Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Leggi il bando di concorso | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 160 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Oct 8 05:11:17 UTC+0200 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Dolce dormire

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/06/2017 02:05:01

Di vita e di morte

il potere delle parole in due soli bocconi

per scoprire poi di avere solo creduto

a due parole inventate per noi

da un dio astuto che vorrebbe eroi

quando tutto è perduto

ma quello che vuoi

è un paradiso qualsiasi.

E se non puoi trova lo stesso 

le parole per scriverlo.

E lascia che sia un' emorragia

promettimi quello che voglio

e ti seguirò come un bambino

ma nel nostro giardino

nascono solo fiori di Loto

e la paura dell' ignoto

ci fa scordare tutto da adulti.

Una volta via

ci hanno confidato un segreto

da non svelare a nessuno

soprattutto a noi stessi

chiedere perdono 

non è l' attitudine più comune

e forse nemmeno la più efficace

per sapere di nuovo farci affidare lo stesso segreto

questa volta svelato una volta per tutte.

La condotta immorale di un cane da guardia

che fa il palo ai tuoi ladri.

Cosa è più importante per noi?

Non possiamo sempre aspettare che giunga dall' alto

il deus ex machina.

Che poi se mentre scrivi ascolti concerti

quando capita che ci siano applausi

può sembrare di sentirli come per te, per quello che hai scritto

e allora ti gasi e rischi di sparare cazzate.

Come li tocchi gli apici se non rischi

di essere ridicolo?

Che il tragico spesso consegue 

da errori banali.

State tranquilli, io mi considero un miserabile

ad ampie falcate.

Un rimedio a tutti i mali

oggi sarebbe venduto al mercato

con gli agenti spaziali a presidiare il perimetro.

E' anche un gioco di ruoli se per questo

ma è meglio che sia una sfida con L' Universo.

Tra due virgole penserò di essere lo stesso

di un attimo prima

e tutto il resto sarà cambiato

senza di me ma al mio cospetto

adesso, in una situazione come questa

spiegami tu cosa ci sia di meglio che guardare.

Forse esprimersi?

E allora io vi guardo per essere normale.

E invece mi proponete cose straordinarie

che mi fanno così male

che è un' emozione che mi vergogno di mostrarvi.

Niente commenti.

Quel dolore sottile a forma di coito

che è così sottile la differenza tra bene e male

(applausi brevissimi ma a scena aperta)

che non cadi in errore

se la scelta è casuale.

(Qui è dove mi vergogno di me stesso quando rileggo).

Gli a capo prendono le misure

a questa musica fantastica 

di pura invenzione.

Grazie a te, rispondo in italiano

a un essere umano che mi tende la mano

dalla dimensione lontana.

Il caso prende la forma che vogliamo?

Lo dimostrino i fatti.

Concentriamoci su quello che vogliamo

al di là delle nostre possibilità

ma anche a livello di quello che riusciamo a fare coi nostri mezzi

in concreto. (mi sembro Osho).

Perchè sognare ad occhi aperti sia ancora una pratica umana.

Sana quel che basta

a salvarci la vita.

Se ci portano via i sogni o ci impongono i loro sogni

non è poi così bello dormire.

Quante coincidenze mi fanno credere

che siamo tutti connessi ad un livello sublime, quindi terribile

che non possiamo capire

se sia giusto indagare è la resa dei conti

finchè siamo mortali.

Ma fatti non fummo per amare?

Al di là dei cardini del pensiero proibito?

Lungo le sponde di luglio, in un giorno di futuro qualunque.

Certe volte penso a se siano vere certe interpetazioni assurde

che do delle cose che mi sembrano accadere

e dubito di essere in grado di distinguere la realtà

ed è così faticoso per me scriverne 

che ci rinuncio quasi subito

e preferisco smettere e andare a stendermi sul divano.

E' che non riesco a renderlo bello (almeno per me)

e allora mi arrendo ai piaceri mondani.

Le mie psicologhe cosa direbbero?

Di continuare a scrivere, di continuare così

ma senza soffrire

o soffrendo il meno possibile?

Che sarà o Que serà? - Sto ascoltando- In versione da camera.

Lo scopriremo domani soltanto, soltanto domani.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 15)

Adielle, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Evasione dagli atomi (psichiatrico) (Pubblicato il 21/04/2017 01:05:44 - visite: 179) »

:: Le voci (Pubblicato il 03/02/2017 18:04:30 - visite: 238) »

:: Un volume immenso di dati (Pubblicato il 03/02/2017 04:14:46 - visite: 231) »

:: Scenario possibile (Pubblicato il 03/02/2017 03:31:34 - visite: 181) »

:: Appuntamenti decisivi per somme parziali (Pubblicato il 03/01/2017 01:30:36 - visite: 202) »

:: Come imbattersi non sia un caso (Pubblicato il 27/12/2016 01:48:47 - visite: 204) »

:: testimoni oculari (Pubblicato il 16/11/2016 02:34:24 - visite: 230) »

:: Per ogni volta (Pubblicato il 17/09/2016 03:55:12 - visite: 295) »

:: Nelle stagioni (Pubblicato il 02/09/2016 03:03:14 - visite: 243) »

:: Funzionari della specie (Pubblicato il 28/08/2016 03:23:37 - visite: 328) »

:: Uso personale (Pubblicato il 23/08/2016 06:43:24 - visite: 265) »

:: senza titolo (Pubblicato il 15/11/2015 02:38:16 - visite: 452) »

:: Candy Candy (Pubblicato il 03/08/2015 14:16:47 - visite: 547) »

:: In mente (Pubblicato il 05/06/2015 16:27:58 - visite: 494) »

:: Sintetizzatori di grandezze infinite (Pubblicato il 29/05/2015 03:18:21 - visite: 471) »