Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Avviso importante riguardo ai commenti
Proust N.7 - Il profumo del tempo (scarica/leggi)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 59 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Aug 21 04:10:45 UTC+0200 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Libero rossetto in libero stato

di Kamilla ’Na Margalys
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/08/2017 15:26:07

Libero rossetto in libero stato

 

 

Liberamente sei venuto a cercarmi

(o forse ti ho invitato io? Non ricordo, sono confusa…)

Liberamente ti ho accolto.

Verso sera, nella dolce Numana nuotiamo

Un crampo e preferisco tornare a riva

Riflesso felino da femmina ed esce uno specchietto

Che acchiappa un raggio di sole…

Grondi ancora acqua, hai i capelli arruffati…

“Ma quanti strati di rossetto ti sei messa?”

“Un ombra… quasi mi giustifico ma subito

Dopo, mi soccorre il mestiere:

“Libero rossetto in libero stato”

E ho lo sguardo da guerriera piantato nei tuoi occhi

Ecco, penso, mentre le labbra incriminate

Si avvicinano rischiosamente alle tue,

Se ti facessi un milione di c…i tuoi.

Liberamente e filosoficamente

Of course...

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Kamilla ’Na Margalys, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Ieri sera la Lolerey... (Pubblicato il 24/07/2017 17:45:02 - visite: 62) »

:: La mia pietra al collo (Pubblicato il 20/07/2017 11:38:56 - visite: 92) »

:: La schiavitù ai tempi di What’s App (Pubblicato il 18/07/2017 01:22:44 - visite: 70) »

:: Nessuno comandava il suo cuore (Pubblicato il 14/07/2017 01:26:20 - visite: 97) »

:: Un orribile destino da Musi (Pubblicato il 11/07/2017 02:57:31 - visite: 82) »

:: La parte per il tutto (Pubblicato il 09/07/2017 23:31:44 - visite: 70) »

:: La terra del disincanto (Pubblicato il 03/07/2017 13:04:13 - visite: 115) »

:: Rispecchiando (Pubblicato il 01/07/2017 04:38:01 - visite: 73) »

:: La tua forma adamantina (Pubblicato il 29/06/2017 12:17:32 - visite: 80) »

:: Gli inferni di Zandrù (Pubblicato il 25/06/2017 17:32:15 - visite: 102) »