chiudi | stampa

Raccolta di poesie di Raffaele Piazza
[ LaRecherche.it ]

I testi sono riportati a partire dall'ultimo pubblicato e mantengono la formatazione proposta dall'autore.

*

Mirta anima di stella

Ti sei ammazzata, Amica Mirta

e c'è qualcosa di nuovo oggi nel sole

parole per ritrovarti dove eri

già stata, il condominio dove abito.

Sono antiche le movenze del tuo

flamenco e ovunque tu sia,

anima di stella in uno stelo

vegetale ti rivedo e mi dici di non

avere paura e che vincerò

della vita la partita.

Tutto bene, mi dici, Mirta,

mentre so che anche tu stai bene

e Dio ti ha presa in braccio.

*

Alessia campita nel candore

Campita Alessia fiorevole nelle nuvole

sente il foglio azzurro del cielo

pervaderla d'immenso e buono per 

scrivere la storia in versi infinita.

Parole innamorate per Alessia

nella sinfonia numero nove del vento

dentro a entrarle nel mettere presagi

acqua buona nel pozzo dell'anima.

Regna la pace dove era già stata Alessia

e tutta una nova vita accade.

*

Parole per salvare di Mirta

Polvere antica sulle lunari mensole

della sera e Mirta che si è ammazzata

torna le folto di pini nel Virgiliano

Parco sottesa a mia meraviglia

nello scorgerla ancora cosi bruna 

e così donna. E dice parole per salvare:

non avere paura, Raffaele.

Si stempera del cane spontaneo

l'attesa mentre Mirta mette

in bocca un filo d'erba

e plenilunio sul mare di Napoli

che ancora esiste sotteso

al verde delle onde che nessun

vento può pettinare

 

*

Alessia sottesa alla vita

Vita che dà lampi per Alessia

sottesa all'esistere magico e custodisce

nell'anima polita il giardino

segreto d'erba tenera e ci sarà

raccolto. Sogno di febbraio

appannatura d'amore sui finestrini

dell'auto al Parco Virgiliano

mentre gode Alessia come

una donna e ci sarà raccolto.

Ha acceso una candela sul bordo

del Mediterraneo alla Vergine

per non essere lasciata. 

*

Alessia in San Marco a Venezia

S'illumina d'immenso Alessia Venezia

in San Marco Basilica prima delle

stelle sulla laguna sottese a viva gioia

nell'interanimarsi con petali di luce

e luna ostia di platino nel mistico

tragitto per Mirta - anima raggiungere

lei che si è ammazzata.

Poi gondola per Alessia e Giovanni

e poi l'amore all' Hotel San Francesco

protettore dei poeti.

Ha l'orgasmo Alessia e poi

cerca i suoi occhi.

*

Requiem per Mirta

Trasalgo nell'aria senza fiato

nel pensare che ti sei ammazzata

Amica più di una sorella.

Ceneri tue non ho toccato

ma rimane sul desktop di te

la fotografia. Mi capivi, Mirta,

mi dicevi invidiato dai falsi

e mi hai aperto gli occhi.

Ora vedo te in tua madre.

*

Alessia e l’arte di disegnare la vita

Campita nel cobalto del cielo

serale che subito accade

felicità succede per Alessia

nell'attimo degli occhi sul fiore

da rinominare e Voce della

Madonna a dirle che non

sarà lasciata da Giovanni

e che sarà felice. Nuda

allo specchio si guarda

e si vede bella si veste Alessia

e insegna l'arte di disegnare

la vita agli adulti camminando

nel viale condominiale

con noncuranza e la vita è una.

Poi torna nel folto della casa

e recita il Rosario nella gioia.

*

Alessia impara la vita

Sera di stelle - margherite infiorate

nell'inchiostro del cielo

e sta Alessia come una donna

a imparare la vita. Guida per Napoli

che ancora esiste Alessia

nel tempo prima della felicità

prima di entrare nel tempio

dei ricordi dove c'è il sogno

più bello sotteso a viva gioia.

E così esiste Alessia.

*

Dove avviene la gioia

E poi bianco di muro calcinato frontale

nello scorgere l'edera a sovrastarlo

si aprono i cancelli del dopo sonno

pomeridiano e il sentiero si apre.

Vieni nella mia rete di compostezza

e nessun vento può pettinare il mare

e quel muro frontale nel suo bianco

con un battesimo di eucalipti

accanto sarà la misura per la gioia

se lo scorgiamo dalla camera duale

mentre facciamo l'amore. 

*

Ottimismo di Alessia

Sarò in terzo liceo scientifico promossa

(pensa Alessia nel ripassare matematica)

solleone su Napoli nel freddo di febbraio

e lastra polita del cielo per ragazza Alessia

al colmo del grazia sottesa a redenzione

ad ogni passo di flamenco nella camera

dell'amore secondo natura e dura nel cuore

del canarino il giallo del canto

a giungere al pozzo dell'anima

e non pronuncia Alessia sillaba

perchè il silenzio è d'oro.

Mercoledì battesimo di pioggia

secondo le previsioni che sbagliano spesso.

E andrò a Parigi pensa Alessia

nel tessersi le vele e si protrarrà

la gioia fino a quando sarà vacanza

ma sarò felice anche prima della scuola.

A deciderlo è Alessia.

*

Risveglio di febbraio di Alessia

Febbraio bianco ai blocchi di partenza

uscita dalle coltri del piumone

nell'entrare nel freddo buono

nell'interanimarsi all'azzurrità

pensando al sogno più soave.

E lui le telefona e lei vede

sul telefonino e trasale il numero

Alessia prima di dire pronto.

E arrossisce alle cose dello specchio

prima di chiedere: mi ami?

*

Attimo rosatramonto di Alessia

Conca di rosatramonto per Alessia

ragazza tra dolore e gioia gemmante

nell'interanimarsi con la tinta infinita

e nella felicità naufragare e sta 

come in amore una donna

nell'appoggiare l'ebbrezza a un

verde di legno di panchina.

Sottesa al futuro anteriore

Alessia al Parco Virgiliano

e nel jet ci sono i figli che avrà

scia bianca a arabescare il

cielo di febbraio. E ci sarà raccolto.

Sotteso stellato poi avviene soavemente

come il sogno più bello.

*

Alessia incantata dal sembiante

Parco Virgiliano nel riaprire

della felicità i cancelli per Alessia

ragazza al colmo della grazia

erba di tenerezza e senza nome

nell'amoreggiare Alessia

fino al limite del prato e delle cose.

Scogliera della memoria per Alessia

nella storia dei baci e degli orgasmi

senza paura nella bontà della natura.

Vengono di Giovanni gli occhi

nella sua di 18 grammi anima.

*

Alessia e Mirta al Bar Celestiale

L'anno è il 2020, il posto è Napoli

e l'ora non ha senso. Terrazza

sul mare al Bar Celestiale l'incontro

con l'immensità che non finisce

per Alessia e Mirta-anima al 

colmo della grazia ancora così

bruna e così donna. Uomini

guardano Alessia e Mirta

la bionda e la corvina e le desiderano.

Sono belle le amiche e molto sexy.

Ridendo Mirta dice ad Alessia

che non sarà lasciata da Giovanni.

 

*

Alessia in campagna

Odore di legno bruciato

e campane di suono bianco

per Alessia nella casa di campagna

di Giovanni a fare l'amore.

Fuori le strade del mondo.

Fa capolino il sole

nell'irradiare la pelle di Alessia

e giungere all'anima dopo

nel giardino della villetta

dove era già stata

e l'acquata battesimo sorgivo

si prevede per domani.

*

Alessia e verginitÓ di luce naturale

Tra fresche verdi di febbraio

condominiali piante

(conosce l'eucalipto Alessia

e le altre sono da rinominare)

s'interanima ragazza Alessia

con di luce naturale verginità

ragazza Alessia illibatezza

anche morale dell'anima

di 18 grammi e la luminosità

a pervaderla Alessia giovinetta

nel trasfigurarsi nel sole

come in una tela di Monet.

Pensa Alessia che la parola

è d'argento ma il silenzio

e d'oro e tace Alessia

e con il sole negli occhi

abbacinati spera di non

essere lasciata dal ragazzo.            

*

Alessia su pattini portafortuna

Alessia lago ghiacciato nell'arrivare

il freddo all'anima di Alessia ragazza

nel rigenerarla. Su pattini portafortuna

disegna arabeschi Alessia per insegnare

l'arte di disegnare la vita e sta infinitamente.

Sottesa al blu del cielo assente

e sottesa allo stellato lucore

luminescenza lubrica e Venere

pari a satellite nel giocare

a nascondersi dietro una nuvola

grandiosa. E così esiste Alessia. 

 

*

Lago dove mi specchio

Lago dove mi specchio

polita lastra d'acqua

per le passate generazioni

e per la mia nel rigenerarsi

dell'anima azzurrocielo

e la calma la sospensione

del tempo dove entra

che si è ammazzata Mirta

e torna a danzare il suo

flamenco. Mi affido a Dio

e all'Angelo per non

avere paura di un cielo

così azzurro da turbare

il pozzo del cuore.

*

Alessia e i sogni belli

Tepore di piumone, fisica gioia 

di Alessia nell'entrare nel nero

del sonno e sogna Alessia

il senso della neve nel raffreddarsi

nuda nel bianco buono ed è

realtà perchè nella stanza

gradi zero e fuori come fiori

sfioccano pezzi di neve

nell'inconsueto su Napoli

inverno candido dopo gennaio

il mese del nevaio. Ed è febbraio

consecutivo e l'attimo

saranno gli occhi sinceri di Giovanni.

*

Terrazza di Alessia

Terrazza di Alessia al quinto piano

di una casa buona, attico altana

del palazzo di Giovanni

nello stendersi Alessia

sulle piastrelle azzurre salita 

dalla bella scalinata e decide

di guardare solo cielo.

Azzurrità a pervaderla

e non ha paura Alessia.

Passa una nuvola grandiosa

e la via è via Fiorelli

e lui guarderà la stessa

da via Petrarca come

sorridendo alla Natura.

E chiameranno la nuvola Mirta.

*

Alessia acqua di sorgente

Ricorda a Giovanni l'acqua

di sorgente ragazza Alessia

al colmo della grazia

sottesa alla bellezza

del Parco Virgiliano Alessia

dove è entrata per gioco di poeta

e ci sarà raccolto di gioia

nell'auto nera dell'amore

secondo natura duale

e nei giochi erotici

berrà Giovanni alla fonte

di Alessia tra le cosce

e gioisce Alessia nel piacere

mentre spera di non essere

lasciata.

*

Alessia e la riapertura del Parco Virgiliano

Alberi a fare pareti nella camera

di Alessia che è un porto franco

e sono spuntate le tinte delle rose

e c'è qualcosa di nuovo sotto il sole

al Parco Virgiliano che riapre

e Alessia sta altrove e sogna Dio.

Verrà Giovanni e avrà gli occhi

di medievale cavaliere - amante

nei quali entrerà di Alessia lo sguardo

e entrerà in ragazza Alessia Giovanni

con la spada dell'amore 

per farla felice come una donna

in amore. 

*

Atmosfera magica per Alessia

Bacio appassionato al Bar Celestiale

per ragazza davanti a un te freddo

Alessia e trema l'anima nel chiedergli

se l'ama. Cerca la tinta dei suoi occhi

ragazza Alessia nell'interanimarsi

con la luna ostia di platino e tiene

per sé stessa i segreti.

Lui dice: ti amo tanto con una

farfalla di sorriso come quelle

azzurre del Virgiliano Parco. 

*

Il tesoro di Alessia

Amuleto di platino goccia

di metallo inerte per ragazza

Alessia al colmo della grazia

tesoro di Alessia nel custodire

i sogni e sta infinitamente

prima di pregare e tutto

resta pari a sé con la

Madonna nell'anima

di 18 grammi e fa silenzio

Alessia sui segreti

da non dire nemmeno a Mirta.

*

Alessia salta l’ostacolo

Alessia di vedetta cavalcando

il bianco del cavallo non ha paura

galoppo, galoppo, galoppo.

Si leviga nella freschezza dell'aria

il viso stupendo ragazza Alessia

e passano veloci negli occhi

gli alberi e la terra del maneggio

poi la pallizzata nel raggiungerla

e la salta il cavallo e non Alessia.

Ho vinto, pensa Alessia.

*

Nell’attraversare Alessia la vita

Aria trasparente di privata favola 

per Alessia nel rigenerante fresco

di una vita a dare lampi nell'anima

di ragazza e nel pozzo del cuore

e sta infinitamente nei sedici anni

come petali della margherita

dell'ama o non m'ama facendo

l'inventario del suo esistere

Alessia ragazza e il Parco Virgiliano

è chiuso per degli alberi la potatura

e prega Alessia la Vergine azzurromanto

di non essere lasciata da Giovanni

e così esiste nello scorgere

dell'Arno il liquido fluire.

*

Entrata nella notte

Inchiostro nero infiorato da stelle

e luna ostia di platino a lambirne

la luce la camera dopo il naufragio

salvifico. Faccio silenzio entrando

nella notte e la Vergine su di me veglia

nel ricamare il manto e stanno

i pensieri nel sonno a raggiungere

Mirta suicida nell'altrove

sottesa alla ripetizione della vita.

Collima il tempo con le attese

e l'attimo lo ferma. Mi sveglierò

domani e verrà Mirta Visiting Angel.

*

La ripetizione della vita

Mirta sei tornata dopo il tuo suicidio

e mi hai detto in sogno che stai bene

ancora così bruna e così donna

da disincarnata anima di femmina

che aveva molti amanti uomini sposati.

La ripetizione della vita se Dio ti ha

da me mandata a dirmi di non avere

paura e dirmi di non parlare dei segreti.

Oh vita che ti sei tolta Mirta

(conto fino a 10 e mi butto)

e non c'erano alberi o angeli.

*

Alessia e la verginitÓ morale

Pari ad anima candida la sua Alessia

mai fatto il male e glorificare Dio

con l'amore nello spargere il sapore

della fragola perché è sinuosa e sensuale

Alessia e agli uomini piace.

E quando a 16 anni fa l'amore

pensa alla Madonna Alessia

nell'intessersi i pensieri con della

Vergine il manto dell'azzurro

a ricoprirla nel letto mentre

è unita a Giovanni in una carne sola.

Vergine nell'anima Alessia

e la sua scuola è la palestra della vita.

*

Salvezza di Alessia

Nel mitigarsi dell'aria nella fresca

brezza salvezza di Alessia

nel trasfigurarsi dopo dell'amore

creato da Dio il piacere per le

generazioni che verranno

nel procreare sotto specie umana.

E per Alessia è presto e non è

incinta. Si tocca lì scaramanticamente

Alessia nell'incamminarsi per l'unica

vita che l'è data e non ha paura.

*

Alessia nell’albereto di pini

Alessia ragazza di 18 grammi l'anima

nell'albereto verde di pini

e sta infinitamente. Accede al mistero

Alessia nello scorgere Mirta

ancora così bruna e cosi donna

aghi vegetali a imprimere

un tappeto sulla terra del prato

dell'amore dove raccoglie i sogni

Alessia nelle tasche del jeans

sdrucito e sta come in amore

una donna e tutto attende

prima del bacio dell'istante.

*

Attimo oltre la selva per Alessia

Nell'uscire per raccontare le stelle

ragazza Alessia al colmo della grazia

tolta dalla paura delle belve indenne

dalla selva esce nell'esistere, vivere 

nell'attimo sospesa della felicità

del limbo quando si ferma il tempo

e le nubi si fermano sottese

alla città Napoli che sale e ancora esiste

e la fiorevole fa l'amore luna

con il sole e con Giovanni

lo fa Alessia nella sinuosa e sensuale

gioia di vivere nel limbo rosa

pari a sposa.

*

Esce il sole per Alessia

Esce il sole per Alessia ragazza dopo

l'acquata e gioca con l'acqua e ride

con l'umidità della terra del condominiale

giardino piante delle rare da rinominare.

E chiama Alessia Giovanni la quercia

ai lieti dell'essere colli. Mentre sinuosa

dai fiori rosa l'altra non ha nome.

Gennaio si affaccia dal balcone Alessia

e il momento trasparente nell'iridarsi

in sette del pensiero tinte e il silenzio

è d'oro tolta Alessia dalla casa

uscita allo scoperto sul viale

felice della riapertura del Virgiliano.

Parco dove sibilano i venti

nell'assenza degli amanti

e per il maltempo chiusi sono i chioschi. 

*

Alessia e il giardino segreto

Sagrato d'erba verde per raggiungere

di Alessia il giardino antistante la villa

di Mirta dove ragazza coltiva Alessia

la fragola di bosco e il rosso dei fiori

dei melograni e i gatti in amore.

Aranci e limoni a intessere sinfonie

di profumi per Alessia e Mirta-anima

tornata da altre d'oltrecielo navigazioni.

Piante segrete centenarie dai frutti

e i fiori a entrare in Alessia

dove era già stata.

*

Attimo bello

Nell'intessersi il ritmo azzurro

del cielo con le mie vesti sorgive

di poeta la tessitura della vita duale

nella quinta stagione che dà barlumi

linea di poesia delle tue fragole

nell'essere con te nell'amplesso

una cosa sola e venire fuori

da te levigato dal piacere

creato da Dio. Ripongo la speranza

nel luogo dove ero già stato

con Alessandra (Castel dell'Ovo)

e così esisto.

*

Redenzione di Alessia

Ha tradito Giovanni Alessia

facendo l'amore con Giuseppe

secondo natura e con malizia

ed è stata bocciata Alessia

in secondo scientifico.

Peccato e dolore. Adesso

cambia look Alessia e pelle

capelli accorciati e jeans sdruciti

e mai più minigonna.

E Giovanni non sa niente.

*

Vigilia di Alessia

Futuro di Alessia nell'entrarvi dall'attimo

azzurro dove il tempo si ferma e sta

infinitamente. Vigilia della vita e il poi

è anche ora nell'aggrapparsi ai sogni

e agli alfabeti per scrivere poesie.

Vigilia di Alessia e tutto scorre il tempo

pacifico alla fonte dei desideri di in limine

alla vita ragazza Alessia al colmo della grazia

gratis data scesa dal verde dei salici

nell'inverarsi della paura della gioia

e si ferma il tempo in un battibaleno

e la farfalla dice che l'aria è buona

e passano i treni della ferrovia

dell'anima di Alessia.

*

Alessia e il numero di Mirta

Prato a inazzurrarsi prima di pregare

per Alessia, tempo e tempio prima

della felicità prima del Rosario alla Vergine

dopo un cero avere acceso sul bordo

del Mediterraneo per rito naturale e mistico.

Pregherà la Madonna per essere coraggiosa

e non avere paura della vita Alessia

ragazza al colmo della grazia

dal piacere levigata dell'amplesso della notte.

Tutta una vigilia è la vita

a 16 anni contati come semi

e comporrà il numero di Mirta

con il prefisso del Paradiso.

*

Alessia e il verde di speranza

Vede verde Alessia nell'uscire dalla radura

del tramonto e sta infinitamente natura di

ragazza sottesa a compresenza di felicità

e gioia a stellare di Alessia l'anima.

Speranza che vada bene librata Alessia

tra di Napoli il caseggiato che ancora esiste

e il paesaggio interiore pari a campo di

grano profano nel dell'afrodisiaco fieno

l'odore a pervaderla e verde, verde, verde

e ha paura Alessia mentre fa l'amore

come una donna.

*

Alessia non ha paura

Nella selva oscura nel viscido di serpenti

velenosi e affamati lupi non ha paura Alessia

e spera di uscire viva e ritrovare all'uscita la

fragola della salvezza sottesa a viva gioia.

Cammina cammina e il sentiero si fa bello

e esce Alessia dalla selva oscura salva

e trova cigni e aironi e Giovanni e il letto

prato dell'amore.

*

Limbo di febbraio

Dopo gennaio, il mese del nevaio,

ansia a pervadermi e della vita

le frontiere si aprono per le altre

generazioni e siamo in posa

per lo scatto della vita. Limbo

di febbraio nel chiedere a Dio,

Signore gentile, segretezza e pace.

Fare l'amore azzera il tempo

il candido orgasmo e ricominciamo.

*

Alessia alunna del sole

Alessia nell'interanimarsi con del sole la luce

sta infinitamente sul bordo della vita

e del Mediterraneo di parole la continuazione

a entrarle nell'anima e torna vergine

riavvolgendo il filo di memoria

fino al prato della prima verde volta.

E nell'azzurrità trova pace nel meriggio

annegando nella luminosità e nuotandovi

come una donna in amore

e chiede a Dio la forza e Lui le sorride.

*

Di platino il silenzio di Alessia

Di platino il silenzio di Alessia

nell'albereto degli angeli

mentre dopo l'amore si riveste.

Pace di lago e lui la tocca con gli occhi

nell'indifferenziarsi con l'arcobaleno

di ragazza al colmo della grazia Alessia.

In limine con il lago dei desideri

parola non ponuncia Alessia

e pensa "Amore" tra i sentieri dell'anima.

*

Alessia all’Orto Botanico

Piante di duecento anni nello stupirsi

di Alessia tra radici enormi emerse

sul fare della sera all'Orto Botanico

di Napoli che ancora esiste sotteso

alla vittoria nell'inazzurrarsi di un tetto

di cielo. Numinosa foresta vegetale

e di pensieri leggeri tra le fronde e le

foglie per antica meraviglia.

Alberi senza nome nel mistero

di un bacio appassionato a Giovanni.

Si sperde nelle linfe di 18 grammi

l'anima di Alessia e così esiste la ragazza.

*

Alessia danza sotto le stelle

Nell'intessersi del sorgivo stupore

di Alessia con gli angoli del cielo

infiorato da stelle-rose gioca Alessia

alla vita nel protendersi alla danza

propiziatrice con le amiche

(il flamenco che le ha insegnato Mirta).

E poi si agglutina la nuvolosità

al pozzo del cuore di Alessia

e vi accade pioggia per naturali

battesimi e spera mentre balla

Alessia di non essere incinta

né di essere dal ragazzo lasciata

dopo che ha baciato un altro.

*

In vita e in morte di Mirta

Viva nel recuperare la gioia

dei tuoi occhi nei miei

Mirta che sono entrati

nella mia anima. Viva

ora che sei cenere e resta

il tuo pacchetto che comprasti

fotocopiata felicità

nella magia della tua villa.

Abbiamo mangiato la

vita insieme e ora anima-Mirta

mi sei accanto mentre scrivo.

*

Alessia ama la vita

(La felicità esiste e ne ho paura)

pensa Alessia ragazza al colmo

della grazia, fiore sorgivo e primevo

Alessia nel silenzio

sottesa a viva brezza

al Parco Virgliano nell'emozionarsi

mentre i bambini giocano.

Prati azzurri infiniti al tocco

della bellezza di Napoli

che ancora esiste e sta infinitamente

prima di pregare.

*

Desideri miei

Desideri miei protesi alla tua

pelle di ragazza - sposa biancovestita

per il giorno più bello

e stai infinitamente e ti prendo

in braccio e entriamo felici

nella casa a consumare la duale

soglia per il letto d'agosto

della prima notte per gratia gratis

data e ha piovuto e sposa bagnata

sposa fortunata.

*

Alessia al ristorante con Mirta

Belle ragazze (la bionda e la bruna)

da "Bella Napoli" a mangiare

Alessia ha preso spaghetti al filetto

di pomodoro e calamari fritti Mirta.

Parlano della loro prima volta

e dai tavoli vicini lascivi sguardi.

C'è la fotografia della Madonna

a proteggere la cassa e Gesù in cucina. 

*

Alessia ragazza fortunata

(Sono bella sinuosa e sensuale

occhi azzurri allo specchio

e bionda naturale e tutti i maschi

mi guardano).

Pensieri come nuvole nuvolette

(poesie in volgare di Petrarca).

(Sono stata promossa e lui mi ama

e so aspettare e il ciclo mi verrà

perchè attenti siamo stati

e credo in Dio).

*

Il lago della mente

Attimo di silenzio. Mi affaccio

dal balcone dell'anima

e penso che non ci sarà parola detta

che sarà senza effetto e non ho paura.

Traduco qui e ora in versi la vita

e penso ai lumi dei suoi misteri.

Porta sulla bocca e vita e morte

sono in potere della lingua.

Abside di cielo nel lago della mente

e ho paura della felicità.

*

Alessia arriva

Piena di lui plenilunio

sul mare luce di platino

a irrorarle l'anima di adolescente

Alessia coltiva nel silenzio

la parola e o ogni parola

detta avrà un effetto

pensa Alessia ragazza 

mentre fa l'amore.

I segreti li coltiverà

nel fondo della campagna

dell'anima e non ha paura

ragazza Alessia di nulla

e di nessuno al piacere

creato da Dio nell'abbandonarsi

e ci sarà raccolto.

Poi arriva per ricominciare.

*

Alessia all’Oasi del WWF

Attimo di sole a stellare Alessia nell'oasi

del WWF agli Astroni Agnano

aria polita al colmo della grazia

per Alessia rosavestita per la vita.

La luce meridiana accende di Alessia

di ragazza gli occhi nella luminosa

selva dove sul verde del prato ha fatto

l'amore con Giovanni. E sta infinitamente.

Nuda Alessia tra le piante

e ci sono gli occhi e le labbta da baciare. 

*

Alessia si diverte

Divertimento è fare l'amore per Alessia

migliorare il piacere come una donna

(sedici anni contati come semi)-

(Alessia dai seni rotondi).

Giovanni nerovestito è entrato

in lei e nel godere ne cerca gli occhi Alessia.

Poi nell'interanimarsi gli amanti

sotto le stelle al Parco Virgiliano

(vegetale incanto d'erba).

Senza fare bambini si amano.

*

Alessia cura le rose di Mirta

Giardino freddo di gennaio

il mese del nevaio e le rose

con gli occhi cura Alessia

giardino di Mirta agli Astroni

Agnano e il luogo è Napoli.

I cani nell'erba giocano

e Mirta - anima appare

ad Alessia e le dice di non avere

paura e di essere sé stessa.

Prende Alessia il Rosario

nelle affilate mani e prega Dio

e le è venuto il ciclo.

*

Stabile serenitÓ di Alessia

Chiaro il mattino che nasce dall'est

per ragazza Alessia nell'agglutinarsi

la terra del viso al cielo campita

nell'azzurro infinito dove c'è Mirta

suicida in Paradiso. Volano rondini

di platino goccia d'acciaio inerte

a raffreddare l'anima di Alessia di

diciotto grammi inserita nella natura

terrena e gioca alla vita Alessia

nella stabile serenità. 

*

Ansia a stellare Alessia

Giorno di sole nell'azzurro

d'anima di Alessia e cielo

volo di gabbiani nel candore

dall'ansia stellata dal ritardo

di Giovanni. Sono le 16

e l'amore dell'appuntamento

sembra vanificarsi nell'aria polita

come la sua vita. Doveva

stare lui nella camera 8

dell'Albergo degli angeli

alle 13. Si stempera di Alessia

il trucco rosa con le lacrime

sulla terra del viso di ragazza

e nemmeno ha telefonato.

Vorrebbe morire Alessia

nella stanza sola.

Poi da una soglia consumata

in due lo vede e gioisce Alessia.

*

Leggera gioia di Alessia

Gioia senza peso pari a fragola

nell'intessersi con il cielo l'anima

di Alessia anima di ragazza azzurra

tinta neutra del ventaglio delle nuvole

a scoprirlo e sta Alessia infinitamente

tra le cose e senza spine le rose 

sottese a redenzioni ad ogni passo.

Campita nella sabbia della spiaggia

d'inverno del mare a misurare le ore

e la profondità della vita fino al fondo

marino arrivare per riemergere

per ricominciare.

*

Il sole d’inverno

Inverno di sole gennaio

il mese del nevaio

sembiante iridato

paesaggio d'anima

per Alessia nel fresco

a rigenerarsi come una donna.

Il Parco Virgiliano ancora

esiste e tesse la luna assente

dal cielo sogni per chi la guarda

sul mare plenilunio sarà

stasera oltre degli orologi

il tempo del persempre

ad aggiungersi all'albereto

dei vivi dove fare l'amore  

*

Anima stellata di Alessia

Anima di ragazza nell'entrare

nel Parco Virgiliano. Jeans 

sdruciti e camicetta rosa

per Alessia nel buon presentimento.

Un quadrifoglio a stellarle

l'anima e farla verde Vede di Mirta

Alessia tra le piante l'anima

e gioca ragazza Alessia con la vita

nell'attrarre sguardi sinuosa e sensuale

Alessia nell'intessersi i pensieri

della voglia elementare dell'amore.

E vengono gli Angeli e la sinopia

della vita si fa affresco di gioia.

*

Ametista per Alessia

Ametista per Alessia incastonato

nell'anello al dito affilato di vergine

Alessia adolescente e sta nell'abetaia.

A poco a poco sente Alessia i morti

venire in mistica teoria e parlano:

aspetta la mezzanotte Alessia

per pregare facendo festa al giorno

dicono i morti e Alessia ragazza veglia

trepida con la luce elettrica nella camera

dell'amore presentito nel canto dei merli

*

Aurora per Alessia

Attimo scia di luminarie

dell'isola frontale diresti Capri

che ancora esiste e si sgretola

di Alessia l'attesa del letto

duale dell'amore dove ha trovato

già l'altro giorno gioia e piacere.

Scia di jet a disegnare il cielo

e tutto accade nel pensiero

sotteso a felicità indicibile.

Prima di pregare Alessia.

*

Anima di stella Alessia

Anima di stella Alessia

campita nell'inchiostro

della notte. Attimi, vegetazione

nel giardino dei sogni proibiti

di vergine ragazza Alessia.

E domani sarà la prima volta.

L'anno il 2020 il posto sarà

l'Albergo degli Angeli

e il letto sarà con un piumone

bianco. Ha paura Alessia

del dolore. Ha paura di essere

lasciata nel fare il Rosario

alla Vergine anche lei donna.

 

*

L’aspetto delle cose belle

Trame d'azzurro per voli di pensieri

dove ero già stato nel fiorire della vita

sottesa a di Mirta il suicidio

nell'essere io superstite naufrago

recuperato prima di pregare

sul bordo del Mediterraneo

una candela ad accendere

prima della felicità.

 

*

La tenda dell’amore

Tenda al Parco Virgiliano

posata sull'azzurro dell'erba

per fare l'amore. Tenda

dove congiungersi in una sola

carne nell'attesa dell'alba

per farlo per cinque ore.

Giovani Alessia e Giovanni

lei bionda, lui nero corvino

senza fare figli.

Poi al tocco della grazia

la pioggia e gli orgasmi.

 

*

La luna del ibero arbitrio

Notte magica aspettando

la mezzanotte per pregare

sottesa alla presenza

di Mirta invisibile nella camera

come una ninfa dall'oltrecielo

venuta dopo il suicidio.

E in alto la luna del libero 

arbitrio a tessere manti di luce

sul mare di Napoli

che ancora esiste non solo

in cartolina e viene il giorno

tra sette ore nello sfavillare

delle stelle. Notte magica

nell'attesa della gioia programmata

dell'incontro con Dio e Gesù

con il Rosario bevendo un

filo di compassione

per chi si tolse la vita

a una fontana invisibile.

Notte magica senza attendere

goals ma la parola che salvi.

E Mirta la dirà.   

*

Attimo di bellezza per Alessia

Attimo di bellezza per ragazza Alessia

sottesa al freddo della leggerezza del vento

pari a una donna Alessia

nell'intensificarsi del sembiante

nella conca di tramonto del Parco Virgiliano

nel tessere armoniche trame

dove era Alessia già stata con l'acquata.

Si estende il cielo pari a manto di Vergine

a riempire di Alessia la gioia perfettamente

e sta come una ninfa invernale Alessia

a riempire di senso la vita con una poesia

con mano affilata scritta in riva alla vita.

*

Nell’intensificarsi della gioia di Alessia

Fisica gioia di Alessia nel mese

di gennaio del nevaio

a interanimarsi ragazza Alessia

con il sentiero incantato del cielo

a vestirla d'azzurro come una donna

(16 anni contati come semi).

Non ha paura della gioia Alessia

dopo la prima volta di ieri

con Giovanni. Le alberate

al Parco Virgiliano sottendono

la resistenza dell'aria e tutto

accade nell'attimo verde

come di Alessia la speranza

di non essere lasciata da Giovanni.

Poi il sole per il senso della neve

a Cortina che ancora esiste.

*

Alessia al liceo

E' la più bella la giocosa Alessia

bionda naturale e occhi azzurri

nel banco attenta le lezioni

a seguire che non sono quelle

della vita (gli esami non finiscono

mai). Attimi di nulla a scaturirne

uno sciame di idee nel coltivare

il giardino segreto dell'anima

e quello vegetale nel pensare

a porte che si aprono e bussa

Alessia a del cielo le porte

e apre l'angelo.

*

Attimi di platino di Alessia

Rondini di platino nel futuro anteriore

di una primavera verde consecutiva

volatili aerodinamici a interanimarsi

alla linea dell'anima di Alessia

spartiacque tra gioia e dolore

gioia rosa e dolore nero. E' il 2020

e l'amica ottantenne di Alessia scrive poesie

e insegna a ragazza Alessia la dignità

per della citta di Napoli ogni quartiere

da usare con costanza, pazienza 

e segretezza. Non fuma Alessia la

sigaretta e la conserva per il

25/1/2020 dopo il letto

a una piazza e mezzo per l'amore

il letto dei sogni di Alessia.

*

Il senso della felicitÓ astratta

Il senso di una felicità astratta

l'espandersi non ne maturerà in un oggetto

dipinto o pescato

dal mare del paesaggio interiore

sul modello del paese sognato

in limine con la magnolia del giardino del palazzo

abitato con moglie e figlio

e mai dimenticato.

Il senso felice e astratto è nei reticoli

di strade mai viste in paesi del limbo medievale

dove entrare dopo mille anni,

nell'abbeverarsi azzurro alla liquidità

di una fontana dove bevvero gli antenati

un filo di millennio fa

che prenderei fortemente tra le mani.

*

Entro in te tra le nuvole

Così graziosa, Selene, quando

l'Amico saluti e onesta, Selene,

quando entro in te tra le nuvole

nella camera che non ha pareti

ma alberi infiniti e proviamo

creato da Dio del piacere il mistero.

Entro in te tra nuvole grandiose

sulla terra dei tuoi sguardi

e non siamo in un jet con i figli

prima di pregare per noi.

*

Mistica Evelina

Sottendi la vita alle anime

dei morti in cui credi,

nel prodigarti per i gatti

e nella tua voce il coraggio

trovo. Non abbiate paura

disse Giovanni Paolo II

appena eletto affacciandosi

in San Pietro e lui amava la 

vita che è di esami che

mai finiscono e tu Evelina

sicura mi dai forza

e disse Mirta suicida

è bello essere anim'e' Dio

e aveva ragione

il giardino condominiale

l'ha creato Dio e tu Evelina

fotografi le anime col telefonino

e sei felice nel donarmela

un poco della tua gioia. 

 

*

Attesa nell’albereto di Alessia

Spazio libero di pini e gli aghi

verdi a fare tappeto con l'erba

luogo di Alessia nell'amarlo

dove era già stata un anno fa.

E i morti non simulacri d'inesistenza

parlano a ragazza Alessia

e dicono di non avere paura.

E ci sono gli angeli. Poi lui

nerovestito entra nel vegetale

scenico spazio della vita di Alessia

e la spoglia e lei cerca i suoi occhi. 

*

LuminositÓ su Alessia

Luce a entrare negli occhi di Alessia

a toccarle l'anima e irradiarla

luminosità entrata dentro da di ragazza

Alessia gli occhi e il posto è Napoli

il Parco Virgiliano nell'interanimarsi

col sembiante Alessia rosapescavestita

per la vita spera che Giovanni non la lasci.

Per Mirta suicida nel bere un filo d'acqua

di sorgente compassione di Alessia

e beve la luce della conca del tramonto

e se ne nutre.

*

Luce su Alessia

Microsoft JScript runtime error '800a003e'

Input past end of file

/testi_raccolta.asp, line 88