chiudi | stampa

Raccolta di poesie di Antonino Impellizzeri
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Migranti

Spersi pensieri vagano contratti 

sparsi tra l’andirivieni delle onde

esistenze sperate che ingoio a tratti 

affanni che l’acqua gelida nasconde

 

 

Qui giaccio stanco privo di meta 

riverso con il sole che m’abbaglia 

apparenza di una vita incompleta

nel labirinto blu resto canaglia

 

Ad occhi chiusi dentro la corrente 

steso sulla voragine infruttuosa 

guardo un ultimo tramonto morente

e la marea mi abbraccia muscolosa

 

il Mare di Mezzo stringe nell’oblio

vi annegano i disperati e vi annego io.

*

L’ultimo del viale degli alberi

L’ultimo del viale degli alberi

 

Parco giochi dove il tempo scorreva

boulevard di pini e d’innamorati

dove una coppia amoreggiava e rideva

viale di alberi perfettamente allineati 

 

Ad un tratto evoluzione e progresso

soldati dalle sempreverdi chiome 

crudelmente uccisi uno e l’altro appresso

con seghe accette e squarci all’addome

 

Adesso tra ghisa e grigio cemento

rimani tu centenario cipresso 

muto sorridi con il cuore spento

 

tra bitume e schiamazzi di motore 

con le ossa stanche ma perpetue verdi

testimone di quello che fu splendore.