attività professionale di medico.
Sue opere edite:
Istanbul, L’Autore Libri, Firenze 1990
Del paggio e della pietra, Rebellato Editore, San Donà di Piave, 1991
Lancette, Polistampa, Firenze 1995
La catena dei giorni, Polistampa, Firenze 1998
La fabbrica del tempo, Polistampa, Firenze 2001
Il senso della misura, Polistampa, Firenze 2006
I colori dell’ombra, Polistampa, Firenze 2009 [testo a fronte in inglese a cura dell’Autore]

Citazioni su testi di critica e antologie:
I limoni – La poesia in Italia nel 1995 a cura di F. De Nicola e G. Manacorda – Caramanica Editore, 1996
Nostos - Poeti degli anni novanta a Firenze - Ed. Polistampa, Firenze 1997
Appunti critici – La poesia italiana del tardo Novecento di G. Linguaglossa - Ed. Scettro del Re, Roma 2002
La città scritta di Franco Manescalchi – Edifir, Firenze 2005
Dalla lirica al discorso poetico – Storia della poesia italiana (1945-2010) di G. Linguaglossa – Edilet, Roma 2011

Traduzioni pubblicate su riviste:
The Literary Review (vol. 46 n°4, summer 2003) – Madison, NJ, USA.
ACM Another Chicago Magazine (n°46, 2005) – Chicago, IL, USA.

*

Napoli, 31/03/14: La bellezza non si somma - presentazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
L'Associazione Amici di Marcel Proust
La Rivista Letteraria Libera LaRecherche.it

presentano

LA BELLEZZA NON SI SOMMA, italic (2014)
la nuova raccolta poetica di Roberto Maggiani

Napoli, 31 marzo 2014, ore 16.00

Palazzo Serra di Cassano
sede dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
Via Monte di Dio

Introduzione e conduzione: Gennaro Oliviero
Relatori: Enzo Rega e Maria Pia de Martino
Lettura poesie: Maria Pia de martino
Sarà presente l'autore

Ingresso libero

www.facebook.com/labellezzanonsisomma
www.robertomaggiani.it/la_bellezza_non_si_somma.asp

 

*

Le foglie, a volte, sanno molto più di noi

 

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”

Viale Oscar Sinigaglia, 18 – Roma

 

Domenica 23 marzo 2014, ore 17

Le foglie, a volte, sanno molto più di noi

 

Incontro con l’autore: Marco Annicchiarico*

Introduce Anna Maria Curci

 

Marco Annicchiarico è nato a Milano nel 1973 e, attualmente, si trova in Sicilia, a Barcellona Pozzo di Gotto. Ha vissuto a Torino per cinque anni, fondando un’Associazione Culturale e la rivista letteraria Fuori Asse. Nel 2007 con l'amico Giacomo Rabiti ha curato e prodotto un cd tributo a Vinicio Capossela, coinvolgendo diciotto artisti della scena musicale indipendente. Nel 2009 ha pubblicato il libro di poesie e poco più lontano (LietoColle). Suoi testi sono comparsi in diverse antologie, su riviste cartacee e siti letterari. Lo scorso anno ha pubblicato due plaquette con Gattili Edizioni e ha realizzato Canzoni da stonare, libro autografo in carta riciclata a tiratura limitata. Ha due progetti musicali: i Pura Follia e la Turi Mangano Orchestra. È redattore di Poetarum Silva e scrive recensioni musicali per Shiver e Fuori Asse.

 

*ingresso con tessera ARCI; è possibile tesserarsi in sede

 

*

Roma, 14/03/14: Madreperla

 

Fuori il libro!

Gli autori mettono a nudo i propri libri appena pubblicati

rassegna a cura di Roberto Raieli e Marzia Spinelli


Sesto appuntamento

14 marzo 2014, ore 17.00
Comune di Roma – Sala del Carroccio
Roma, piazza del Campidoglio


Davide Cortese
presenta
Madreperla
(LietoColle, 2013)

introduce
Dario Nanni
dialogano con l’autore
Sabino Caronia, Plinio Perilli e Marzia Spinelli

 

Terre Vivaci associazione culturale: www.terrevivaci.com
LietoColle edizioni: www.lietocolle.info

*

Roma, 14/03/14: Di volo e di lava

 

Associazione culturale Aleph
Vicolo del Bologna, 72
Trastevere – Roma


Venerdì 14 marzo 2014 ore 17.30


Incontro con il libro

Di volo e di lava

puntoacapo editore

di

Marisa Papa Ruggiero

 

Relatori

Luca Benassi
Giorgio Linguaglossa

Coordina

Luigi Celi

Letture

Giulia Perroni


È gradita la Sua presenza

 

*

Roma, 11/03/14: L’occhio degli alberi

 

La presentazione del libro di Eugenio Nastasi "L'occhio degli alberi" si terrà il giorno 11 marzo, ore 18.30, al SANACAFE', Roma, Via Pompeo Magno 12 C/D. Siete tutti invitati.

 

 

Recensione di Maria Grazia Maiorino

Recensione di Gennaro Mercogliano 

*

Ostia Lido, 19/03/14: La bellezza non si somma

 

Il 19 marzo 2014, alle ore 17:30, presso lo Stabilimento balneare Venezia sul lungomare di Ostia (Lungomare A. Vespucci, 8 Ostia Lido - RM), si farà la presentazione del libro "La bellezza non si somma", edito da Italic. Saremo ospiti dell'Associazione "Il Leggio del Mare".

 

Interverranno:

 

Annamaria Vanalesti (relatrice)
Roberto Maggiani (autore)
Cinzia Mirasolo (attrice)
Luca Oti (violinista)

 

Ti aspetto per un momento di condivisione.

 

Per informazioni e contatti:
e-mail: roberto.maggiani@larecherche.it
web: www.robertomaggiani.it ; www.leggiodelmare.it

www.facebook.com/labellezzanonsisomma

 

 

 

Altri appuntamenti di presentazione del libro saranno:

Roma, 21/03/2014 ore 17.00: Sala del Carroccio in Campidoglio
Napoli, 31/03/2104 ore 16.00: Palazzo Serra di Cassano, Via Monte di Dio - Napoli
Pisa, 09/05/2014 ore 18.00: Caffè Storico Dell'Ussero di Pisa presso Palazzo Agostini al Lungarno Pacinotti, 27
La Spezia, 10/05/2014 (in via di definizione)
Altri appuntamenti sono in preparazione

*

26/02/2014: La bellezza... non vuoi sapere perché?

 

 

Dopo quattro anni dalla mia ultima pubblicazione a stampa (2010), sono felice di annunciarti che da oggi è disponibile nelle librerie, anche quelle on line, la mia nuova raccolta di poesie intitolata “La bellezza non si somma”, edita da italic di Ancona (ISBN: 978 88 98505 180).

È un viaggio poetico in 72 pagine, più sotto puoi leggere la presentazione tratta dal risvolto di copertina. Mi farebbe piacere una tua lettura, nel qual caso ti sarò grato se vorrai farmi arrivare un commento: roberto.maggiani@larecherche.it.
La mia richiesta di lettura è plausibile? Penso di sì, ogni scrittore ama essere letto, ed anch’io. Se ne avessi la possibilità ti regalerei personalmente una copia della pubblicazione, ma sarebbe per me una spesa eccessiva, tuttavia cinque copie posso regalarle, a chi avesse reali problemi economici e volesse comunque leggerlo, basta che mi si scriva al suddetto indirizzo e-mail.
Sul mio sito personale (www.robertomaggiani.it) trovi tutte le novità che riguardano il libro, eventuali recensioni o segnalazioni o note di lettura o commenti.

Puoi mettere “Mi piace” alla pagina del libro su facebook:
https://www.facebook.com/labellezzanonsisomma

*

Dal risvolto di copertina

Sono poesie caratterizzate da una particolare chiarezza descrittiva; nel paesaggio naturale, come in quello umano, individuale o sociale, ogni elemento o fatto diventa una finestra da cui è possibile osservare l’intero cosmo. Lo sguardo sulle dinamiche del mondo, più o meno evidenti, rimanda il poeta a una riflessione interiore che si esprime in veri e propri dipinti in versi, talvolta caratterizzati da una calibrata ironia; le descrizioni paesaggistiche rimandano ad analogie con il mondo interiore dell’uomo, i corpi, animali o umani, quando presenti, agiscono, tra slanci e chiusure, in un alone di serrata armonia. L’uomo si caratterizza per l’intelligenza dello sguardo, attraverso di esso trovano nutrimento i più variegati pensieri; inoltre i versi mettono in evidenza una debolezza umana di fondo che non cede mai e di continuo insidia le migliori intenzioni. Un punto focale di questa poesia è la celebrazione della bellezza delle forme e del mistero che sembrano attraversare di continuo l’esistenza umana, sulla cui scia si sviluppa una ricerca di senso capace di implementare la conoscenza. Dalle poesie si delineano affreschi di un mondo in svolgimento, soggetto principale è l’umanità con i suoi affetti e le sue ossessioni, immersa in una bellezza che non si può sommare, perché o è o non è. Il tema del piacere si sovrappone a quello della decadenza e del disfacimento della morte, insieme a quest’ultima si manifesta la necessità di riconoscere, nel vuoto del mondo, e nei fatti minimali della natura, la presenza di Dio.

*

Nota sull’autore

Roberto Maggiani è nato a Carrara nel 1968, vive a Roma, dove insegna. Laureato in Fisica all’Università di Pisa, è divulgatore scientifico e poeta. In particolare si occupa del rapporto tra poesia e scienza. Ha fondato, insieme a Giuliano Brenna, la rivista letteraria libera LaRecherche.it, di cui è coordinatore di Redazione, e per la quale cura la collana di e-book “Libri liberi”. Questa è la sua tredicesima raccolta di poesie. Suoi testi e traduzioni dal portoghese sono pubblicati su varie riviste letterarie e antologie. Per contatti: www.robertomaggiani.it ; roberto.maggiani@larecherche.it

*

Segue un elenco di librerie che, so per certo, hanno tra gli scaffali il libro “La bellezza non si somma”, italic (ISBN: 978 88 98505 180). Molte altre librerie qui non riportate possono sicuramente averlo, nel caso mi venissero segnalate le inserirò in questo elenco. Essendo il libro distribuito da PDE è ordinabile in due o tre giorni su tutto il territorio nazionale, e non solo, dunque potete richiederlo in qualunque libreria, anche quelle on line.

Per gli indirizzi delle librerie Feltrinelli qui sotto riportate, puoi consultare la pagina:
http://www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/pages/puntivendita/negozi.html 

Libreria La Feltrinelli, Largo di Torre Argentina 11, Roma
Libreria Feltrinelli, Via Appia, Roma
Libreria Feltrinelli, Via E. Orlando 78/81, Roma
Libreria Feltrinelli, Viale XXI Aprile 87 Roma
Libreria Feltrinelli, Firenze
Libreria Feltrinelli, Prato
Libreria Feltrinelli, Arezzo
Libreria Feltrinelli, Siena
Libreria Feltrinelli, Savona
Libreria Feltrinelli, Alessandria
Libreria Feltrinelli, Bologna
Libreria Feltrinelli, Modena
Libreria Feltrinelli, Cesena

Libreria Feltrinelli Pescara

Libreria Feltrinelli Ancona
Libreria Feltrinelli Village Centro Commerciale Curno, Bergamo
Libreria Feltrinelli, Cremona
Libreria Feltrinelli, Monza
Libreria Feltrinelli, Piacenza
Libreria Feltrinelli Village Centro Commerciale Sarca, Sesto San Giovanni (MI)
Libreria Feltrinelli, Caserta
Libreria Feltrinelli, Pomigliano D’Arco (NA)
Libreria Feltrinelli, via S. Tommaso D'Aquino, 70/76, Napoli
Libreria Feltrinelli, via S. Caterina a Chiaia, 23 (ang. piazza dei Martiri), Napoli
Libreria Feltrinelli, Altamura (BA)
Libreria Feltrinelli, Latina
Libreria Feltrinelli, Palermo
Libreria Feltrinelli Village, Catania
Libreria Feltrinelli, Siracusa

*

Per gli indirizzi delle librerie Ubik qui sotto riportate, puoi consultare la pagina:
http://www.ubiklibri.it/dovesiamo.php 

Librerai Ubik, Frosinone
Libreria Ubik, Senigallia
Libreria Ubik, Salsomaggiore
Libreria Ubik, Foggia
Libreria Ubik, Trieste
Libreria Ubik, Omegna

*

Per gli indirizzi delle librerie Arion qui sotto riportate, puoi consultare la pagina:
http://libreriearion.it/libri/wp/index.php/le-librerie/

Libreria Arion Prati, Roma
Libreria Arion Centro Commerciale Euroma2, Roma
Libreria Arion Testaccio, Roma
Libreria Arion, Via Cavour

*

Altre librerie:

Libreria Risvolti, Via Sesto Calvinio 75, Roma
Libreria Esperidi, Via Tuscolana 321/323, Roma
Libreria Rinascita, Largo Agosta, Roma
Libreria minimum fax, via della Lungaretta 91/e, (Trastevere) Roma
Libreria Assaggi, via degli Etruschi 4, (San Lorenzo) Roma
Il Mercatone del Libro, via Cremona 1,(Piazza Bologna) Roma

Libreria Arethusa  Viale della Primavera 93/101  Roma

Libreria Pianeta Fantasia, Via Rinchiosa 36, Marina di Carrara
Libreria Nuova Avventura, Via F. Cavallotti 30, Marina di Carrara

Libreria Diffusione del libro, Via Gioacchino Rossini 16, Marina di Massa
Libreria Bajni, Via Giuseppe Verdi 2, Carrara
Libreria Mondadori, Via G. Mazzini 44, Sarzana (SP)

La libreria di via Volta, Vioa Volta 28, Erba (CO)
Libreria Giunti al punto, Viale Roma 7, Riva del Garda (TN)

Libreria Trame, via Goito, 3/c 40126 Bologna

Libreria Francavillese, Corso Giuseppe Garibaldi 15, Francavilla Fontana, Brindisi

Libreria Fahrenheit 451, Via Legnano 4, Piacenza
Libreria Fahrenheit 451, Campo de’ Fiori 44, Roma

*

Lo puoi ordinare anche in tutte le librerie on line:
http://www.amazon.it/La-bellezza-non-si-somma/dp/8898505183
http://www.ibs.it/code/9788898505180/maggiani-roberto/bellezza-non-si-somma.html
Eccetera.

*

Altre informazioni le trovi qui:
http://www.robertomaggiani.it/la_bellezza_non_si_somma.asp

 

*

26/02/2014: Il volo di Pègaso

 

Domani 26 febbraio, dalle 14.00, premiazione del Premio Il volo di Pègaso.

L’evento avrà luogo nell’Aula Magna (Aula Pocchiari) dell’Istituto Superiore di Sanità (Viale Regina Elena, 299 - Roma), secondo il programma qui riportato:

 

www.iss.it/binary/pega/cont/Programma_26_febbraio_Pegaso.pdf

*

Roma, 26/02/14: Il volo di Pègaso

 

Oggi a sorpresa ho ricevuto la notizia di aver vinto il Premio Artistico-Letterario "Il volo di Pègaso" per la sezione Poesia over 18, organizzato dall'Istituto Superiore di Sanità (Centro Nazionale Malattie Rare). Non partecipo mai a Premi e Concorsi per vari motivi, ma a questo sono stato spinto da un impulso viscerale. E dunque un po' per caso eccomi tra i vincitori, ringrazio la giuria.

 

La cerimonia di premiazione sarà il 26 febbraio 2014 dalle 14.00. L’evento avrà luogo nell’Aula Magna (Aula Pocchiari) dell’Istituto Superiore di Sanità (Viale Regina Elena, 299 - Roma), secondo il programma qui riportato:

 

www.iss.it/binary/pega/cont/Programma_26_febbraio_Pegaso.pdf

 

 

 

*

La figura del poeta

 

Le stesse tre domande sulla figura del poeta sono poste, su Versante Ripido, a 11 poeti, ne viene fuori un quadro molto interessante... da leggere: Giovanna Frene, Claudio Damiani, Natalia Bondarenko, Giacomo Vit, Fabio Franzin, Roberto Maggiani, Ivano Mugnaini, Francesco Sassetto, Stefano Guglielmin, Alessandro Canzian, Ennio Abate.


http://versanteripido.wordpress.com/2014/02/01/chi-e-il-poeta-tre-domande-dalla-redazione-risponde-roberto-maggiani/

 

 

*

La bellezza non si somma: prenotalo

Care Amiche e cari Amici,

 

vi informo che, dopo quattro anni dall'ultima pubblicazione a stampa (2010), avendo pubblicato in questi anni in formato e-book, è in uscita, disponibile a partire dal 26 febbraio 2014, il mio nuovo libro, una raccolta di poesie intitolata La bellezza non si somma, edito da italic (ex Pequod). Ecco qui la copertina:

 

ISBN:  978 88 98505

ISBN-10: 8898505183 
ISBN-13: 978-8898505180 

 

E' un libro di 72 pagine e più sotto puoi leggerne la presentazione. Non nego che mi farebbe piacere una tua lettura, in tal caso ti sarò grato se vorrai farmi arrivare una tua nota/commento (roberto.maggiani@larecherche.it). Il libro è già prenotabile su amazon.it, ancora prima della sua uscita, se lo prenoti ora potrai usufruire di uno sconto e lo riceverai con il prezzo minimo garantito. In ogni caso è prenotabile presso qualunque libreria, fisica o on line, sul territorio nazionale, a partire dal 26 febbraio. Se ne avessi le possibilità lo regalerei personalmente a tutti i miei lettori, ma sarebbe per me una spesa eccessiva, tuttavia, valutando caso per caso, una decina di copie posso regalarle a chi avesse reali problemi economici e volesse comunque leggerlo, basta che mi si scriva al suddetto indirizzo.

Qui sotto la presentazione del libro tratta dalla pagina dedicata al libro sul mio sito personale, dove è anche possibile leggere una poesia:

 

(dal risvolto di copertina)

 

Sono poesie caratterizzate da una particolare chiarezza descrittiva; nel paesaggio naturale, come in quello umano, individuale o sociale, ogni elemento o fatto diventa una finestra da cui è possibile osservare l’intero cosmo. Lo sguardo sulle dinamiche del mondo, più o meno evidenti, rimanda il poeta a una riflessione interiore che si esprime in veri e propri dipinti in versi, talvolta caratterizzati da una calibrata ironia; le descrizioni paesaggistiche rimandano ad analogie con il mondo interiore dell’uomo, i corpi, animali o umani, quando presenti, agiscono, tra slanci e chiusure, in un alone di serrata armonia. L’uomo si caratterizza per l’intelligenza dello sguardo, attraverso di esso trovano nutrimento i più variegati pensieri; inoltre i versi mettono in evidenza una debolezza umana di fondo che non cede mai e di continuo insidia le migliori intenzioni. Un punto focale di questa poesia è la celebrazione della bellezza delle forme e del mistero che sembrano attraversare di continuo l’esistenza umana, sulla cui scia si sviluppa una ricerca di senso capace di implementare la conoscenza. Dalle poesie si delineano affreschi di un mondo in svolgimento, soggetto principale è l’umanità con i suoi affetti e le sue ossessioni, immersa in una bellezza che non si può sommare, perché o è o non è. Il tema del piacere si sovrappone a quello della decadenza e del disfacimento della morte, insieme a quest’ultima si manifesta la necessità di riconoscere, nel vuoto del mondo, e nei fatti minimali della natura, la presenza di Dio.

 

Guarda il booktrailer del libro

 

 

*

Firenze, 30/11-8/12: Tra Viaggio e Natura

 
INVITO per sabato 30 novembre 2013 alle 17.00 
presentazione della MOSTRA FOTOGRAFICA collettiva ''Tra Viaggio e Natura'' 
a cura di Carlo Ciappi:
 
 

Saranno esposte alcune opere tratte dalla mostra

Vita di Marmo” – Cave Apuane

Fotografie di Paolo Maggiani e Poesie di Roberto Maggiani

Dal 30 novembre all'8 dicembre 2013 alla Limonaia di Villa Strozzi a Firenze (via Pisana, 77) è in programma la mostra fotografica "Tra Viaggio e Natura", una collettiva che raccoglie le opere di Antonio Candio - "Luce in Attimi... di Vita", Vanda Capacci - "Hotelmiramare", Mauro Casi - "Pescatori di Puri", Egisto Nino Ceccatelli - "Buongiorno 21° Secolo", Cristina Garzone - "Misticismo Copto", Paolo Maggiani - "Vita di Marmo", Alessandro Salvini - "Tre Storie di Natura". Orario di apertura della mostra: 10.30/12.30 - 15.30/17.30.
 
_________________
 
 
Immagini realizzate sulle Apuane, nelle cave di marmo, nella città di Carrara, nei paesi, nonché dalla costa, mostrano paesaggi ed evidenziano particolari del vivere di marmo attuale e di un tempo, generando nel loro insieme un percorso fotografico narrativo che descrive i contrasti del territorio.
Le immagini fotografiche sono accompagnate dai testi lirici di Roberto Maggiani, ispirati dalle foto stesse.
 
Paolo MaggianiCarrara. La sua fotografia attenta all’analisi dei particolari che sfuggono all’occhio; attraverso personali inquadrature e prospettive, mette in risalto le forme, i colori e i loro contrasti e/o armonie. Egli è attento alle vicende umane che da sempre accompagnano gli uomini apuani in stretta simbiosi con il paesaggio dintorno e le peculiari cave di marmo. www.paolomaggiani.it
Roberto MaggianiRoma. “Egli dà forma a una scrittura il più delle volte rapida, essenziale, quasi prossima all’aforisma e all’essenzialità del concetto. La poetica che muove questi versi è costantemente tesa, inoltre, all’espressione spirituale, alla formulazione di un messaggio che sappia mostrare appieno le difficoltà e le contraddizioni delle vicende dell’anima.” www.robertomaggiani.itFondatore della rivista letteraria libera on-line www.larecherche.it, e per la quale cura la collana di eBook “Libri liberi”.
Carlo CiappiFirenze. Fotografo, organizzatore e presentatore di eventi artistici e culturali, curatore di recital di poesia e docente D.A.C. – F.I.A.F. (Dipartimento Attività Culturali – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche)
 

 

 

 

*

Premio divulgazione scientifica

Associazione Italiana del Libro
Cerimonia di premiazione del 1° Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica


Lunedì 9 dicembre 2013
ore 15,30 - 17,30
Roma - Aula Convegni del CNR - Piazzale Aldo Moro 7


Patrocini
CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche
Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali - Biblioteche di Roma
Media partner
Almanacco della Scienza del Consiglio Nazionale delle Ricerche
Si ringrazia
Aurora, made in Italy
 

Si consiglia di confermare la propria presenza alla segreteria del Premio 
entro il 28 novembre 2013
premi@associazioneitalianadellibro.it

Comunicazioni e interventi:

 

• Mario Morcellini, direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza (Comunicare la scienza)
• Dante Maffia, poeta, narratore, saggista (Scienza e poesia oggi)
• Sesto Viticoli, vice presidente dell’AIRI - Associazione Italiana per la Ricerca Industriale (L’approccio europeo dell’innovazione responsabile)

Giovanni Caprara, responsabile delle pagine scientifiche del Corriere della Sera
Riccardo Faccini, Dipartimento di Fisica dell’Università di Roma La Sapienza

Andrea Ferrara, professore di Cosmologia alla Scuola Normale Superiore
Paco Lanciano, presidente di Mizar per la divulgazione scientifica
Franco Taggi, fisico teorico, già dirigente di ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità

Sono invitati:
• Maria Chiara Carrozza, ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
• Ignazio Marino, sindaco di Roma

Luigi Nicolais, presidente del CNR
Ugo Amaldi, fisico, CERN, Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare
Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di Ricerche farmacologiche Mario Negri
Umberto Guidoni, astronauta
Luciano Maiani, professore emerito di Fisica teorica presso La Sapienza
Vincenzo Zeno-Zencovich, presidente della Fondazione Pietro Calamadrei

 

Partecipano:

Davide Coero Borga, presidente di DMostra, la scienza prende forma
Marco Lombardi, Cinegustologia
Giampiero Mucciaccio, Antartide, Centro Studi e Comunicazione Ambientale
Luigi Pari, Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura

*

Premio Internazionale di Poesia Gradiva-New York

STATE UNIVERSITY OF NEW YORK

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA - seconda edizione

GRADIVA-NEW YORK

______________

 

La rivista internazionale GRADIVA, insieme con l'Associazione IPA (Italian Poetry in America), bandisce la seconda edizione del Premio di Poesia Gradiva - New York. Al Premio si concorre con un libro di poesia in lingua italiana (sono escluse opere in dialetto) pubblicato fra il primo gennaio 2012 e il 30 dicembre 2013.  Non saranno presi in considerazione plaquettes, ebooks o libretti con meno di 50 pagine di testo poetico. I libri partecipanti al concorso non saranno restituiti. Non è prevista alcuna quota di partecipazione, ma si invitano caldamente i partecipanti a diventare membri della IPA e di Gradiva International Poetry Society, Inc.*

 Al vincitore sarà assegnato un premio di $1000 (mille dollari), il rimborso delle spese di viaggio aereo e il pernottamento per due notti presso il prestigioso Danford Marina Hotel. Una selezione del libro premiato, inoltre, sarà tradotta in inglese e pubblicata, in un libriccino bilingue, per uso scolastico, presso la Casa Editrice Gradiva Publications.

Le Case Editrici italiane e i singoli autori devono far pervenire una copia del loro libro ENTRO E NON OLTRE IL 10 MARZO 2014 ai seguenti componenti della Giuria internazionale, con l'indicazione su ogni copia dell'indirizzo dell'Autore, telefono e E-mail.

Nicola Crocetti, c/o “Poesia”, Via E. Falck 53, 20151 Milano, Italia.

Milo De Angelis, Via degli Imbriani 31, sc. F., 20158 Milano, Italia.

Luigi Fontanella (Presidente), PO Box 831, Stony Brook, New York 11790, USA.

Irene Marchegiani, 303 Mountain Ridge Drive, Mt. Sinai, New York 11766, USA.

Sylvia Morandina, Department of European Languages and Literatures, State University of New York, Stony Brook, New York 11794-5359, USA.

Joseph Perricone, Modern Languages, Fordham University, Bronx, New York 10458, USA.

Presidente onorario: Alfredo de Palchi, Chelsea Editions, PO Box 125, Cooper Station, New York, NY10276-0125, USA.

La Giuria selezionerà i cinque libri finalisti e un'ultima consultazione, prevista a maggio, determinerà il vincitore del Premio. La cerimonia di premiazione avrà luogo nell'autunno 2014 presso il Center for Italian Studies della State University of New York, Stony Brook, Long Island, e sarà preventivamente comunicata al vincitore, che è tenuto a presenziare  alla cerimonia.  Non si ammetto deleghe di nessun tipo. PER INFORMAZIONI, Segreteria Premio: tel. 001-631-6327448. Fax: 001-631-6329612.  Email: gradivasunysb@gmail.com 

 

 

Per l'associazione alla IPA e a Gradiva International Poetry Society, Inc.,che dà diritto a ricevere per un anno le relative pubblicazioni, occorre effettuare bonifico (bank transfer) di $50 sul conto intestato a GRADIVA pressoApple Bank di Setauket (N.Y.), Routing n.  226070584, account 444-3030970, Swift:  CHAS US 33.  Spedire la ricevuta del bonifico alla segreteria del Premio: P.O. Box 831, Stony Brook, New York 11790, USA.

 

*

Urban Theatre Party: Roma-Testaccio, 01/10/13

ore 19 // 1 Ottobre  : URBAN THEATRE PARTY la festa dell’Accento si sposta in strada con tutti i protagonisti del Teatro. Via G. Bianchi verrà chiusa al traffico e diventerà una grande isola teatrale dove verrà presentata la stagione con gli artisti in cartellone e non solo. Siamo tutti in mezzo alla strada dalle 19 con le compagnie, gli artisti, i giornalisti, gli amici e tutto il pubblico che da 9 anni sostiene la nostra idea di Teatro.

Una grande Festa con un aperitivo offerto all’interno dell’Accento, dove sarà allestita la mostra di Salvo Ardizzone “VETTORIAL-NAIF”- da cui è tratto il ritratto dedicato all’Accento Teatro http://artmaniardizzone.blogspot.it/

 

             1 Ottobre dalle 19 ci vedete lungo via G. Bianchi

 

la stagione dell'Accento Teatro

http://www.accentoteatro.it 

 

e dall'8 OTTOBRE tutti i Martedì 

 

per info e programmi : info@accentoteatro.com

 

*

L’anno proustiano 2013

 

   

Leggi il Salon Proust

 

*

 

Il 10 luglio 1871 nasceva Marcel Proust. Il 14 novembre 1913 pubblicava Du côté de chez Swann, primo fondamentale tassello di quell’Opera che sarebbe diventata, nel corso di lunghi e faticosi anni di lavoro, À la recherche du temps perdu.

 

A partire dal 2010 LaRecherche.it pubblica, annualmente, un eBook per festeggiare il compleanno di Marcel, in esso raccogliamo i contributi di vari artisti/autori su un leitmotiv individuato dal titolo. Quest’anno l’antologia segna anche l’inizio dei festeggiamenti che un sito dedicato all’Opera proustiana ha il dovere di celebrare a cento anni dalla pubblicazione del primo libro della Recherche. Du côté de chez Swann, fu edito la prima volta da Grasset a spese dell’autore, e ciò dopo il rifiuto, su consiglio dello scrittore André Gide, delle prestigiose edizioni Gallimard, le quali, avendo poi riconosciuto l’imbarazzante errore, in seguito acquisirono i diritti da Grasset e pubblicarono Du côté de chez Swann e via via i volumi successivi; nel 1919 À l’ombre des jeunes filles en fleurs, valse a Proust il Premio Goncourt. In definitiva, l’Opera completa, À la recherche du temps perdu, fu proposta al pubblico dei lettori francesi nell’arco di tempo che va dal 1913 al 1927; essendo morto Proust nel 1922, gli ultimi tre volumi videro le stampe postumi, grazie al fratello Robert, che ne curò la redazione con Jacques Riviére.

 

In questa antologia, come preannunciato, si trovano raccolti innumerevoli artisti/autori, ognuno dei quali, come Proust dice, rivela una parte del “segreto eterno” di questo mondo. Li ringraziamo uno ad uno, ma anche tutti coloro che non abbiamo potuto inserire per vincolanti ragioni editoriali. L’eBook ha più di 250 pagine, sono da leggere con calma, un po’ alla volta; nella versione pdf vi sono dei segnalibri, sul lato sinistro, che ne permettono una agevole navigazione.

 

Ma perché abbiamo tanta “devozione” per Proust? Penso che il testo che segue – tratto dalla monumentale traduzione della Recherche ad opera di Giovanni Raboni, edita da Mondadori – possa ottimamente far comprendere le motivazioni della nostra attenzione particolare per Proust e per la ricerca che l’ha condotto, sfinito, sul letto di morte, al culmine del suo lavoro in “una distesa immensa e assai variata di giacimenti preziosi […]”, cosciente che era “la sola persona capace di farlo”:

 

La vera vita, la vita finalmente riscoperta e illuminata, la sola vita, dunque, pienamente vissuta, è la letteratura. Vita che, in un certo senso, abita in ogni istante in tutti gli uomini non meno che nell’artista. Ma essi non la vedono perché non cercano di illuminarla. E così il loro passato è ingombro di innumerevoli negativi, che restano inutili perché l’intelligenza non li ha ‘sviluppati’. La nostra vita, e anche la vita degli altri; perché lo stile per lo scrittore, come il colore per il pittore, non è una questione di tecnica, ma di visione. È la rivelazione, che sarebbe impossibile attraverso mezzi diretti e coscienti, della differenza qualitativa esistente nel modo in cui il mondo ci appare, differenza che, se non ci fosse l’arte, resterebbe il segreto eterno di ciascuno. Solo attraverso l’arte possiamo uscire da noi, sapere cosa vede un altro di un universo che non è lo stesso nostro e i cui passaggi rimarrebbero per noi non meno sconosciuti di quelli che possono esserci sulla luna. Grazie all’arte, anziché vedere un solo mondo, il nostro, lo vediamo moltiplicarsi, e quanti sono gli artisti originali, altrettanti mondi abbiamo a nostra disposizione, più diversi gli uni dagli altri di quelli che ruotano nell’infinito; mondi che mandano ancora fino a noi il loro raggio inconfondibile molti secoli dopo che s’è spento il fuoco – si chiamassero Rembrandt o Vermeer – da cui esso emanava.

 

Dunque stiamo parlando dell’arte come vita e donazione-rivelazione di sé stessi, oltreché scoperta di nuovi mondi-universi negli altri da sé. Proust ci indica decisamente la direzione opposta a quella stabilita, nella storia dell’umanità, dall’egoismo, il quale sviluppa tutta una serie di deformazioni nell’animo umano, tra cui la smaniosa ricerca del successo individuale che si esprime, anche in campo artistico, in uno sterile arrivismo. Invece, ci sono validi motivi per credere che soltanto collegialmente l’umanità, possedendo ogni individuo una predisposizione verso il bello e il vero, potrà dare risalto alla bellezza della verità e, in qualche modo, esprimerla, raggiungendo così una pace quasi paradisiaca. In tal senso, Proust, non è lontano da una concezione evangelica dell’esistenza, quando ci chiede di passare da un’arte individualista a un’arte collettiva in cui ognuno può dare un contributo ben preciso – e solo in apparenza duale rispetto al discorso ora fatto – con “un atto di creazione dove non c’è alcuno che possa sostituirci e nemmeno collaborare con noi.”

Unicità e collettività, a mio avviso, sono le due parole magiche dell’arte e della letteratura contemporanee, ma anche radici di ogni più sano tentativo di rinnovamento sociale e politico.

 

I nostri festeggiamenti, nei mesi successivi, continueranno così: a settembre sarà pubblicato un saggio del professor Gennaro Oliviero, intitolato “Apparizioni pittoriche nella Recherche” e di cui abbiamo proposto, in questo eBook, un estratto; a ottobre sarà pubblicata una raccolta di saggi proustiani di Valentina Corbani; a novembre, e nei mesi successivi fino a maggio, sarà pubblicato, ogni 14 del mese, un libro dell’Opera À la recherche du temps perdu; ciascuno dei sette libri sarà proposto in lingua originale, con la traduzione degli incipit ad opera di Alessandra Ponticelli Conti e l’introduzione di un noto studioso o critico:

 

Du côté de chez Swann

(novembre 2013, introduzione di Anna Maria Vanalesti)

 

À l’ombre des jeunes filles en fleurs

(dicembre 2013, introduzione di Ninnj Di Stefano Busà)

 

Le Côté de Guermantes

(gennaio 2014, introduzione di Franca Alaimo)

 

Sodome et Gomorrhe I et II

(febbraio 2014, introduzione di Valentina Corbani)

 

La Prisonnière

(marzo 2014, introduzione di Daniele Garritano)

 

Albertine disparue

(aprile 2014, introduzione di Giorgio Linguaglossa)

 

Le Temps retrouvé

(maggio 2014, introduzione di Gennaro Oliviero)

 

Buona lettura e buon anno proustiano, vi lascio alla sapiente introduzione di Giuliano Brenna a questo Salon Proust.

 

R. M.

 

[ Testo tratto dal Salon Proust ]

 

*

Carrara, 06/07/13: presentazione di Vita di Marmo

Vi aspettiamo sabato 06 luglio alle 18.00 per la presentazione del libro fotografico con letture delle poesie e proiezione a cura di Carlo Ciappi, interverrà Marzia Dati, a seguire la proiezione del documentario "Made in Italy" di Fabio Wuytack.

 

“Vita di Marmo” – Cave Apuane

Fotografie di Paolo Maggiani e Poesie di Roberto Maggiani

facente parte del percorso mostre di “Carrara Marble Weeks 2013″ 
è allestita in una location sita in p.za Alberica – Carrara, centro storico
Apertura dal 28 giugno al 7 luglio – ore 18-24,
dal 12 luglio al 04 agosto dal venerdì alla domenica - ore 18-24
 
in occasione della mostra sarà presentato il libro fotografico “Vita di Marmo”
 
Lettura delle poesie e proiezione a cura di Carlo Ciappi
SABATO 6 LUGLIO ALLE ORE 18
PiazzaAlberica (Carrara)
spazio esterno antistante la mostra fotografica
 


Immagini realizzate sulle Apuane, nelle cave di marmo, nella città di Carrara, nei paesi, nonché dalla costa, mostrano paesaggi ed evidenziano particolari del vivere di marmo attuale e di un tempo, generando nel loro insieme un percorso fotografico narrativo che descrive i contrasti del territorio.
Le immagini fotografiche sono accompagnate dai testi lirici di Roberto Maggiani, ispirati dalle foto stesse.
Paolo MaggianiCarrara. La sua fotografia attenta all’analisi dei particolari che sfuggono all’occhio; attraverso personali inquadrature e prospettive, mette in risalto le forme, i colori e i loro contrasti e/o armonie. Egli è attento alle vicende umane che da sempre accompagnano gli uomini apuani in stretta simbiosi con il paesaggio dintorno e le peculiari cave di marmo. www.paolomaggiani.it
Roberto MaggianiRoma. “Egli dà forma a una scrittura il più delle volte rapida, essenziale, quasi prossima all’aforisma e all’essenzialità del concetto. La poetica che muove questi versi è costantemente tesa, inoltre, all’espressione spirituale, alla formulazione di un messaggio che sappia mostrare appieno le difficoltà e le contraddizioni delle vicende dell’anima.” www.robertomaggiani.it Fondatore della rivista letteraria libera on-line www.larecherche.it, e per la quale cura la collana di eBook “Libri liberi”.
Carlo CiappiFirenze. Fotografo, organizzatore e presentatore di eventi artistici e culturali, curatore di recital di poesia e docente D.A.C. – F.I.A.F. (Dipartimento Attività Culturali – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).
Marzia Dati, saggista e critico letterario, si occupa di traduzioni dal russo.
Inoltre all’interno della mostra sarà proiettato in continuo:
MADE IN ITALY”, documentario (28 min.) in cui la scoperta di un vecchio film, girato più di 100 anni fa a Carrara dagli inventori del cinema, i fratelli Lumière. Fabio decide di portare la pellicola nella città del marmo dove anche Michelangelo veniva a fare le sue sculture. Con l’aiuto di un enigmatico proprietario di cinema , alcuni cavatori, un vecchio prete appassionato e di altri personaggi affascinanti, cerca di trovare il luogo mitico dove i fratelli Lumière l’hanno girato. “MADE IN ITALY” è un viaggio italiano pieno di ‘commedia dell’arte’ che porta Fabio a scoprire le sue radici come mai avrebbe potuto immaginare …
Fabio WuytackBelgio. Regista di “MADE IN ITALY”. Master Degree: master in audiovisual arts (Brussels/Sint Lukas)
Specialisation: film direction documentary. Master Degree: MANCHESTER METROPOLITAN UNIVERSITY post degree “SOCIAL INCLUSION THROUGH ACCESS TO THE MEDIA INDUSTRIES – programme”
Master Degree: pedagogical degree / master in audiovisual arts (Gent/Sint Lucas)
 
 

 

 

*

Carrara, dal 28/06/13: Vita di Marmo

 

Vita di Marmo è una mostra fotografica e poetica, ma anche un libro, dei fratelli Paolo (fotografo) e Roberto (poeta) Maggiani. Le fotografie sono accompagnate dalle liriche ad esse ispirate.

La mostra è inserita all'interno della manifestazione Carrara Marble Weeks 2013 che si terrà a Carrara dal 28 giugno fino all'8 settembre. L'inaugurazione della mostra sarà sabato 6 luglio 2013 alle 18.00 nella centrale piazza Alberica, ma sarà già visitabile a partire dal 28 giugno, giorno di inaugurazione della manifestazione. Ingresso libero.

 

 

 

Introduzione alla mostra e al libro Vita di Marmo

 

Volevamo un libro che rappresentasse la cultura tra la gente e per la gente apuana.

Siamo riusciti a crearlo, con immagini e punti di vista a nostro avviso insoliti per l'iconografia del marmo e della sua gente, del lavoro in cava e degli strumenti e dei macchinari antichi e moderni in essa impiegati.

In immagini e parole abbiamo provato a evidenziare la bellezza della nostra terra e della sua “vita di marmo”; immagini eteree, drammatiche, talvolta innocenti; parole pungenti, vere, talvolta ironiche, che non dimenticano la burla, il piacere di rendere icona le frasi ed i luoghi comuni.

È un lavoro di sintesi fotografica e poetica nato e sfociato da un’intensa ricerca, sia sul fronte dell’iconografia che su quello del pensiero apuano, mai banale nei suoi rivoli di vita quotidiana e punto di arrivo di una storia secolare, non da meno millenaria.

 

Paolo Maggiani

 

La terra del marmo emerge dal mare e sale, dapprima lievemente, come un sussurro verde sulla pianura, poi bruscamente, mostrando il suo biancore nelle ferite delle cave, fino alle vette rocciose al cospetto del cielo. Vita di marmo nasce su questo percorso, dal Mar Tirreno alle Alpi Apuane, passando dalla città, la casa dell'uomo arredata da oggetti che sono raffigurazioni di sé stesso e del mondo.

Il libro è l’espressione di nostre emozioni e percezioni sensoriali e intellettive; sono immagini e parole di un tempo della nostra storia, scaturite da passeggiate nella città osservando l’uomo e il suo fare, o dallo stare in compagnia delle rocce, del vento e del sole, davanti al vuoto riempito di cielo e mare indistinguibili all’orizzonte.

Con un solo sguardo, dall’alto delle apuane, si può tornare fino a valle; abbiamo fotografato e scritto anche a cavallo di questo muoversi virtualmente nello spazio, sempre alla ricerca delle immagini e delle parole riassuntive che possano esprimere la bellezza del Mondo: con questo libro invitiamo a celebrarla.

 

Roberto Maggiani

 

*

 

Una vista di piazza Alberica, Carrara

 

Carrara Marble Weeks 2013

Un evento per far conoscere e apprezzare ancora meglio Carrara per il grande patrimonio di arte, storia, cultura e saperi che è in grado di proporre ma anche per la sua capacità di attualizzare l’offerta e comunicare i suoi valori culturali e sociali.

Nel centro storico di Carrara percorsi, eventi,spettacoli, conferenze dedicati ad un unico protagonista: il marmo, che diventa valore comune attorno al quale raccontare, pensare, riflettere come non è mai stato fatto prima.
Il tema di quest’anno è la magnificenza, la magnificenza di una città e il suo tessuto urbano, fatto di palazzi, di strade, di piazze. La magnificenza nel rappresentare un materiale, nell’architettura e nelle arti, la magnificenza di tutto ciò che di questa città fa parte, come il cibo e la cultura, la magnificenza delle cave di marmo, la magnificenza delle storie che questa città è stata ed e in grado di raccontare, ma soprattutto, la magnificenza come strumento al servizio della modernità, dell’innovazione e della rinascita.

 

Informazioni generali
28 giugno - 07 luglio tutte le sere dalle 18 alle 24, poi tutti i week-end fino al 4 agosto orario 18-24.
Alcune location resteranno aperte fino a settembre 2013 (apertura del festival Convivere)

 

 

 

*

Roma, 13/05/13: L’evoluzione delle forme poetiche

Lunedì 13 maggio, alle ore 18.30 presso la Libreria Ready Cavour - in Viale Cavour, 255, Roma - presentazione dell’antologia poetica “L'EVOLUZIONE DELLE FORME POETICHE” a cura di Antonio Spagnuolo e Ninnj Di Stefano Busà - Kairòs Edizioni. All'incontro, con la partecipazione di Corrado Calabrò,  interverranno: Plinio Perilli, Franco Campegiani, Ninnj Di Stefano Busà e Claudio Fiorentini.

 

*

Radio Hinterland: Poesia, etere e editori

LA PORTA SUL MARE – Poesia: un appuntamento settimanale ogni mercoledì dalle 12 alle 13 per assaporare la poesia su Radio Hinterland (www.radiohinterland.com), programma condotto da Antonio Voltolini e Riccardo Lanfranchi che propongono un itinerario culturale, ascoltando i sentimenti e le passioni umane attraverso i testi poetici, a volte da loro stessi musicati.

 

Mercoledì 27 marzo- ore 12,00 - POESIA, ETERE E EDITORI - Intorno alla letteratura portoghese - ospite: ROBERTO MAGGIANI con poesie di Sophia de Mello e GIACOMO BERTACCHI

 

La Vita Felice partecipa al progetto di diffusione poesia e le prossime trasmissioni vedranno numerosi ospiti tra gli autori in catalogo e gli amici in poesia con i propri testi e un’intervista in diretta.

 

Qui puoi riascoltare le trasmissioni de La Porta sul Mare e su FB puoi seguire la pagina qui  http://www.facebook.com/groups/384587094890251/members/

 

RADIO HINTERLAND 
FM 94.600 MILANO - PAVIA
OPPURE IN STREAMING SUL SITO
http://www.radiohinterland.com

*

Premio Alpi Apuane 2013 »
Questo testo è in formato PDF (176 KByte)

*

Premio Letterario Lago Gerundo »
Questo testo è in formato PDF (1097 KByte)

*

Verdade, uma ilusao

martedì 16 aprile - ore 21


Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia

 

Autrice, interprete fra le più rappresentative della musica contemporanea brasiliana e parte integrante dei Tribalistas (tutti ricordano la hit mondiale "Jà sei namorar"), Marisa Monte è un artista completa, che il mondo conosce per la sua straordinaria voce e per una presenza sul palco d'ineguagliabile eleganza e impatto.

La bellezza delle sue composizioni, la genialità delle sue melodie, la profondità poetica dei suoi testi si fondono per dar vita ad uno stile musicale d'eccellenza. In vent'anni di carriera Marisa ha venduto 9 milioni di dischi in Brasile e all'estero e il suo pubblico è in continuo aumento. Riconosciuta come una delle grandi cantanti della MPB (música popular brasileira), è riuscita a colmare il divario tra stili musicali e generazioni e continua a sorprendere con l'originalità e la qualità del canto, il talento come compositrice e la solidità delle scelte musicali.

Con questo show intitolato Verdade, uma ilusao (La verità, un'illusione), ci trasporta nel suo universo personale attraverso le canzoni del nuovo album "O que voce quer saber de verdade".
Il concerto, che nel 2012 ha già toccato le principali città brasiliane, arriva in Europa preceduto dalla solita grande aspettativa da parte di pubblico e critica che accompagna da anni tutte le esibizioni della cantautrice carioca.

www.santacecilia.it/marisamonte<

*

VII edizione 2013 del Premio Letterario Europeo

P R E M I O   L E T T E R A R I O   E U R O P E O

 

L'Associazione Culturale "Versilia Club", al fine di valorizzare le bellezze paesaggistiche di questa zona apuana, felicemente situata a confine fra le Regioni di Liguria e Toscana, organizza e indìce la settima edizione 2013 del Premio Letterario Europeo intitolato

 

Massa, città fiabesca di mare e di marmo"


Il Premio, aperto a tutti coloro che amano scrivere, si articola in cinque Sezioni:
Prima Sezione A) - Poesia a tema libero, edita o inedita, senza limite al numero dei versi (sono ammesse massimo DUE Poesie).

Tra tutti i Concorrenti saranno proclamati cinque Vincitori Assoluti.

1º classificato premio di € 600;
2º classificato premio di € 500;
3º classificato premio di € 400;
4º classificato premio di € 300;
5º classificato premio di € 200.

Pergamena-ricordo e pregiata bottiglia di vino di Candia, Cena d'Onore e Ospitalità in Hotel  nel pernottamento di sabato 28 Settembre a ognuno dei Vincitori. Le cinque poesie premiate saranno lette nelle Piazze e, pubblicate in plaquette, saranno distribuite in Teatro (fino a esaurimento copie) come Omaggio ai presenti alla Cerimonia di Premiazione sabato 28 settembre.
Attestati di Merito: altri Poeti verranno premiati con Pergamene-ricordo.
N.B. Le poesie inviate a concorso, ognuna in 5 (cinque) copie anonime e non firmate, andranno spedite in plico ben chiuso all'Associazione Culturale “Versilia Club”   Via Stradella, 112 - 54100 MASSA  MS Tel.0585/807912
Assieme alle cinque copie verrà inserita dentro al plico una busta chiusa contenente i dati dell'Autore (nome - cognome - indirizzo - telefono fisso - cellulare - email per chi ce l'ha - cenni autobiografici. Ripetere il titolo delle Poesie inviate, dichiarando che le opere sono di propria creatività). Una Giuria di alto profilo, il cui verdetto è inappellabile, aprirà le buste con i dati anagrafici soltanto a graduatoria di merito conclusa.

Seconda Sezione B) - Libro di Poesie edito

 (pubblicato negli ultimi dieci anni).

Premio di € 500 al più votato dalla Giuria. Il Vincitore Assoluto, oltre a essere Ospite con un familiare alla Cena dei Poeti, sabato 28 Settembre 2013, sarà anche ospite in Hotel nel pernottamento.

Ai cinque Finalisti andranno € 200 come gettone di presenza, pergamena-ricordo e pregiata bottiglia di vino di Candia. Spedire tre copie del libro assieme ai dati dell'Autore, all'indirizzo del Versilia Club: Via Stradella 112 * 54100 MASSA MS.

Terza Sezione C)
- Un Racconto in (max.) cento parole

(ivi comprese congiunzioni e articoli).

Premio di € 500 al piu votato dalla Giuria. Inviare cinque copie anonime con (in busta chiusa) i dati dell'Autore, all'indirizzo del Versilia Club: Via Stradella 112 * 54100 MASSA MS. Il Vincitore Assoluto sarà Ospite con un familiare alla Cena dei Poeti sabato 28 Settembre 2013; e ospite in Hotel nel pernottamento.

Ai cinque Finalisti andranno € 100 come gettone di presenza, pergamena-ricordo e pregiata bottiglia di vino di Candia.
Segnalazione di merito: pergamena-ricordo  e pregiata bottiglia di vino di Candia per altri Racconti particolarmente interessanti.
E' possibile entrare in gara con più Racconti,  inviando le correlate quote.

Quarta Sezione D) - Libro di Narrativa edito

(pubblicato negli ultimi dieci anni).

Premio di € 500 al piu votato dalla Giuria. Il Vincitore Assoluto sarà Ospite con un familiare alla Cena dei Poeti, sabato 28 Settembre 2013; e anche ospite in Hotel nel pernottamento.
Ai cinque Finalisti andranno € 200 come gettone di presenza,         pergamena-ricordo e pregiata bottiglia di vino di  Candia.
Spedire tre copie del libro assieme ai dati dell'Autore, all'indirizzo del

Versilia Club: Via Stradella 112 * 54100 MASSA MS.


Quinta Sezione E) - Poesia in dialetto (UNA o max. DUE poesie, allegando versione in italiano). Premio di € 300   alla  più  votata  dalla  Giuria.

Il Vincitore Assoluto sarà Ospite con un familiare alla Cena dei Poeti sabato 28 Settembre 2013; e ospite in Hotel nel pernottamento.
Inviare cinque copie anonime con (in busta chiusa) i dati dell'Autore, all'indirizzo Versilia Club Via Stradella 112 * 54100 MASSA MS
Ai dieci Finalisti pergamena-ricordo e pregiata bottiglia di vino di  Candia.

  • E´ previsto un riconoscimento per il migliore GIOVANE TALENTO, Poeta non ancora maggiorenne alla data del 31/12/2013.      Premio di € 150,00   al   più   votato   dalla   Giuria.
  • Ai dieci Finalisti pergamena-ricordo.

1º) La quota di partecipazione per ciascuna Sezione del Premio è di € 20. Potrà essere inviata con assegno bancario o assegno circolare o vaglia, intestando a Versilia Club - 54100 MASSA MS. Se spedito in raccomandata, si puo inviare la quota nel plico.
Per pagamento con bonifico bancario IBAN: IT 48 P 02008 13604 000401414481 allegando la ricevuta al plico.


2º) Cerimonia di Premiazione in Teatro poi, a beneficio dei media, il gruppo di Vincitori, Finalisti nonché di tutti quei Poeti e Scrittori che vorranno essere presenti, sarà  nelle Piazze del Centro Storico della Città, splendide per magnifici monumenti in marmo. Un DVD dell'evento sarà realizzato da “Videando Art” di Cristiano Papucci (cell. 348/6989365).

3º) Scadenza per l'invio di ogni elaborato fissata al 31 Luglio 2013. Cerimonia di Premiazione sabato 28 Settembre con inizio alle ore 15,30 nel Teatro dei Servi, a Massa (Toscana). Seguirà la passeggiata declamatoria nelle Piazze del Centro Storico, con Sbandieratori, Tamburini, Dame in costume rinascimentale. Poi, alle ore 20,00 la Cena d'Onore: Ospiti, assieme a un familiare, i Vincitori Assoluti delle 5 Sezioni, altri Poeti e Scrittori aventi titolo, i componenti della Giuria e i Consiglieri del Direttivo dell'Associazione.

4º) L'omaggio del pernottamento in Hotel (28 Settembre) è inteso per Vincitori Assoluti se provenienti da fuori Regione.

5º) I risultati finali del Premio saranno pubblicati il 15 settembre 2013 nelle pagine del Sito dell'Associazione:
www.premiopoesiamassa.it Vincitori, Finalisti e Concorrenti meritevoli di Encomio saranno avvisati direttamente o per telefono o con SMS o con mail.
Per INFO e dettagli, chiedere al COORDINATORE RESPONSABILE del Premio, prof. Giuliano Lazzarotti * tel 0585/807912 cell. 338-6304153.

Web: www.premiopoesiamassa.it                         

E-mail:

info@premiopoesiamassa.it   

versiliaclub@libero.it


P.S. * Gli asterischi posti davanti all'indirizzo di Poeti e Scrittori attestano le annuali partecipazioni al Premio Letterario “Massa città fiabesca”. Al conseguimento del terzo asterisco l'Autore riceverà in omaggio la Tessera di Socio Onorario del Versilia Club.


* I Libri inviati a Concorso, a cura della Associazione Versilia Club verranno distribuiti (senza scopo di lucro) a Centri Culturali, Scuole, Biblioteche, Unitre, con intenti di promozione e diffusione e affinché possano incontrare molti nuovi Estimatori e

*

Azione N. 25: 16/12/12 a Roma

Letteratura Necessaria – Esistenze & Resistenze

 
Azione N° 25
 
Domenica 16 Dicembre ore 17.00
 
Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”
 
Viale Oscar Sinigaglia 18/20
 
ROMA
 
*
 
Programma
 
 
1) Focus su Maria Grazia Lenisa
 
Presentazione  Marzia Alunni
Letture Nina Maroccolo
Intervento critico Plinio Perilli
 
*
 
2) Proiezione del video Intermission
 
su testi tratti da Il verbaio – Dettati per (e)stasi a delinquere
di Enzo Campi
Voce Mariangela Guatteri – Musiche Giacomo Previ
 
*
 
3) “Babel” (primo step)
Focus su Francesco Marotta
 
Letture in tre lingue, traduzioni e note critiche a cura di
Manuel Cohen, Anna Maria Curci, Enzo Campi
 
*
 
4) Reading di Lidia Riviello Manuel Cohen
 
*
 
Ingresso con tessera ARCI (è possibile tesserarsi in sede)
 
 
*
 
 
Dopo il primo anno di attività (il progetto “Letteratura Necessaria – Esistenze & Resistenze” è stato inaugurato, a Bologna, con l’azione N° O ad ottobre del 2011), il nuovo corso delle veicolazioni della “cosa” letteraria, oltre ai reading cosiddetti “regolari” e/o performativi, oltre ai reading tematici e /o di approfondimento critico, sta battendo ulteriori strade per rendere più fattiva e concreta l’idea della condivisione, del confronto e dello scambio tra le realtà impegnate nel settore. Le modalità denominate  “Baratto” e “Babel” rientrano, concettualmente e praticamente, in tale ambito di ricerca.
 
*
 
Il “Baratto” è stato inaugurato a Spilamberto (MO) a Settembre nell’arco del “poesiafestival 2012”, poi riproposto ad Ottobre a Bologna (Libreria delle Moline) e a Novembre nel milanese ad Abbiategrasso (Libreria Il Gabbiano) e Bologna (Libreria Modo Infoshop) in tre reading collettivi. In queste prime uscite pubbliche, oltre all’interscambio tra gli autori presenti (Vincenzo Bagnoli, Giorgio Bonacini, Patrizia Dughero, Tiziana Cera Rosco,Marco Bini, Loredana Magazzeni, Elena Carletti, Martina Campi, Marilena Renda, Lella De Marchi, Silvia Molesini, Pina Piccolo, Andrea Leone, Valentina Gaglione, Jacopo Ninni, Rita Galbucci, Enea Roversi, Francesca Del Moro, Davide Valecchi, Enzo Campi)sono stati veicolati testi di Ryoko Sekiguchi, T. S. Eliot, Emilio Villa, Fernando Pessoa, Sylvia Plath, Wallace Stevens, Adriano Spatola, Giovanni Giudici, Lorenzo Calogero, Roberto Roversi, Luigi Di Ruscio, Sergej Esenin, Arthur Rimbaud, Carmelo Bene, Paul Eluard, Novalis, Francesco Marotta, Remo Pagnanelli, Bertolt Brecht, Nazim Hikmet, Adrienne Rich, Cesare Pavese, Sally Read, T. S. Eliot, Ezra Pound, Andrea Inglese, Dino Campana, Marge Piercy, Alojz Gradnik, Ingeborg Bachmann.
 
L’idea del “Baratto” è molto semplice e parte dal presupposto che gli autori contemporanei debbano anche mettersi in gioco attraverso il confronto con altre voci diverse dalle loro. In poche parole, ogni autore che parteciperà agli eventi non presenterà i propri testi, ma una breve selezione di testi di autori cosiddetti classici o anche contemporanei, ma comunque conosciuti ai più, e che hanno contribuito alla loro formazione letteraria. A ciò si aggiungerà, per ogni autore, la lettura (interpretazione, drammatizzazione, performance...) di almeno un testo di un altro degli autori presenti all'incontro. Tutto ciò per far sì che i propri testi venganopresentati, filtrati, interpretati attraverso voci diverse, e quindi per donare al pubblico varie possibilità di approccio. In poche parole, al di là del fatto di rendere concreta una condivisione letteraria attraverso ilconfronto e lo scambio, viene messa al bando qualsiasi situazione di autoreferenzialità e agli autori viene chiesto di esporsi attraverso le parole di altri autori per dare un'idea di quella che potrebbe essere la propria personale concezione di  letteratura "necessaria".
 
*
 
In un era, come la nostra, dove il multilinguismo è diventato oramai caratteristica peculiare e imprescindibile della quotidianità, diventa praticamente “necessario” confrontarsi e misurarsi con l’estensione della propria lingua verso altre lingue. Da questi presupposti nasce “Babel”.
Per il primo step è stato scelto Francesco Marotta, con traduzioni in tedesco e francese di Anna Maria CurciManuel Cohen; per il secondo step, che avrà luogo a Caserta, verranno proposti testi inediti di Enzo Campicon traduzioni in francese di Silvia Molesini; per il terzo step, che avrà luogo a Bologna in Gennaio, verrà scelta Amelia Rosselli.
Ci sono almeno due ragioni che ci hanno spinto ad operare anche in tal senso: da un lato per favorire e incrementare la pratica delle traduzioni (che ancora oggi risulta poco battuta negli ambienti letterari contemporanei), e dall’altro lato per confrontarsi e misurarsi con “musicalità” diverse dalla lingua originale e che comunque vanno ad incidere sulla veicolazione “orale” dei testi.
 
*

*

TangoCotto2: Roma, 12/06/12

TANGOCOTTO 2

Tango Argentino all’Asinocotto con aperitivo/buffet

 

 

Martedì 12 giugno, a partire dalle 20.00, nello spazio Wine bar del ristorante Asinocotto, via dei Vascellari 48 (Roma - Trastevere) serata dedicata al tango argentino con i Tangomanés (Giulio De Martin Topranin alla fisarmonica e Paolo D’Amore alla tuba) e i ballerini e maestri Gaia Leiss e Roberto Maggiani. La musica e il ballo saranno accompagnati dalla lettura di testi sul tango, di vari autori.

L’ingresso di € 10,00 dà diritto a una consumazione con buffet.


Ecco le fotografie del TangoCotto 1...



*

Diretta: il transito di Venere



*

Roma, 05/06/12: TangoCotto...


Tango Argentino all’Asinocotto con aperitivo/buffet

 

 

Martedì 5 giugno, a partire dalle 20.00, nello spazio Wine bar del ristorante Asinocotto, via dei Vascellari 48 (Roma - Trastevere) serata dedicata al tango argentino con i Tangomanés (Giulio De Martin Topranin alla fisarmonica e Paolo D’Amore alla tuba) e i ballerini e maestri Gaia Leiss e Roberto Maggiani. La musica e il ballo saranno accompagnati dalla voce di Maria Musik che leggerà testi di vari autori sul tango.

L’ingresso di € 10,00 dà diritto a una consumazione con buffet.


(= Che dire... chi può venga =)


*

Charles Dickens, il suo passaggio a Carrara »
Questo testo è in formato PDF (316 KByte)

*

RM, 12/04/12: Fedele Mazzetti in concerto

Roma, 12 aprile 2012, dalle 21.30

Fedele Mazzetti in concerto a

La Riunione di Condominio
Via dei Luceri n° 13 - San Lorenzo, 00185 Roma

Con:
Maurizio Morelli, basso
Alessandro Pontesilli, chitarra
Massimiliano Lalli, chitarra
Gabriele Del Vecchio, batteria


Leggi l'intervista...


*

Paolo Polvani mi ha intervistato

Care amiche e cari amici,
Paolo Polvani mi ha intervistato, se interessa potete leggerci qui (dove è anche possibile commentare):
http://vistadautore.blogspot.it/2012/03/roberto-maggiani.html

*

I Mini-saggi CFR

I Mini-saggi CFR: libretti tematici da leggere in un'ora.
 
 
Sono a disposizione i titoli (due al mese, dal novembre 2011, in ordine di apparizione) dei saggi brevi prodotti dai lettori di Poiein.
Prossimamente usciranno saggi brevi dedicati ad aspetti dell'opera di: Pavese, Baudelaire, Rimbaud, Sbarbaro, un saggio di bio-etica (M. Sondini) e sulla lettura della poesia (D.Barbieri).
 

Giuseppe Panella - Il mantello dell'eretico  pp. 32 - € 4

Roberto Maggiani - Poesia e scienza, una relazione necessaria? -  pp.32, € 4,00

Francesco Aprile - New Page, pp. 16 € 3 (dicembre 2011 )

Gianmario Lucini - Editore impostore, - pp.16, € 3

Annamaria Bonfiglio, A cuore scalzo, La vita negata di Antonia Pozzi, pp. 24 € 4,0
 
Sottoscrizione all'intera serie: € 16,00
Per l'acquisto: www.edizionicfr.it/home/titoli.htm o scrivere a edizioni@poiein.it
 
 
 
 
 
 
Un libro equo? equiLiber

*

Annullare il regalo a Mediaset

Propongo questa iniziativa di Avaaz:


Cari amici,


Il Ministro Passera ha annunciato che potrebbe annullare il regalo a Mediaset, ma Berlusconi vuole convincerlo che un'eventuale asta pubblica delle frequenze tv andrebbe deserta e così farla fallire. Firma per dire che parteciperai all'asta e riportiamo miliardi alle casse dello stato! 

Invia un messaggio!
Siamo vicini alla vittoria: il Ministro Passera ha annunciato che potrebbe annullare il regalo a Mediaset e organizzare un'asta pubblica per le frequenze della tv digitale. Ma dobbiamo agire ora per fargli rispettare la sua promessa.

Oltre 140.000 di noi hanno inviato messaggi e abbiamo aiutato a montare una pressione forte sul Ministro Passera. Ma Berlusconi sta combattendo con le unghie e con i denti per convincere il governo che l'asta andrebbe deserta e così farla fallire. Se costruiremo un appello enorme per dire che insieme parteciperemo all'asta attraverso un azionariato collettivo sconfiggeremo le obiezioni di Berlusconi e restituiremo miliardi alle casse dello stato.

Alziamo le nostre voci per fare pressione sul Ministro Passera affinché annulli il regalo a Berlusconi ora: clicca sotto per firmare l'impegno a partecipare all'asta e fai il passaparola. Il nostro appello sarà annunciato in diretta questa sera durante Servizio Pubblico, la trasmissione di Michele Santoro, e arriverà dritto alle orecchie del Ministro! 

http://www.avaaz.org/it/no_tv_gratis_asta/?vl

Silvio Berlusconi ci ha lasciato con una delle misure più pericolose: ha garantito a Mediaset, la tv di sua proprietà, il quasi monopolio della tv commerciale, con conseguenze nefaste per il pluralismo dell'informazione per molti anni a venire. Invece di organizzare un'asta competitiva come ci ha chiesto l'Europa, il governo di Berlusconi ha regalato le frequenze della tv digitale attraverso un sistema a punti, chiamato beauty contest, che premia le aziende con più risorse... E Mediaset ha vinto!

Nel giro di una settimana abbiamo inviato oltre 140.000 messaggi al Ministro Passera, consegnato le firme sotto i suoi uffici e ai media e pubblicato sul giornale una lettera aperta insieme ad associazioni e parlamentari. Sommerso dalla pressione il Ministro ha detto pubblicamente che è intenzionato ad annullare il regalo a Mediaset. Il governo ha approvato un ordine del giorno in parlamento per organizzare l'asta delle frequenze televisive, ma Berlusconi sta facendo di tutto per sabotare l'operazione e c'è il rischio che il Ministro Passera torni sui suoi passi.

Solo se dimostreremo al Ministro che siamo in tanti e tenaci riusciremo a farlo andare dritto per la sua strada e annullare il regalo a Mediaset. Firma per dire che parteciperai all'asta delle frequenze tv attraverso un azionariato collettivo che Avaaz s'impegnerà a organizzare insieme ai suoi alleati. Clicca sotto e inoltra questa email a tutti!

http://www.avaaz.org/it/no_tv_gratis_asta/?vl

La nostra comunità ha combattuto con tutte le sue forze contro le leggi e i bavagli liberticidi di Berlusconi. Ora che non è più al potere potremmo soffrire la sua eredità per molti anni a venire, con conseguenze pericolose per il mercato della tv e per il pluralismo e il nostro diritto a essere informati. Vinciamo anche questa battaglia e facciamo sì che la nostra democrazia abbia un sistema televisivo giusto ed equilibrato.

Con speranza e determinazione,

Giulia, Luis, Emma, Pascal, Ricken, Alice, Benjamin e tutto il resto del team di Avaaz

Più informazioni

La lettera di Avaaz, Articolo 21, Popolo Viola e altre associazioni al Ministro Passera pubblicata su La Repubblica
http://saviano.blogautore.repubblica.it/2011/12/21/una-tv-nel-nome-dei-cittadini/?ref=HREC2-8

La consegna delle oltre 140.000 firme fuori dagli uffici del Ministro Passera
http://www.flickr.com/photos/avaaz/sets/72157628443162213/

Il Ministro Passera a "Che tempo che fa" annuncia che forse il governo annullerà il beauty contest
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a12d88f1-424c-49c7-be0e-8947579fb680.html

Il governo approva l'ordine del giorno in parlamento sull'annullamento del beauty contest
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-12-17/frequenze-pagamento-081226.shtml?uuid=Aa2AN5UE

Sull'asta delle frequenze tv il governo fa marcia indietro respingendo l'emendamento dell'Idv
http://www.linkiesta.it/asta-le-frequenze-tv-il-governo-fa-marcia-indietro

*

Teatro dell’Orologio

TEATRO DELL’ OROLOGIO

VIA DE’ FILIPPINI 17/A

Promozione porta un amico a teatro: martedì mercoledì giovedì 10 + 1 euro

 

 

 

martedì 13 – domenica 18 dicembre 2011 h 21,30 dom h 18

 

L’IMPORTANZA DI DONATELLA

La vicenda giudiziaria, la vita e la poesia

di Donatella Colasanti,

dal “fattaccio del Circeo” al teatro

 

di e con DONATELLA MEI

Voci di Francesca La Scala Pietro Faiella e Alimberto Torri

 

Un dialogo, un sogno, un monologo che vuole immaginare quello che Donatella Colasanti (vittima superstite del massacro del Circeo del 1975) non ha detto e ricordare quello che ci ha lasciato, dai versi alla fondamentale legge contro lo stupro. Da qui il titolo, L'Importanza di Donatella, giocato anche su una similitudine anagrafica tra l'autrice e la Colasanti.

Mantenendo lo stile "poetrical" caro all’autrice la poesia di Donatella Colasanti si inserisce nella prosa con leggerezza e con la capacità di svelare all'anima ciò che la ricerca documentale svela a livello sociale e intellettivo. Uno spettacolo di denuncia, ma anche di riflessione e di introspezione. Uno spettacolo di sorprendente attualità, che smaschera l'ipocrisia della parità: non bastano le leggi, le opportunità e i progressi fatti dalle donne in tutti i settori della vita pubblica ed economica. Di violenza maschile si continua a morire.

 

Un viaggio introspettivo, nell’anima della protagonista in cui ogni tappa è documentata dalla storia giudiziaria, dalle udienze, dal paradossale destino dei tre colpevoli, dal continuo confronto con la realtà. Ad accompagnare la sua vita il dolore, l’eco della violenza subita e una costante ricerca di giustizia.

 

DONATELLA MEI

Donatella Mei, attrice, autrice e organizzatrice culturale, vive e lavora a Roma.

Dal 2000 si occupa di cabaret e poesia performativa.

Inizia la sua carriera di attrice partecipando allo spettacolo L’apocalisse di Leo De Berardinis. Nel 2000 fonda il gruppo di poesia giocosa I Poeti Transgeniali e nel 2002 Le Passere Solitarie, recitando nei maggiori teatri italiani in Il Bello Addormentato, di Maurizio Costanzo e Gianni Fantoni.Partecipa a trasmissioni radiofoniche e televisive (Maurizio Costanzo Show, Ottovolante, Le Invasioni Barbariche, RaiSat, Futura Tv, Radiorock, Radio Centro Suono).

È presente in numerose antologie tra cui Pink Ink, La notte È il mio giorno preferito, 20 anni di Haiku e Poesia a comizio.

Pubblica nel 2008 la raccolta Tesoro no per l’editore “Libero di scrivere”, da cui trae parte del testo del suo spettacolo “Non sono Sharon Stone ma qualche uomo l’ho avuto anch’io”, rappresentato con successo nel 2009 al Teatro dell’Orologio di Roma, con repliche nei teatri del Belpaese.

È stata vincitrice del premio Haiku 2004 e 2007 indetti da Empiria e dell’Istituto di Cultura Giapponese, e del Premio Capoliveri Haiku 2007.

 

Ufficio stampa

Benedetta Boggio 369gradi centro diffusione cultura contemporanea

mob. +39 3332062996 mail benedetta.bo@gmail.com


*

Accènto teatro, Roma (Testaccio)

http://www.accentoteatro.com

   Facebook

BIGLIETTERIA : INIZIO SPETTACOLI ORE 21 DOMENICA ORE 18 

APERTURA BOTTEGHINO ORE 20.30  

LA LIBERTA' PASSA DI QUI

Successo di pubblico e di critica per lo spettacolo di Stefano Mondini! Inizia la terza settimana di programmazione e le ragazze terribili sono pronte a regalarci nuove emozioni...

Spettacolo in abbonamento - Riduzioni Gruppi - Università 

16-17-18 Dicembre MANIPOLAZIONI VERNISSAGE

Dai bottoni alle ceramiche un Vernissage Teatrale che incontra la creatività dell'artigianato vintage delle artiste Teresa Nervegna e Federica Devescovi...il Natale parte da qui

Ingresso libero

Un regalo ai nostri ospiti che tra un aperitivo e una tartina potranno conoscere il loro tema natale grazie all’esperienza di Francesco Raducci 

Ogni Martedì MAKKEKOMIKO

Dopo due mesi di programmazione è già record presenze e record di risate! Le battute girano su internet alla velocità dei neutrini, è un fenomeno nuovo si chiama MAKKEKOMIKO, si vede il martedì ma non si escludono sorprese...

prenotazione obbligatoria a info@makkekomiko.it// www.makkekomiko.it 


 A NATALE FATTI UN REGALO

 

Content Image InlineA Natale regala un abbonamento

all'Accento Teatro 4 spettacoli 32 euro anzichè 48 euro :

 

 

di Pascal La Delfa

ROMA SINGOLARE FEMMINILE dal 10 al 22 Gennaio

Mago Mancini in

COME HOUDINI dal 9 al 26 Febbraio

Sergio Viglianese in

DIO PERDONA IL MECCANICO NO! L'INIZIO... dal 15 Marzo al 1 Aprile

Daniele Coscarella e Alessandro Mancini in

BLUES DEI SENZA NOME ...con bebè dal 12 al 22 Aprile     

chiedi info e programmi degli spettacoli  a info@accentoteatro.com oppure al 06/57299812


LABORATORIO DI CLOWN BY ENDAXI
 

Parte il Laboratorio "IO ? ....CLOWN !!!"

della Compagnia ENDAXI.

Il programma di lavoro affronterà : Rapporto e Socializzazione - Movimento corporeo, Microacrobatica e Giocoleria Clown - Mimo - Improvvisazione e Clownerie (Clown e Personaggi, Tecniche Slapsticks, Clown d'Ascolto, Impro Clown, Costruzione di Gags).

Docenti : Laura Donzella e Paolo Scannavino 

Frequenza : Ogni lunedì ore 20:30 - 23:00 presso AccentoTeatro via Gustavo Bianchi 12/a (zona Testaccio)

Inizio: LUNEDI' 5 dicembre 2011. Prima lezione di prova GRATUITA.

Info ed iscrizioni:  328 9473371 oppure info@spazioendaxi.it


Coscienti che e-mail indesiderate possono arrecare disturbo e nell'ipotesi che l'iniziativa citata in questa e-mail non desti il vostro interesse, vi invitiamo a chiederci di rimuovere il vostro indirizzo e accettare la nostre più sincere scuse. ** INFORMATIVA sulla PRIVACY - Dal 1° Gennaio 2004 è entrata in vigore la nuova normativa sulla PRIVACY che ai sensi dell´art.13 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n° 196, abroga e sostituisce la legge del 31 dicembre 1996 n° 675 recante disposizioni per la tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Il codice stabilisce che il soggetto interessato debba essere preventivamente informato in merito all´utilizzo dei dati che lo riguardano e che il trattamento dei dati personali da parte di terzi è ammesso solo con il consenso espresso del soggetto interessato salvo i casi previsti dalla legge. In sintonia con le norme in vigore sulle privacy (art.675, 1996), gli  indirizzi e-mail sono stato reperiti attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail da noi ricevuta. Se il messaggio è pervenuto anche a persone non interessate vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI,  precisando l’indirizzo che vorrete rimosso dalla mailing list.

 

 

 

ACCENTO TEATRO VIA G. BIANCHI 12 -A ROMA TESTACCIO TEL /FAX 06.57289812

info@accentoteatro.com www.accentoteatro.com


*

Intervista a Mariella Bettarini

*

Poesia e scienza, una relazione necessaria?

Segnalo la pubblicazione di un mio breve saggio per CFR Edizioni (I nuovi quaderni di Poièin), pp 32 € 4,00, dal titolo:

POESIA E SCIENZA, UNA RELAZIONE NECESSARIA?

Che cosa riserva alle arti, e in particolare alla poesia, lo sviluppo scientifico e tecnologico? Quale relazione è possibile, e auspicabile, tra la poesia e la scienza? La poesia può avere un ruolo negli ambiti della scienza?

L'autore risponde a queste domande prendendo in esame alcuni frammenti poetici di autori classici e contemporanei, ipotizzando l'invalidità di una descrizione soltanto scientifica e "non poetica della realtà" e pertanto l'incompletezza del dato scientifico nella ricerca di senso. Viene inoltre avanzata l'ipotesi che poesia e scienza possono trovare una forma di sinergia che arricchisce ambedue questi ambiti culturali, a vantaggio ovviamente di un ampliamento di orizzonti e di possibilità.

http://www.edizionicfr.it/libri_2011/021_Maggiani/Poesiaescienza.htm


I nuovi quaderni Poièin: Quaderno n. 2


*

Tango al Planetario


TANGO AL PLANETARIO
Sabato 5, 12 e 26 Novembre 2011 dalle ore 21,30 alle ore 1,00 ed oltre.
L’Associazione culturale Tangoeventi, con il patrocinio della Ambasciata della RepubblicaArgentina e I.I.L.A. Istituto Italo Latino Americano, invita gli amici alle serate danzanti di tango che si svolgeranno all’interno del Planetario eMuseo Astronomico. Le serate saranno aperte a tutta la popolazione tanguera romana, ed anche a chi volesse solo visitare il Planetario ed assistereallo spettacolo.
Inoltre durante la serata ci saranno brevi partecipazioni di artisti legati al "mondo del tangoe delle stelle".
PROGRAMMA
ORE 21-1 ed oltre: Selezione musicale di Tango tradizionale a cura di Elio "Astor" nell'atrio del museo
Contemporaneamente, nella saletta dei pianeti, selezione musicale di tango moderno
Alle ore 23:30 circa ci sarà un breve intermezzo con presentazione della serata a cura di fatima Scialdone:
5 Novembre 2011 Ballano Evelina Sarantopoulou e Theodore Georgedakis
12 Novembre 2011 Ballano Victoria Arenillas y Leonardo Elias
26 Novembre 2011 Intermezzo con Eduardo Moyano e Fatima Scialdone
A cura dell’Associazione Culturale TangoEventi
Nel corso della serata due spettacoli al Planetario, sulla musica e lo spazio, alle ore 22:00 e ore 23:00 della durata di 20 minuti conl'intervento di astronomi, inclusi nel prezzo del biglietto, per i quali è richiesta laprenotazione allo 06.0608.
INFORMAZIONI
Prezzo d'ingresso: € 8,00 (il biglietto dà diritto a partecipare alla serata danzante dalle ore 21,30 alle ore 1,00 e allo spettacolo delPlanetario con orario o delle 22,00 o delle 23,00 – la partecipazione ai due spettacoli nella cupola del Planetario è consentita solo ai prenotatiallo 06.0608. La prenotazione telefonica decade 15 minuti prima dell’orario dello spettacolo.
Servizio guardaroba gratuito con armadietti di sicurezza.
Direzione artistica: Fatima Scialdone
Per informazioni: tangoeventi@gmail.com
Iscriviti al gruppo TangoEventi: http://www.facebook.com/group.php?gid=164294535026
per essere aggiornato sulle nostre iniziative!
Planetario e Museo Astronomico
Piazza Giovanni Agnelli 10
Rome, Italy

*

Verona, 11-20/11/11: Parola per parola »
Questo testo è in formato PDF (630 KByte)

*

Fotografia: ’Porto di Carrara: memorie e presente’

Ora

sabato alle 18.00 - 02 ottobre alle ore 23.30

Luogo
Sala Convegni PortAuthority Marina di Carrara - V.le C.Colombo,6 - Marina di Carrara - MS

 

Maggiori informazioni
PROGETTO FOTOGRAFICO COLLETTIVO: PASSIONE ITALIA - UNA GIORNATA ITALIANA - 17 MARZO 2011 - 200 MOSTRE FOTOGRAFICHE IN TUTTA ITALIA


"Porto di Carrara : Memorie e presente" 

Fotografi: Monica Delcarlo, Paolo Maggiani, Marzio Vizzoni

Sala Convegni della Port Authority del Porto di Carrara 
a Marina di Carrara in V.le C.Colombo,6

dal 17/09/2011 al 02/10/2011

Orario di apertura mostra: lunedì/venerdì 8.30 / 19.30
Sabato e Domenica 17.30 / 23.30

Inaugurazione il 17/09/2011 ore 18.00

Tre fotografi che in occasione dell'evento "Passione-Italia: una giornata italiana"(*1) indetto dalla Fiaf con il patrocinio di Seat-Pagine Gialle, Epson, Nikon, ed in concomitanza dei festeggiamenti per il 150° dell'Unità d'Italia svoltosi il 17 Marzo 2011, si sono riuniti in un gruppo fotografico denominato “Gruppo Progetto Porto di Carrara” ed hanno realizzato il loro progetto, sul tema del lavoro, all'interno del Porto di Carrara (*2).

La mostra fotografica, organizzata dall’Associazione Culturale “La Poltrona di Sophia” rientra nel progetto nazionale Passione Italia - Fiaf: Una giornata iltaliana - 150° anniversario dell'Unità d'Italia, è patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Governo Italiano – Ministro della Gioventù, dal Ministro del Turismo, dall’ UPI, dal Comune di Carrara.

Più nello specifico, un tema particolare sempre sul lavoro, ma riguardo la sua evoluzione nel tempo e nella cultura, quello di Paolo Maggiani:

Nel porto un gruppo di portuali della “vecchia guardia”, gli ultimi della ormai estinta Compagnia Lavoratori Portuali, incontrano i “giovani” lavoratori della Porto Carrara S.p.A. in forza nelle stive e alle banchine del porto di Carrara. 
“Le emozioni e i ricordi di un lavoro duro da sempre. I luoghi di lavoro sono sempre gli stessi, cambiano le macchine, la sicurezza, l’organizzazione ma non il lavoro nella sua essenza”. Svolto dall’autore il 16 Marzo 2011, in concomitanza con il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ha permesso a 5 portuali in pensione di ritornare nel porto, rivivere i momenti passati e condividere questo con i lavoratori di oggi (*3).

Paolo Maggiani è vincitore del concorso ”NovaPolis: i nuovi luoghi della tua Città” di Passione Italia 2010 per la provincia di Pisa, con la fotografia “Teatro del Silenzio” , giudicata dalla Commissione la più meritevole per qualità e originalità e verrà quindi pubblicata su tutte le copertine del TuttoCittà della provincia di Pisa.
Paolo Maggiani è vincitore del concorso ”ArticoloUno: la Repubblica fondata sul lavoro” di Passione Italia 2010 per la provincia di Lucca, con la fotografia “l’ammaestratore” , giudicata dalla Commissione la più meritevole per qualità e originalità e verrà quindi pubblicata su tutte le copertine di Pagine Gialle 2011 della provincia di Lucca.

*

Quanti di poesia: le fotografie e il video

Quanti di poesia a Carrara, Palazzo Binelli, 28 agosto 2011

Le fotografie dell'evento e il video con la letture delle poesie, voce recitante Lucia Menapace, introduce ogni autore Marzia Dati. Poesie di: Franca Alaimo, Anna Belozorovitch, Franco Buffoni, Salvatore Contessini, Francesco De Girolamo, Giacomo Leronni, Eugenio Nastasi, Loredana Savelli:
http://www.robertomaggiani.it/pubblicazioni_curate.asp


*

Carrara, 28/08/11: Quanti di poesia

L’Accademia Albericiana di Carrara è lieta di presentare al pubblico l’antologia poetica “Quanti di poesia”, a cura di Roberto Maggiani, Edizioni L’Arca Felice di Salerno, domenica 28 agosto 2011, alle ore 21, presso la sala conferenze di Palazzo Binelli a Carrara, con la partecipazione di Loredana Savelli e Giacomo Leronni, due degli autori presenti nell’Antologia, e la mostra fotografica a cura di Paolo Maggiani; presenta l’evento Riccardo Guerra, modera Marzia Dati, lettura delle poesie a cura di Lucia Menapace.

La serata, all’insegna di poesia, fotografia e scienza, vede riunite insieme diverse voci del nostro territorio, unite dalla volontà di creare momenti di riflessione e discussione su arte, scienza e letteratura. L’evento sarà incentrato particolarmente sulle poesie contenute nell’Antologia attraverso le quali i vari poeti, provenienti da diverse parti d’Italia, vanno a sondare gli stretti rapporti tra poesia e scienza, tema già affrontato da Roberto Maggiani, poeta carrarese che vive e lavora a Roma da diversi anni, nel suo precedente lavoro Scienza Aleatoria pubblicato lo scorso anno per le Edizioni LietoColle.

Un momento di riflessione, quindi, sullo stretto rapporto tra fisica quantistica, cioè il comportamento della materia a livello microscopico e la poesia che va a cogliere la cifra nascosta del reale, una possibilità che Novalis aveva espresso nella sua celebre frase “La forma compiuta delle scienze deve essere poetica”. Poesia, scienza e arte visiva, in questo caso fotografia: l’Antologia poetica è infatti corredata dalle bellissime foto di Paolo Maggiani che esprimono lo stretto rapporto tra le tre forme d’arte.

I poeti antologizzati sono: Franca Alaimo, Anna Belozorovitch, Franco Buffoni, Salvatore Contessini, Francesco De Girolamo, Giacomo Leronni, Eugenio Nastasi, Loredana Savelli.

La serata è patrocinata dal Lions Club Massa-Carrara Apuania e dal Comune di Carrara.

 

Roberto Maggiani, professore di Fisica, vive a Roma, dove insegna. Si occupa di divulgazione scientifica con pubblicazione di svariati articoli. Ha pubblicato otto raccolte poetiche. Si occupa in particolare del rapporto fra poesia e scienza. Per le Edizioni L’Arca Felice di Salerno ha curato la raccolta di poesie “Quanti di poesia”; ha tradotto dal portoghese le opere della poetessa lusitana Sophia de Mello Breyner Andresen. È ideatore, insieme a Giuliano Brenna, del sito di poesia e narrativa www.larecherche.it nonché curatore della collana di eBook “libri liberi” di poesia e narrativa

Giacomo Leronni, professore di lingua e letteratura francese nella scuola secondaria, ha vinto numerosi premi di poesia fra cui “LericiPea” nel 1998; l’anno dopo ha vinto la VI edizione del Premio Nazionale di poesia “Ossi di seppia” con la raccolta “Corrispondenza con le camelie”; nel 2009 ha vinto il premio letterario “Castelfiorentino” grazie al poemetto “Dopo Monte Oliveto”; ha scritto anche un libro, “Polvere del bene”, edito da Manni nel 2008, vincitore del Premio “Alessandro Contini Bonacossi” nel 2009

Loredana Savelli, laureata presso il DAMS, ha studiato anche pianoforte e composizione per coro; attualmente insegna Educazione Musicale nelle scuole medie inferiori a Roma; scrive regolarmente testi che le vengono pubblicati sul sito www.larecherche.it fra cui una apparsa nell’antologia “Poetico Diario – il segreto delle fragole” (a cura di Michelangelo Camelliti), edito da LietoColle nel 2011; è autrice anche della raccolta “Poesia al Quadrato”, sempre sul sito de La Recherche

Paolo Maggiani, fotografo, realizza opere apprezzate per l’attenzione verso particolari che solitamente sfuggono all’occhio, attraverso peculiari inquadrature che fanno risaltare le forme, le armonie di colori, ma anche il movimento; è inoltre molto attento alle vicende umane e sociali del popolo apuano, in stretta simbiosi con il paesaggio; la sua cifra artistica sembra proprio essere quella di una “paziente presenza” che registra e coglie magistralmente sfumature di luce nel colore e nel ciclo stagionale dei paesaggi che rappresenta; ha esposto mostre personali di fotografia, fra cui “Vite di marmo”, “Cielo indiviso”, “Angeli in volo”

Marzia Dati, laureata in Lingua Russa, attualmente insegna Inglese nelle scuole medie superiori; si occupa dei rapporti culturali tra la Russia e l’Italia; membro del Lions Club di Massa-Carrara Apuania nonché vicepresidente provinciale della FIDAPA (Federazione Italiana Donne, Arti, Mestieri ed Affari), da anni si occupa di promuovere incontri di ambito artistico fra Russia ed Italia, con particolare riferimento all’arte della seconda metà del XIX secolo: durante la serata svolgerà il ruolo di moderatrice

Lucia Menapace, attrice teatrale carrarese, già allieva di Rina Centa, ha partecipato a stage dell’Accademia Nazionale di Recitazione “Silvio D’Amico” e dell’Istituto Scenotecnico di Svezia; segue da anni un lungo percorso di dizione e recitazione; lavora in ambito professionistico con Andrea Buscemi (“Provaci ancora Sam” di W. Allen), Luca Tintori (“Oltre ogni limite”, rappresentato al Teatro Fabbricone di Prato e Il Bosco di D. Mamet in prima nazionale italiana)  e altre compagnie toscane, poi ha partecipato alla fiction su Canale5 “Dio vede e provvede” con la regia di E. Oldoini; ad oggi, lasciato il percorso professionale, è recente co-fondatrice della “Nuova Compagnia Teatro d'Autore”, che si prefigge di portare, in ambito amatoriale, l'abbinamento di spettacoli di prosa e poesia con l'attenzione al sociale e alla solidarietà; durante l’evento leggerà le poesie dell’antologia

Riccardo Guerra, laureato in Lingua Ungherese e Rumena a Roma, dove ha per lunghi anni vissuto e studiato, è attualmente presidente dell’Accademia Albericiana di Carrara; da sempre appassionato di Storia, in occasione dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, a Carrara, ha tenuto una conferenza su “Ciceruacchio e Pellegrino Rossi a Roma”, analizzando i rapporti fra Repubblica Romana e Risorgimento; durante la serata del 28 agosto ricoprirà il ruolo di presentatore dell’evento


*

Questionario di poesia di Mario Fresa

Care Amiche e cari Amici,
ho il piacere di informarvi circa un progetto che ha iniziato Mario Fresa sul blog delle Edizioni L'Arca Felice: Questionario di poesia. Sono domande che Mario Fresa rivolge a vari poeti, sulla poesia in relazione alla propria esperienza di scrittura; sono stato il primo ad essere "questionato", devo dire la verità che mi sono molto divertito a rispondere alle domande, in apparenza semplici ma che richiedono una bel pensare su se stessi e il proprio fare poesia, ma basta ciance adesso se vi va leggete il questionario e relative risposte:

http://edizionilarcafelice.blogspot.com/2011/07/mario-fresa-versus-roberto-maggiani.html

*

Una segnalazione: Il culto dell’eterna giovinezza »
Questo testo è in formato PDF (118 KByte)

*

Poetando - Rubrica di poesie sulla poesia

Stamani Maria Pina Ciancio ha pubblicato su LucaniArt Magazine, alimentando la mia vanagloria, una mia poesia tratta da Scienza aleatoria, parla del rapporto tra poesia e scienza. Proposta in Poetando / Rubrica di poesie sulla poesia, insieme ad altri tre autori, Marina Minet, Gina Labriola e Aldo Ferraris, eccola qua (si può anche commentare):
 

*

Quanti di poesia in Noterelle di lettura

Sul n. 262/2011 della rivista "l'immaginazione", diretta da Anna Grazia D'Oria, nella rubrica "Noterelle di lettura", si parla dell'antologia "Quanti di poesia", ecco l'estratto in formato pdf e png:



Altre notizie su Quanti di poesia

*

Metti la tua energia per fermare il nucleare

METTI LA TUA ENERGIA PER FERMARE IL NUCLEARE:

http://www.fermiamoilnucleare.it/

*

12 e 13 giugno 2011: a votare per il referendum

Ho ricevuto questo invito, con piacere lo propongo qui.
Roberto

*

Andiamo tutti a votare!

Ai referendum di domenica
12 e lunedì 13 giugno vota SI per dire NO.   

1 - Vota SI per dire NO AL NUCLEARE. 

2 - Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA. 

3 - Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO. 

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM... perchè Berlusconi non farà passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset. 
Sapete perché ? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum lo scenario sarebbe drammatico per Berlusconi ma stupendo per tutti i cittadini italiani: 

1 - Se passa il SI per dire NO AL NUCLEARE, BERLUSCONI NON POTRA' PIU' FARE 
ARRICCHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI CON I NOSTRI SOLDI E LA NOSTRA SALUTE. 

2 - Se passa il SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA, BERLUSCONI 
NON POTRA' FARE ARRICHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI LUCRANDO SU UN BENE DI 
PRIMA NECESSITA'. 

3 - Se passa il SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO, BERLUSCONI NON 
POTRA' PIU' DIRE CHE HA LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DALLA SUA PARTE E DOVRA' DIMETTERSI. 

Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum. E' necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone. Secondo la propaganda berlusconiana le cose devono andare a finire così: 

1 - I cittadini si informano attraverso la Tv. 

2 - Le Tv appartengono a Berlusconi. 

3 - Berlusconi, per i motivi sopra indicati, non vuole che il referendum 
passi. 

4 - Il referendum non sarà   pubblicizzato in TV. 

5 - I cittadini, non sapranno nemmeno che ci sarà un referendum da votare il 
12 giugno. 

6 - I cittadini, non andranno a votare il referendum. 

7 - Berlusconi sarà contento, farà arricchire i suoi amici, si arricchirà, 
resterà al suo posto. 

8 - I cittadini, continueranno a prenderla nel deretano. 

Vuoi che le cose non vadano a finire cosi ? Copia-incolla e pubblicizza il referendum a parenti, amici, conoscenti e non conoscenti. 

Passaparola!


*

Passione Italia

Carissimi di Lucca e Pisa, troverete, sulla copertina delle prossime Pagine Gialle, queste fotografie di mio fratello Paolo, ha vinto il concorso nazionale PassioneItalia per le province di Lucca e Pisa. Ecco il sito: http://passioneitalia.paginegialle.it/

*


Teatro del Silenzio

Produttore:
OLYMPUS IMAGING CORP.
Dispositivo: E-510
Commento foto:
Data: 2010:10:01 22:45:55
Lunghezza focale: 44 mm
Diaframma: f 4.5
Apertura massima diaframma: f 2.8
Tempo di posa: 1/160 sec
Modalita' di esposizione: Program
Orientamento: Normal (O deg)
Compensazione esposizione: -1 EV
Flash: Unknown: 8
Sorgente luminosa: Unknown: 9
Compressione: Jpeg Compression
Risoluzione orizzontale: 314
Risoluzione verticale: 314
Unita' di misura risoluzione: Inch
Larghezza originale: 3648 pixels
Altezza originale: 2736 pixels


Descrizione di Paolo:
Il Teatro del Silenzio a Lajatico.
Il teatro nella campagna dove il Maestro Andrea Bocelli torna ogni estate ad esibirsi nella sua terra, la Terra del Silenzio, un luogo magico per l'anima e lo spirito, divenuta ormai meta fissa di turisti e visitatori. Al centro del laghetto ogni anno per un'anno è posta un'opera d'arte d'arte di un grande artista nel 2007 è stata la volta de "il grande sole" di Arnaldo Pomodoro.


*

L'ammaestratore

Produttore:
OLYMPUS IMAGING CORP.
Dispositivo: E-510
Data: 2010:09:05 01:50:45
Lunghezza focale: 54 mm
Diaframma: f 9
Apertura massima diaframma: f 2.8
Tempo di posa: 1/200 sec
Modalita' di esposizione: Aperature Priority
Orientamento: Normal (O deg)
Compensazione esposizione: 0.3 EV
Flash: No Flash
Sorgente luminosa: Unknown: 9
Compressione: Jpeg Compression
Risoluzione orizzontale: 240
Risoluzione verticale: 240
Unita' di misura risoluzione: Inch
Larghezza originale: 2116 pixels
Altezza originale: 3166 pixels


Descrizione di Paolo:
Cava Henraux - Le Cervaiole


*

Poetry wave-dream: Scienza aleatoria

 
Care amiche e cari amici, sono lieto di informarvi che sul blog Poetry wave-dream (Aggiornamenti intorno alla poesia contemporanea), diretto da Antonio Spagnuolo, è stata pubblicata una recensione di Antonio De Marchi-Gherini al mio "Scienza aleatoria", LietoColle, 2010; se volete potete anche lasciare un commento:

http://poetrydream.splinder.com/post/24186594/recensione-n-164

La stessa recensione è stata proposta anche qui:

http://www.ilcobold.it/piazza1/biblioteca/roberto-maggiani-scienza-aleatoria-lieto-colle-2010/

e qui:

http://www.milanocosa.it/recensioni-e-segnalazioni/scienza-aleatoria

*

La dignità difesa dalle donne d’Italia

Partecipazione oltre ogni attesa ai 230 appuntamenti in tutta Italia. Tanti giovani, e tanti uomini. Una marea di sciarpe bianche e nessun simbolo politico come chiesto dalle organizzatrici. Impossibile entrare in piazza del Popolo a Roma. A Milano (video) invasa la zona di piazza Castello (foto) e piazza Duomo. Proteste ad Arcore (video). Centomila a Torino, chiuso per prudenza l'accesso alla piazza. Tra gli interventi dal palco un duro appello per la dignità di suor Eugenia Bonetti. Prodi: "Inizia il risveglio dell'Italia". Gelmini: "Sono solo poche radical chic". Migliaia a Londra, Parigi, Bruxelles, Barcellona e Madrid.

Leggi su www.repubblica.it


*

Intervista ad A. Spagnuolo su Temperamente

Propongo, del caro poeta Antonio Spagnuolo, la lettura di una sua breve intervista appena pubblicata su Temperamente:

http://www.temperamente.it/interviste/intervista-ad-antonio-spagnuolo/

*

Parola ai Poeti: Marco Furia

Segnalo una bella intervista a Marco Furia sulla rivista on line Poesia 2.0, la prima domanda:

Qual è lo “stato di salute” della poesia in Italia? E quello dei poeti?

In generale, il livello medio negli ultimi anni si è innalzato, ma i versi davvero originali (e consapevoli) restano rari.
Quanto ai poeti, ancora in pochi s’interrogano in maniera adeguata sull’arte che intendono praticare.

...

Parola ai Poeti: Marco Furia

http://www.poesia2punto0.com/2010/12/27/parola-ai-poeti-marco-furia/#more-4593


*

Ostia Lido, 19/91/2011: Scienza aleatoria e poesia

Care amiche e cari amici,

sono felice di invitarvi ad un incontro che avvierà le sue mosse, grazie alla conduzione di Annamaria Vanalesti, dal mio libro "Scienza aleatoria", LietoColle, 2010, per poi spaziare liberamente nella poesia.
L'incontro è organizzato dall'Associazione Il leggio del mare presso lo stabilimento balneare Venezia, Lungomare A. Vespucci, 8 - Ostia Lido (RM).
Vi aspetto mercoledì 19 gennaio 2011 alle ore 18.00.


Per informazioni potete contattarmi: roberto.maggiani@larecherche.it
Web: www.robertomaggiani.it

Di A. Vanalesti potete leggere la recensione a Scienza aleatoria.

*

Il segreto delle fragole 2012

Il poetico diario il Segreto delle Fragole – giunto alla quattordicesima edizione - sarà curato da Anna Maria Farabbi e da Maria Luisa Vezzali. Come consuetudine, sarà realizzato in pregiata veste grafica e conterrà una poesia di un autore diverso per ogni giorno dell’anno. Conterrà inoltre interessanti informazioni sul mondo della poesia e della cultura.

La presente edizione sarà organizzata intorno al seguente tema, cui i partecipanti dovranno far riferimento:



ALLA RADICE DELL’IO E DEL NOI


Alla radice dell’io e del noi è una sintesi tematica che invita ad una profondità rigorosa del sentire, coinvolgendo non solo l’individualità della propria identità corporea, sensoriale, sensuale, mnemonica, biologica, esistenziale, relazionale, ma anche la grande comunità della nostra appartenenza, convivenza coniugale, familiare, sociale, della nostra matrice storica, culturale, etnica… Invitiamo a significare in modo più intenso possibile queste tre parole: radice/io/noi.

Pensiamo che la poesia possa creare una scia di limpida energia, di testimonianza, di bellezza, di resistenza contro la volgarità, la confusione, l’arroganza che ci sta inquinando.

Regolamento sul sito LietoColle raggiungibile dal link sopra riportato.

*

Domenico Cara: Le diagonali della psiche

Su richiesta dell'amico Domenico, propongo questa notizia:

Domenico Cara ha pubblicato con le piemontesi Scritture Creative Edizioni, la sua venticinquesima opera in versi: "Le diagonali della psiche", pagg. 177, postfazione di Andrea Rompianesi, illustrazione di copertina “Marina: dittico” di Silvio Rosso (€ 18,00). La medesima contiene poemetti scritti fra il 1995 e il 2006 su temi che l’Indice del volume elenca: “La diagonali della psiche”, “L’andare sperso e il ritorno”, “Nel bosco disegnato”, “Cifra di iniquità”, “Il filo della non – vita”, “L’irsuta dolcezza”, “Ramo degli echi”, “Cesta di fibre”, “I molti amori e le ustioni”. Un documento poetico terso e complesso, la cui materia è da inscriversi fra le posizioni delle scritture oggi più attente alle forme e agli ascolti del nuovo mondo, a cui l’Autore non si è mai dissuaso, e a sensibile risonanza interiore, indispensabile a ogni calcolo emotivo palpitante, fra le inerzie di un linguaggio a strutture “creative” e a vibrazioni significanti.


*

A Torino il 10/12/2010: Angeli accesi

Angeli Accesi – Gabriella Perugini (10 Dicembre 2010)

“Angeli Accesi”
Gabriella Perugini

*

Concerto di musiche rinascimentali e barocche “intorno” alle poesie di Roberto MAGGIANI e alle fotografie di Paolo MAGGIANI, Gabriella PERUGINI alla tiorba e al liuto

Voce recitante : Anna Montalenti
Angelo delle maree : Federica DALLOLIO
Fotografie artistiche: Paolo MAGGIANI

“Se di là vediamo luce
è perché è flebile la sapienza
in questo mondo”

Roberto Maggiani

*

La musica avvicina l’uomo a Dio e il liuto, secondo l’iconografia rinascimentale, è riconosciuto come lo strumento degli Angeli. La spontanea sintonia con la raccolta di poesie Angeli in volo ha dato origine all’idea di questa serata: gli Angeli di Roberto Maggiani risuoneranno questa sera nella suggestiva cornice dello splendido Duomo di Carrara attraverso i liuti e la sensibilità di Gabriella Perugini.

Le fotografie sono di Paolo Maggiani e fanno parte dell’omonima mostra allestita al Battistero di Carrara fino al 16 maggio

Le composizioni musicali in programma fanno parte del repertorio europeo rinascimentale e barocco. Nel Rinascimento il liuto era lo strumento di corte per eccellenza: alcune fra le composizioni scelte sono di autori inglesi del periodo ‘elisabettiano’, coincidente con il regno della Regina Elisabetta I (1558 -1603), peraltro valente liutista. Altre musiche per liuto sono estrapolate da libri d’intavolatura di autori operanti presso le corti italiane.

Verso il ‘600 il liuto aumentò progressivamente l’estensione verso i suoni gravi; l’elevato numero di corde porterà alla costruzione di strumenti quali il liuto attiorbato, la tiorba e il chitarrone, che sfoggiano due caviglieri con manici distinti ed una sonorità più robusta.

Il concerto, dedicato ad un piccolo angelo, Alberto, termina con opere per tiorba di alcuni autori del XVIII secolo.
Gabriella PERUGINI: liutista e chitarrista, si è diplomata in Chitarra con il massimo dei voti sotto la guida del M° Pier Luigi Cimma presso il Conservatorio G. Verdi di Torino e si è laureata in Estetica musicale con il Prof. Enrico Fubini. Ha compiuto ricerche musicologiche approfondendo lo studio del Liuto e di altri strumenti a pizzico occupandosi in particolare della letteratura rinascimentale e barocca.

Si è classificata in celebrati Concorsi Nazionali ed Internazionali (Stresa, Madrid, Roma) e svolge attività concertistica come solista. Realizza spettacoli musicali a tema: ‘Melodie in petali e rime’, ‘Le voci degli accordi’, ‘Dolce-mente rinascimentale’, ‘Parole d’amore’ con Monica Guerritore, in cui si evidenzia la contaminazione espansa dei linguaggi sonoro, figurativo, corporeo e poetico, attraverso esperienze multisensoriali.

In programma musiche di Michelangelo Galilei, Cesare Negri, Paolo Borrono, John Dowland, Francis Cutting, Arcangelo Corelli, Giuseppe Zamboni, Girolamo Frescobaldi

Tecnico luci: Andrea Dallolio

ORA INIZIO: 21:00 INGRESSO: Intero 7,00 € Ridotto 5,00 €

*

Gradiva: Eugenio Nastasi su Scienza aleatoria

Segnalo una recensione di Eugenio Nastasi al mio Scienza aleatoria, LietoColle, 2010, pubblicata su Gradiva, International Journal of Italian Poetry,n. 37-38 (http://www.italianstudies.org/). La recensione è leggibile dal collegamento sopra riportato (http://www.robertomaggiani.it/E_Nastasi_su_Scienza_aleatoria.pdf).

*

Su Rai Tre, il 23/11/2010, Lo Chef Giuliano Brenna

Annuncio che martedì 23 novembre, alla trasmissione Geo & Geo, su Rai Tre, dalle 16.00 alle 17.30, sarà presente il nostro amico Giuliano Brenna, nella sua veste di Chef lombardo; è stato chiamato in quanto si approssimano i festeggiamenti di Sant'Ambrogio, patrono di Milano, esporrà la famosa ricetta del risotto alla milanese e la Casoeula, che non so cosa sia di preciso... vedere per capire. Per quanto riguarda il risotto posso dire che io l'ho assaggiato e non potete dire di aver mai gustato un vero risotto se non avete assaggiato quello di Giuliano, e non lo dico per dire... prima ero nelle tenebre del risotto e non lo sapevo! =) Ci vediamo su Rai Tre.

*

Fotoreportage poetico dal Portogallo

Ciao a tutti, segnalo che sull'ultimo numero della rivista internazionale formafluens n. 5/2010, liberamente scaricabile, è pubblicato (a pagina 7) un mio "Fotoreportage poetico dal Portogallo": http://www.formafluens.net (raggiungibile cliccando il link più sopra).

*

Sofia mi ha fatto alcune domande

Gira e rigira, intervista di qua, intervista di là... alla fine hanno intervistato anche me... a cura di Sofia Rondelli, pubblicata sul suo blog "L'epoca geniale": http://sofiarondelli.blogspot.com/ (basta cliccare sulla voce in alto "Vedi il sito web")

*

Torino, 10/12/10: Angeli in volo a teatro

Carissimi, ho il piacere di annunciarvi che il 10 dicembre a Torino al Teatro Serenissimo, sarà messo in scena lo spettacolo "Angeli in volo": concerto di musiche rinascimentali e barocche “intorno” alle poesie di Roberto MAGGIANI e alle fotografie di Paolo MAGGIANI, Gabriella PERUGINI alla tiorba e al liuto (clicca sul link sopra).

Voce recitante : Anna montalenti

Angelo delle maree : Federica DALLOLIO

Fotografie artistiche: Paolo MAGGIANI

“Se di là vediamo luce
è perché è flebile la sapienza
in questo mondo”

Roberto Maggiani

La musica avvicina l’uomo a Dio e il liuto, secondo l’iconografia rinascimentale, è riconosciuto come lo strumento degli Angeli. La spontanea sintonia con la raccolta di poesie Angeli in volo ha dato origine all’idea di questa serata: gli Angeli di Roberto Maggiani risuoneranno questa sera nella suggestiva cornice dello splendido Duomo di Carrara attraverso i liuti e la sensibilità di Gabriella Perugini.

In programma musiche di Michelangelo Galilei, Cesare Negri, Paolo Borrono, John Dowland, Francis Cutting, Arcangelo Corelli, Giuseppe Zamboni, Girolamo Frescobaldi

Tecnico luci: Andrea Dallolio

ORA INIZIO: 21:00 INGRESSO: Intero 7,00 € Ridotto 5,00 €

*

Segnalo tre cose...

Carissime e carissimi, ho piacere di segnalare queste tre cose:

1) La recensione di Mario Fresa al mio "Scienza aleatoria", LietoColle, 2010:

http://farapoesia.blogspot.com/2010/09/mario-fresa-tra-stupore-e-attenzione.html
(clicca sul link più sopra)

2) Ho messo online l'audio della presentazione di Elio Pecora e Maria Grazia Calandrone ai miei "Scienza aleatoria", LietoColle, 2010 e "Cielo indiviso", Manni Editori, 2008:

http://www.robertomaggiani.it\public\190510_scienza_aleatoria_cielo_indiviso_elio_pecora.mp3
(se vuoi ascoltare copia il collegamento sopra nella barra degli indirizzi del tuo browser)

3) Ho messo online l'audio della serata dedicata alla mia poesia, Sarzana, 18 settembre 2010, a cura di Marzia Dati:

http://www.robertomaggiani.it\public\Sarzana_180910_Marzia_Dati_su_Roberto_Maggiani.mp3
(se vuoi ascoltare copia il collegamento sopra nella barra degli indirizzi del tuo browser)

Un caro saluto a tutti.

*

Sarzana, 18/09/10: Lettura di poesie di R. M.

Carissimi, siete tutti invitati alla serata di lettura di mie poesie a cura di Marzia Dati, neppure io so quali saranno lette, sarà una sorpresa: Sabato 18 settembre 2010, alle ore 21.00, presso Miller interior & antiques, Via Nicolò Mascardi, 27 a Sarzana, nell'ambito della rassegna "artisticaMente - mostra di pittura, e non solo... Riflessioni sull'arte" dal 03 al 19 settembre 2010, a cura di Cristina Lattanzi e Marzia Dati, ingresso libero.

Roberto Maggiani

*

Carrara, 11/09/10: con ironia contro l’omofobia

A Carrara la “Sagra del finocchio”, con ironia contro l’omofobia. Massa Carrara, 24 agosto 2010 – (Adnkronos) – ‘‘Contro la discriminazione, adotta un finocchio anche tu’‘. È lo slogan della “Sagra del finocchio”, in programma l’11 settembre a Carrara, organizzata dall’Associazione Radicali di Carrara e Lunigiana e dall’Arci. Una sagra che, nelle intenzioni dei promotori, si propone di combattere l’omofobia con l’arma dell’ironia.

L’11 settembre, in occasione del primo BarCamp sulla diversità, dal titolo “Con/vivere con la diversità” saranno infatti organizzati la “Sagra” e lo spettacolo serale delle “Drag Queen”. Dalle 9 alle 18 saranno aperti i lavori che vedranno l’intervento di vari relatori, su tematiche come malattie sessualmente trasmissibili e salute e diritti civili, omofobia, transfobia e violenza.

Alle 18 lo scrittore Pasquale Quaranta presenterà il suo libro dal titolo Omosessualità e Vangelo. Durante la giornata sarà possibile visitare la mostra fotografica “Olocausto e triangoli rosa”. Chiuderà la serata lo spettacolo del gruppo Drag Queen dal titolo “Queen sister show”.

*

L’associazione radicale Certi Diritti parteciperà alla “Sagra del finocchio” di Carrara sabato 11 settembre. Chiesta al vescovo, dal clerico-fascista di turno, la cancellazione.

Roma, 9 settembre 2010

L’Associazione Radicale Certi Diritti parteciperà sabato 11 settembre alla “Sagra del Finocchio, 1° Bar/Camp convivere con la diversità” promossa dai radicali e dall’Arci di Carrara. La giornata prevede incontri e dibattiti su diverse tematiche relative alle malattie sessualmente trasmissibili, alla salute, i diritti civili, l’omofobia, la transfobia e le altre forme di violenza contro le persone lgbt.

Alle ore 16 Sergio Rovasio presenterà la campagna di Affermazione Civile lanciata due anni fa dall’Associazione Radicale Certi Diritti.

Alle ore 18 lo scrittore Pasquale Quaranta presenterà il suo libro dal titolo “Omosessualità e Vangelo”. Durante la giornata sarà possibile visitare la mostra fotografica “Olocausto e triangoli rosa”.

Chiuderà la serata lo spettacolo del gruppo Drag Queen dal titolo “Queen sister show”.

Al consigliere comunale Stefano Benedetti (La Destra per gli Italiani), che si è appellato con una lettera delirante (sotto il testo integrale) al Vescovo di Massa Carrara per chiedere che intervenga sul Sindaco per revocare l’autorizzazione alla manifestazione, diciamo che al Vescovo sarebbe stato più opportuno chiedere conto delle gravi persecuzioni di cui si è macchiata la chiesa nel corso dei secoli, contro le persone lesbiche ed omosessuali.

La stessa parola finocchio deriva dal fatto che i semi di questa verdura venivano usati per coprire la puzza causata dal rogo di esseri umani. È forse ora che la chiesa chieda perdono di questi atti criminali commessi per almeno 6-7 secoli in tutta Europa.


--------------------------------------------------------------------------------

Ecco il testo della lettera del consigliere comunale Stefano Benedetti al Vescovo.

Sua Eminenza, Le scrivo queste poche righe per sensibilizzarla ad una questione che a mio avviso ha una portata enorme rispetto a quella che dovrebbe essere la dignità umana ed il rispetto verso la religione, la comunità cristiana e i cittadini tutti.

Mi riferisco alla già famosa “festa del finocchio” (con iniziali volutamente minuscole), il cui solo nome dovrebbe far vergognare gli organizzatori, pederasti, lesbiche, atei e tutto ciò che di più schifoso esiste al mondo, basta pensare che tanti di questi individui, sono gli stessi che scaldano le serate notturne dei pervertiti che si svolgono in quel di Torre del Lago.

Ma ognuno è libero di fare quello che vuole, l’importante che rispetti la libertà altrui e che abbia la sensibilità di non offendere la religione e soprattutto i Santi amati e pregati da coloro che la professano, ma non solo, da tutti i credenti e forse anche da tanti non credenti.

Con questa festa tutta la comunità Cristiana Apuana sarà offesa nel proprio spirito e Piazza S. Francesco profanata da orde di maniaci, spavaldi contro natura che dovrebbero, invece, festeggiare da un’altra parte, lontano dalla città e dallo sguardo innocente dei bambini.

Per questo motivo, la invito a nome di tanti cittadini che la pensano come me, a farsi garante della nostra richiesta nei confronti del Sindaco affinché revochi l’autorizzazione agli organizzatori della festa in quella piazza, dedicata ad un Santo amato e venerato da tutti proprio per la Sua semplicità umana e religiosa.

Non è pensabile che la festa sia stata dislocata in Piazza S. Francesco, solamente per una questione logistica e che il Sindaco non abbia pensato all’impatto che avrebbe la presenza di pederasti e lesbiche senza pudore in una Piazza che, anche se non consacrata, rappresenta l’essenza della cristianità ed è dedicata ad una Santo che per propria indole non ha nulla a che fare con gli spogliarelli delle drag queen o con i temi della comunità gay, che se si sentono discriminati dalla società, significa che sono vittime di se stessi per il proprio modo di comportarsi : gente che si isola e che si ritrova nelle zone gay solo per fare sesso, casino e niente altro.

Mi auguro che questo appello venga accolto e che il Sindaco Zubbani comprenda la gravità della decisione di spostare la festa in Piazza S. Francesco. Credo comunque che abbiamo il diritto di manifestare di svolgere la festa, ma sicuramente senza ostacolare la società e offendere la religione.

Massa, 3 Settembre 2010
Il Cittadino Stefano Benedetti
(Consigliere Comunale)

*


[Tratto dal sito www.p40.it, si clicchi sul collegamento a inizio pagina]

*

’Scienza aleatoria’ su ’Le reti di Dedulus’

Segnalo la pubblicazione su "Le reti di Dedalus" del mese di agosto, della recensione di Tiziana Colusso al mio "Scienza aleatoria", LietoColle 2010. Raggiungibile cliccando sul link segnalato in alto nella pagina ( http://www.retididedalus.it/Archivi/2010/estate/LETTURE/1_maggiani.htm )

*

Marina di Carrara, 30/08/10: Scienza aleatoria

Sarò felice di trovare ciascuno di voi alla presentazione della mia raccolta poetica dal titolo "Scienza aleatoria", LietoColle, 2010. Marzia Dati proporrà la lettura di una selezione di testi, presenta e conduce la serata Donatella Beneventi.

www.robertomaggiani.it

*

Dalla prefazione di Franca Alaimo:

[...] Ci fu un tempo in cui fisica e metafisica furono inscindibili nella metodologia della ricerca filosofica, al punto che il filosofo Aristotele venne con siderato fino all'età medioevale il più grande scienziato di tutti i tempi. [...] L'uomo da allora si trovò frantumato in due parti, e come costretto a sce gliere l'una o l'altra, senza una possibile conciliazione, senza una giusta armonia.
Ma Maggiani sa, come molti altri, che la frattura che segna da tempo la vita dell'uomo influenza le sorti dell'umanità intera; che il disequilibrio del singolo ha la sua ricaduta sui ritmi del cosmo. [...] La sua è, infatti, una lingua intessuta di termini attinenti alla sfera della psichicità e della spiritualità, (grazie ai quali i versi acquistano anche una significanza fortemente etica), che in alcuni testi viene contrapposta al linguaggio strettamente scientifico-matematico [...] Maggiani non si presenta come un puro, un diverso dagli altri, riconosce la carnalità, la corruttibilità, così come hanno fatto Dante e Manzoni e Agostino e tutti quelli che hanno trovato la purità tra le cose impure. Ma ha dalla sua parte, da creatura tra le creature, la fede in "un Dio bello che si chiama Amore" e, da poeta, quella nella lingua magica della poesia, che rende possibile l'immaginato, che fa sì che dal vuoto si versi il pieno, dall'increato il creato [...]

*

Marina di Carrara, V Circoscrizione, Via Genova 6 B
Dalle 18.00

*

La rivolta degli angeli, di G. Panella

Recensione del mio "Angeli in volo", Edizioni L'Arca Felice, sul quaderno elettronico di critica letteraria a cura di Francesco Sasso e Giuseppe Panella, Retroguardia 2.0 - Il testo letterario, nella rassegna "Quel che resta del verso" n. 43: "La rivolta degli angeli", di Giuseppe Panella.

*

Le disarmonie dell’esistenza

Ho piacere di segnalare un bell'articolo pubblicato quest'oggi, a cura di Antonio Spagnuolo, sul quotidiano "Il denaro" (www.denaro.it), nell'inserto culturale (La voce del poeta), dal titolo: "Roberto Maggiani e le disarmonie dell'esistenza", chi vuole leggerlo lo trova in questa pagina:
http://www.robertomaggiani.it/images/Il_denaro_la_voce_del_poeta_150510-Spagnuolo.jpg

*

Il segreto delle fragole: poetico diario 2011 »
Questo testo è in formato PDF (129 KByte)

*

Roma, 19/05/10: Cielo indiviso alla Vallicelliana

Sindacato Nazionale Scrittori – Sezione Lazio
www.sindacatoscrittori.net

INCONTRI LETTERARI 2010
BIBLIOTECA VALLICELLIANA
Piazza della Chiesa Nuova 18 – 00186 – Roma
Tel. 06 68802671

MERCOLEDÌ 19 maggio 2010 – inizio ore 17.00

CIELO INDIVISO, di Roberto Maggiani
Manni Editori, Collana Occasioni, 2010
www.robertomaggiani.it

Intervengono Elio Pecora e Maria Grazia Calandrone

Eseguono musiche su testi dell’autore: Maurizio Morelli, Alessandro Pontesilli, Fedele Mazzetti

L’atmosfera dove la mente e la pelle vivono ha una struttura fisica, uno stile permanente e alquanto sospeso; la visione globale ha come eredità (e centro) lo splendore del Mito, il fuoco che brucia il mondo e a cui i fatti s’invischiano, a perturbazione pagana e ad anelito corrente, ma anche moderno, dove si coglie una purezza espressiva leggera e quasi illusoria e, in ogni caso, senza avvoltoi o ameni richiami. [...]

Dalla prefazione di Domenico Cara

*

Dammi impercettibili mani
che tocchino il cuore delle cose
e occhi ultraterreni che vedano
le invisibili schiere che le affiancano.

Dammi l’intelligenza
che squarci il velo dove riposa la legge universale
e io la veda
davanti al respiro di tutte le cose visibili.

*

Scienza aleatoria, LietoColle, Collana Erato

Carissimi Lettori e Autori, è con grande piacere, e sperando di farvi cosa gradita, che vi informo che è stato pubblicato, dall'editore LietoColle, il mio nuovo libro "Scienza aleatoria". E' un lavoro tra poesia e scienza: "[...] Ci fu un tempo in cui fisica e metafisica furono inscindibili nella metodologia della ricerca filosofica, al punto che il filosofo Aristotele venne con siderato fino all'età medioevale il più grande scienziato di tutti i tempi. [...] L'uomo da allora si trovò frantumato in due parti, e come costretto a sce gliere l'una o l'altra, senza una possibile conciliazione, senza una giusta armonia. [...]", (dalla prefazione di Franca Alaimo)

Se vorrete approfondire il discorso, ecco la pagina sul mio sito dove se ne parla:

www.robertomaggiani.it/scienza_aleatoria.asp

Se poi avrete l'occasione di leggerlo mi farà molto piacere ricevere un vostro commento.

Un caro saluto.
Roberto

*


Le librerie fiduciarie a Milano le trovate qua:
www.lietocolle.info/it/librerie_fiduciarie.html


On line lo trovate sul sito dell'editore:
www.lietocolle.info/catalog/product_info.php/products_id/767

oppure su ibs.it:
www.ibs.it/code/9788878485563/maggiani-roberto/scienza-aleatoria.html

*

Angeli in volo, Edizioni L’Arca Felice

Segnalo, con gioia, la pubblicazione, da parte delle Edizioni L'Arca Felice - Edizioni di arte, poesia e filosofia - nella Collana Coincidenze, curata da Mario Fresa, di una mia breve raccolta poetica intitolata "Angeli in volo", plaquettes stampate in 199 esemplari numerati a mano con stampa fuori testo, a rotazione, di 13 fotografie di Paolo Maggiani (mio fratello):

http://www.robertomaggiani.it/angeli_in_volo.asp
http://www.arcafelice.com

Segnalo una recensione della raccolta sulla rassegna di poesia curata da Antonio Spagnuolo, Poetry Wave-Dream:

http://poetrydream.splinder.com/post/22283348/RECENSIONE+N%C2%B0+111
Con possibilità di lasciare commenti.

*

Umile, nobile marmo... in immagini e poe

Dal 13 al 27 dicembre 2009

c/o Centro culturale "Almo Cervia", Nicola di Ortonovo (SP)

ci sarà la mostra fotografica: "Umile, nobile marmo... in immagini e poesia", con
fotografie di Paolo Maggiani e testi poetici di Roberto Maggiani.

Inaugurazione: domenica 13/12, ore 17.00.
Intervengono il Professor Guido Taravacci e la Dottoressa Marzia Dati.

Orario: da Martedì a Venerdì dalle 17.00 alle 20.00
Sabato e Domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00


Sono scatti di un lavoro fotografico e poetico estratti dal libro fotografico "Vite di marmo", il quale nasce su un percorso ben preciso che parte dal mar Tirreno e sale verso le Alpi Apuane. Sono percezioni sensoriali e intellettive sviluppatesi nello scenario dei bellissimi paesaggi apuani, in un tempo della nostra storia. Questo libro ha colori e parole, anima ed emozioni; le stesse che si provano sedendosi su una roccia in compagnia del vento e del sole, davanti al vuoto riempito di cielo e mare indistinguibili all’orizzonte. La costa, in un’unica linea delimita la terra del marmo e sale, dapprima lieve come un sussurro verde sulla pianura, poi bruscamente, con squarci bianchi fino alle sue vette.
È un libro che medita in compagnia dell’azzurro, da quassù, dove scriviamo e fotografiamo, fino a valle, dove ancora scriviamo e fotografiamo, come un unico pensiero fecondo, alla ricerca della parola riassuntiva che dica l’unicità del tutto e scivoli dolcemente nel cuore, sussurro della benevole madre Natura ai suoi figli.
È l’unione di immagini e poesia, una proposta a non dimenticare mai più ciò che fa dell’umanità una cosa sola, la bellezza del Mondo. Parola ed immagine, parabole di un significato più profondo.

*

Roma, 03/10/09: Piazza del Popolo ore 15.30

Un sabato per la libertà di stampa in piazza del Popolo a Roma, con la federazione nazionale della stampa. Organizzati 300 pullman, continuano ad arrivare adesioni di tanti cittadini non organizzati, oltre che di numerosi gruppi politici. Previsti, fra gli altri, gli interventi di Dario Fo e Roberto Saviano.

L'appuntamento è alle 15.30. Interverranno oltre al premio Nobel Dario Fo e allo scrittore Roberto Saviano, il segretario nazionale Fnsi Franco Siddi, il presidente emerito della Corte Costituzionale Valerio Onida e l'attore Neri Marcorè. E' annunciato un messaggio di don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana. Previsto anche un omaggio ad Anna Politkovskaja, ammazzata tre anni fa per la sua battaglia di verità sulla Cecenia: l'attrice Jasmine Trinca leggerà alcuni testi della giornalista russa.

(Fonte repubblica.it)

*

Eclisse di Sole più lunga e prossimi appuntamenti

Oggi c'è stata l'eclisse più lunga del secolo, il sole si è eclissato totalmente, in Cina e dintorni, per 6 minuti e 39 secondi (si veda il collegamento sopra riportato al sito della Nasa).

Gli eventi celesti passati di quest'anno:

2009 Jan 26: Annular Solar Eclipse
2009 Feb 09: Penumbral Lunar Eclipse
2009 Jul 07: Penumbral Lunar Eclipse
2009 Jul 22: Total Solar Eclipse

I prossimi appuntamenti dell'anno:

2009 Aug 06: Penumbral Lunar Eclipse
2009 Dec 31: Partial Lunar Eclipse

*

Roma, 26/06-05/07: Trastevere Noir Festival »
Questo testo è in formato PDF (184 KByte)

*

Marina di Massa: 21/02-08/03 Mostra Fotografica

» Mostra Fotografica "Cielo indiviso", la fotografia nella poesia, dal 21 febbraio all'8
marzo 2009 «

Fotografie di Paolo Maggiani, poesie di Roberto Maggiani, tratte dal libro "Cielo
indiviso", Manni Editori (2008).

La mostra sarà visitabile presso la Sala Espositiva della APT (Azienda per il Turismo -
Tel. 0585240063), Lungomare Vespucci 24, Marina di Massa (MS).

Orario apertura: da lunedì a venerdì 9.30-13.00, sabato e domenica 10.00-16.00

Inaugurazione sabato 21 Febbraio alle ore 17.30 (siete tutti invitati a partecipare)

Per ulteriori informazioni:
Web: http://www.cieloindiviso.it
Cell. 328 0189464 (Paolo)

*

Marina di Massa: 21/02-08/03 Mostra Fotografica

» Mostra Fotografica "Cielo indiviso", la fotografia nella poesia, dal 21 febbraio all'8 marzo 2009 «

Fotografie di Paolo Maggiani, poesie di Roberto Maggiani, tratte dal libro "Cielo indiviso", Manni Editori (2008).

La mostra sarà visitabile presso la Sala Espositiva della APT (Azienda per il Turismo - Tel. 0585240063), Lungomare Vespucci 24, Marina di Massa (MS).

Orario apertura: da lunedì a venerdì 9.30-13.00, sabato e domenica 10.00-16.00

Inaugurazione sabato 21 Febbraio alle ore 17.30 (siete tutti invitati a partecipare)

Per ulteriori informazioni:
Web: http://www.cieloindiviso.it
Cell. 328 0189464 (Paolo)