chiudi | stampa

Raccolta di poesie di Alberto Sonego
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Appassisce il sapore

 

 

 

Non dovrà posarsi sulle sue labbra alcun soffio,

 

né le calde brezze del mio profumo;

 

e non posso:

 

scivolare sul collo in tiepidi fremiti,

 

sfiorare le sue morbide schiene,

 

superare col bacio la soglia del ventre.

 

 

 

Soltanto dedicare un tocco

 

come ad infrangibile legno dorato:

 

da contratto è prevista questa unione incompleta

 

e preserva da adulterine canizie,

 

e avvilisce il languido balbettio della mano,

 

e appassisce il sapore dei mesi trascorsi

 

 

nel suo desiderio.

 

 

 

 

Ho intrappolato nell'ultimo bacio di ottobre

 

il colore chiaro dei tuoi occhi socchiusi;

 

e anche tu spargi il suono del tabacco acceso:

 

balbettando questo vento assolato

 

 

attendiamo insieme.

 

 

 

 


*

Sui sali e sulle pietre

Giacevo sugli spigoli dell'incuria

appena un anno fa: ti amavo;

oggi trascino invece

il mio collo

su un'unica piazza: nell'altra stanzanessuno.


Le lenzuola han smarrito

il profumo delle parole

con cui spesso t'accompagnavo,

l'aria fredda delle macchine ora brucia

sulla pelle umida di sale.


E non riesco pił

a visualizzarti il viso,

come all'esterno appaio e scompaio:


senza che nulla sia da giustificare

a questo tremendo senso

di nostalgia

scolato

sui sali e sulle pietre.