Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 423 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Dec 12 15:59:13 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

serapione

di Vlad
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 24/09/2016 00:43:14

Il teatrante liberò serapione
e gli diede venti monete d’argento.
Un filo, questo orizzonte senza peso
Le stelle in canottiera finiscono per alzare la tenda

senza melograni. Ogni nascita un lutto,
insegna una vecchia maniera.
Chissà da quale chiesa fu dilaniato
Quel santo che fecero santo.

muri di buio e di pianto
- è vero- disse l’angelo:
Dietro il tempo non c’è più una freccia

ma solo il suo arco. e gente in piazza ad urlare
villano villano. qualche bestemmia e una croce sepolta
al contrario. tagliate la testa a quella donna,

soldato. un soffio di carbonio seguì il varo
del clima sui roseti, grumi di marionette
batterono il tacco e danzarono, vibrando.

alla fine le membra furono sepolte dallo sterco
dei figli del tuo reverendo. a cavallo- dicesti-

all'assalto! e i denti all’ansia tua di scoprire
che insieme all'anima non trasmigrano
anche i segreti. E allora acqua per i popoli

Infiniti e tanto siamo tutti fratelli
E tanto lo siamo, non vedete
queste arcate nel profondo dei vostri occhi
che scrutano al contrario?

la stella parentale, medusa del cielo,
fissò nel sangue i suoi depositi

ardenti. pulci minerali saltellano
Inseguendo scrigni di latta,
in cui versarsi

e pulirsi. A volte il tuo corpo muta
senza volerlo. per arrivare a raggiungere qualcosa.

il fine di tutti è il fango.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Vlad, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Vlad, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: amai (Pubblicato il 08/08/2015 02:22:19 - visite: 548) »

:: amo te e i tuoi soldi (Pubblicato il 01/08/2015 00:39:56 - visite: 623) »

:: sposa (Pubblicato il 01/08/2015 00:33:18 - visite: 591) »

:: visita al cimitero (Pubblicato il 11/07/2015 14:52:01 - visite: 546) »

:: chi è che mi disse che strauss suona da dio? (Pubblicato il 11/07/2015 14:42:38 - visite: 560) »

:: in attesa di gutter (Pubblicato il 05/07/2015 00:24:56 - visite: 609) »

:: nei miei occhi è solo dipinta la tua voce (Pubblicato il 04/07/2015 02:17:39 - visite: 394) »

:: non dice mai che va via colui che non torna (Pubblicato il 04/07/2015 02:11:18 - visite: 374) »

:: il mio corpo è vergine da sempre (Pubblicato il 28/06/2015 01:19:44 - visite: 518) »

:: piove fuori, intanto (Pubblicato il 23/06/2015 00:31:56 - visite: 591) »