Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
27 gennaio 2020: #GiornoMemoria | Viaggio senza ritorno
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1028 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Dec 21 21:19:25 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sul filo

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/10/2013 21:27:28

Rapisci con calma

canto fuori onda

portata massima del mio assillo 

foglia che sceglie il suo giaciglio nell'aria

rosa che addomestica le spine

prova tregua sulle mie labbra

indicibile conforto la tua voce che s'avvera

nei paraggi dell'ascolto, 

furtivo, nelle tregue della sera.

 

Alzo il volume a pie' di pagina metto un segno

per tornare sui tuoi passi quando farà buio

avere il coraggio di pregarti ancora

di cambiare il colore a quell'alba

che vedemmo schiena contro schiena

incipriarci il volto

in cima al prossimo mattino.

 

Di vena in vena la mappa delle vertebre

indica il cammino alle dita meno sveglie:

sogni d'oro amore mio

chiedo perdono per non essere stato tuo

che per il tempo breve di un guaito

ma t'appartengo tutte le volte che scrivi

per questo leggo sempre meno

devo mantenere spazi in cui naufragare i miei pensieri

coprire le distanze con mantelli che rendano invisibili

scendere a valle a cogliere gigli

evitando di farmi di tutte le droghe possibili.

 

Prima o poi mi sparerai alle spalle

mentre penzolo dalla clavicola ossuta della montagna

allora potrò dire di aver perso con cognizione di causa

il senso di una vita.

 

La cosa straordinaria è la voglia di fidarsi del vento

che hanno gli acrobati all'aperto.

Camminare sul filo votati al vuoto.

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Mentre il fiume (Pubblicato il 22/01/2020 01:40:30 - visite: 22) »

:: Cosa vuoi che ti dica? (Pubblicato il 20/01/2020 00:45:57 - visite: 35) »

:: Talamo (Pubblicato il 18/01/2020 02:26:19 - visite: 33) »

:: Nottetempo (Pubblicato il 17/01/2020 00:48:10 - visite: 44) »

:: Fuori schema (Pubblicato il 09/01/2020 03:07:41 - visite: 55) »

:: Cara la pelle (Pubblicato il 04/01/2020 03:10:47 - visite: 57) »

:: Dalla materia sbagliata (Pubblicato il 03/01/2020 02:16:06 - visite: 47) »

:: L’oblio ne ha facoltà (Pubblicato il 02/01/2020 03:01:05 - visite: 51) »

:: Oltre la soglia (Pubblicato il 23/12/2019 02:12:30 - visite: 61) »

:: Ho fattezze (Pubblicato il 19/12/2019 01:51:10 - visite: 88) »