Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 573 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Aug 17 05:29:13 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Funzionari della specie

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/08/2016 03:23:37

Contratta sul crepuscolo questa mancanza di dio

è un muscolo scordato, un violino acustico, senza note vive.

Che ne sa il muro delle unghie? Che ne sai mietute spoglie?

Quando il silenzio ha la voce delle cose che hai perduto.

La condizione di figlio è la condizione dell' uomo

ma sarebbe un errore cercare madri dovunque.

Così la natura rivendica la sua supremazia sulla tecnica

mossa dallo spirito di necessità, crudele e innocente

come un bambino che tortura le formiche

o i raggi del sole o una luna battente

la follia sconsiderata di un gesto d'amore e l'estate se ne va.

Non sono degno ma ho il verso delle vene in fiamme 

lungo la dorsale della spina che punge, fino a terra

nel grembo a condurre il seme dove vuole

dove sa che nasce dal verbo, il senso di ogni cosa

occlusa, salmodiata, data in pasto a quattro mosche velenose

di velluto azzurro.

La contrada, il ripristino di uno stato di grazia

la fontana prosciugata, la sete atavica per giunzione di labbra

a socchiudere e mani in preghiera.

La bugia cristiana di dominare la materia.

Il corpo di dolore, l'arte che ne scaturisce.

Se solo la liturgia conservasse bellezza allora potrebbe consolare.

Ma non c'è paradiso che tenga, non c'è inferno che si astenga

dal maledire.

Non può esserci vera indagine se tutto quello che devi sapere

per vivere basta che tu lo apprenda dal tuo dio.

E allora anche le stelle pugnalano al cuore se il cielo e i corpi

sono nudi.

Sessualità per riprodurmi, aggressività per proteggere la prole 

oltre non servo più alla specie che sacrifica volentieri l' io

perchè regga la sua economia.

Così per bene da dire addio.

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Esso (Pubblicato il 22/02/2019 16:28:37 - visite: 202) »

:: Guarire è un po’ morire (Pubblicato il 26/11/2018 02:44:21 - visite: 255) »

:: Fuga dei pensieri (Pubblicato il 26/02/2018 03:08:37 - visite: 280) »

:: Dolce dormire (Pubblicato il 13/06/2017 02:05:01 - visite: 347) »

:: Evasione dagli atomi (psichiatrico) (Pubblicato il 21/04/2017 01:05:44 - visite: 305) »

:: Le voci (Pubblicato il 03/02/2017 18:04:30 - visite: 587) »

:: Un volume immenso di dati (Pubblicato il 03/02/2017 04:14:46 - visite: 465) »

:: Scenario possibile (Pubblicato il 03/02/2017 03:31:34 - visite: 353) »

:: Appuntamenti decisivi per somme parziali (Pubblicato il 03/01/2017 01:30:36 - visite: 341) »

:: Come imbattersi non sia un caso (Pubblicato il 27/12/2016 01:48:47 - visite: 366) »