Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1290 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jul 26 03:52:01 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Nessuno la raccoglie

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/04/2013 12:49:02

Rami spezzati forpici

 

buoni per gli artigiani delle fionde

 

i nostri amplessi inospitali

 

archi e frecce lasciati sotto le lenzuola

 

passassero dieci piccoli indiani

 

a reclamare la propria parte 

 

hai gommalacca viva negli occhi

 

l'iride si macula prima

 

poi sviluppa vortici

 

si fonde agli uragani

 

e hai il coraggio di chiedermi

 

perchè non trattengo lo sguardo oltre l'istante in cui m'incanti?

 

ho il solo tempo di perdermi

 

non mi passa la disgrazia di quei giorni 

 

in cui mi annusavi il collo

 

hai un buon profumo sapessi il tuo

 

asfalto arato da un sole testardo dopo pioggia d'aprile

 

biscotti ai cereali del forno sotto casa

 

che aspettano di tuffarsi nel latte caldo di un primo sconsiderato mattino

 

rosa del giardino rubata da ragazzo che si punge con le spine

 

birra spillata da barista procace attenta al vero senso della schiuma

 

cioccolato al peperoncino addentato con spavalderia

 

bruma quando cala la bruma

 

montepulciano d'Abruzzo quando beviamo forte e sale la sbronza

 

e non usiamo i superalcolici perchè non ci sentiamo super per niente

 

a volerci scordare di tutto

 

tranne che di te

 

dei tuoi seni  tondi larghi alla radice

 

delle tue sopracciglia folte, mobili,da attrice

 

le gambe fatte per correre sulle mulattiere, il culo tanto per ridere

 

e l'opera d'arte delle tue caviglie.

 

Saltiamo i convenevoli e consegnami l'anima

 

facciamo presto che ho fretta e tutto il resto  si disgrega

 

la Luna si schianta, durante l'arrembaggio

 

da parte di pirati disonesti,

 

che vogliono rubartene uno spicchio, contro un veliero fantasma

 

il mare impenna le sue onde mentre le maledico perchè ti tengono al largo

 

il cielo mi rimanda la tua immagine

 

dall'altra parte del Mondo come fosse una cartolina spedita dall'aria

 

e io mi arrendo sotto i colpi di un incantevole miracolo

 

succhio anche le osse alla nostra storia

 

e tiro la corda per sapere se dell'altra parte ci sei ancora tu

 

chi m'innamorò di sè contro la propria stessa volontà

 

divento noioso se non mi fai subito un sorriso

 

e mi bestemmi in faccia le tue vanità di zingara

 

sai ho domato lo stallone

 

c'è voluta tutta la perizia delle mie cosce

 

maledetta, così me lo dici, senza nemmeno una carezza anestetica

 

che vuoi questa brezza mi stimola e dovresti saperlo che sono selvatica

 

una natura umana consacrata a una libertà prematura

 

genera ostacoli nelle relazioni stabili

 

non che la soluzione ultima sia per forza la famiglia

 

ma eviterei volentieri di essere preso a calci

 

poi nel locale c'è Battisti

 

tu ti volti e mi canti "non sarà un' avventura"

 

io ti chiedo se mi stai prendendo in giro

 

e mi rispondi di si

 

sono uno schiavo, mi appellerei a qualche vizio di forma,

 

al fatto che lei non solo è bella

 

ma sa essere dolcissima quando nessuno la guarda,

 

ma non basterebbe a scagionarmi

 

sono ancora in suo potere ma senza più ardere.

 

I gradini del duomo non restano bianchi.

 

E' solo un sogno che ho fatto un giorno che mi sentivo solo

 

tutta quella storia dell'anima gemella

 

è solo un pugno di vento che apre le dita di una mano dalla stretta debole

 

è una ferita aperta, uno schiocco di lingua, una zuffa all'orfanotrofio,

 

una battuta di troppo, un labbro che sanguina, un ritornello senza la canzone,

 

una strada gobba in una giornata di sole,una faccia da schiaffi, un diavolo

 

troppo povero per fare paura davvero,il succo di un limone, un cucchiaino che

 

scotta,un occhio nero, un addio lanciato da un treno,un passaggio di stato,una

 

ragazza e le sue voglie, un bacio sulla fronte, l'ultima foglia che cade dall'albero

 

e nessuno la raccoglie.

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Idropatici (Pubblicato il 15/08/2019 04:26:09 - visite: 20) »

:: Genesi di un vuoto incolmabile (Pubblicato il 02/08/2019 04:53:20 - visite: 43) »

:: Prospettiva N (Pubblicato il 01/08/2019 02:06:14 - visite: 45) »

:: La condivisione di una felicità irresistibile (Pubblicato il 24/07/2019 07:10:24 - visite: 63) »

:: La bestia dei sogni (Pubblicato il 22/07/2019 00:38:03 - visite: 60) »

:: Di necessità statuto (Pubblicato il 22/07/2019 00:18:45 - visite: 48) »

:: L’origine della simmetria (Pubblicato il 20/07/2019 02:37:38 - visite: 57) »

:: Lo stalker non può entrare nella stanza (Pubblicato il 17/07/2019 00:36:44 - visite: 54) »

:: Musetto (Pubblicato il 13/07/2019 01:28:24 - visite: 51) »

:: La falange armata (Pubblicato il 10/07/2019 03:45:32 - visite: 60) »