Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
10 ANNI DI RECHERCHE (presso Foollyk, Roma, 3 dicembre 2017 ore 17)
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Leggi il bando di concorso | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 212 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Nov 22 01:13:35 UTC+0100 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

appunti di viaggio

di Valentina Ciurleo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 11/07/2017 16:23:31

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, acqua e natura

In spiaggia con il quaderno e la penna.
Ti guardano come se fossi un marziano,ti fissano per analizzare bene questo "soggetto" fuori dalla civiltà. Un temerario dei pensieri non si blocca sei "perso" o" libero" tra cielo e sole in balia di onde.
Sei sempre forte mare e mi fai sempre lo stesso effetto. 
Tutto cambia e si trasforma,ci sono emozioni che ritornano identiche, quasi non le avessi mai lasciate. 

Basta osservare,seguire parte di una scena per leggere il copione. Gente e voci, palloni che danzano.Ogni persona è chiusa nel suo angolo,apparentemente privato e sembra presa da qualcosa. 
Di tante "alterazioni" che vedo io rimango fedele a me stessa.
Non appartengo al silenzio,sono la tempesta che scrive,il cuore che sente.

[ Il mio posto è altrove.Gli occhi che immagino sono ancora in cammino]

V 11/07


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 15)

Valentina Ciurleo, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: e poi? (Pubblicato il 07/10/2016 22:06:22 - visite: 321) »

:: contro la violenza sulle donne (Pubblicato il 06/11/2015 20:26:48 - visite: 472) »

:: del 25 ottobre (Pubblicato il 25/10/2015 17:33:07 - visite: 406) »

:: considerazione (Pubblicato il 21/08/2015 09:29:27 - visite: 361) »

:: riflessione (Pubblicato il 13/08/2015 13:50:58 - visite: 336) »

:: traffico dei pensieri (Pubblicato il 27/07/2015 09:40:55 - visite: 531) »

:: accadde (Pubblicato il 13/07/2015 09:54:17 - visite: 384) »

:: inquieta (Pubblicato il 04/07/2015 18:21:36 - visite: 475) »

:: siamo (Pubblicato il 20/05/2015 23:37:09 - visite: 450) »

:: l’appuntamento (Pubblicato il 28/04/2015 22:03:27 - visite: 374) »

:: sensi (Pubblicato il 07/04/2015 21:24:20 - visite: 376) »

:: ricordi (Pubblicato il 03/04/2015 18:55:53 - visite: 385) »

:: capirai che (Pubblicato il 24/01/2015 21:24:50 - visite: 555) »

:: grazie la recherche (Pubblicato il 05/01/2015 09:42:50 - visite: 817) »

:: al centro accoglienza Caritas (Pubblicato il 25/12/2014 09:47:06 - visite: 418) »