Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
25 novembre: Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 112 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Nov 24 01:17:17 UTC+0100 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Due Uccelle... leggendo Chanteloup

di Leonora Lusin
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/09/2017 08:19:50

Due uccelle... leggendo Chanteloup

 

 

E’ un uccello la poesia o forse due...due uccelle

senza nido, una ama la notte, l’altra il sole..

due sorelle, amiche-nemiche.

 

Corde che cantano. Un nido non c’è.

Dove si va? Dove va  Poesia?

E una canzone che ti porta via... la Poesia.

Due uccelle che depongono  uova d’amore

- giallo lucente, nero ala di corvo- ove capita

...una ciotola delle offerte e quattro rametti intrecciati

pronti a resistere a tutte le intemperie


Siamo noi.

Quella ciotola e quei quattro rametti, impastati di fango

... che ci ostiniamo a veleggiare,

sfiorando la superficie di un mare di versi

Divinando... Poesia

Che canta e conta... e s’annida...Felice.

 

Due Uccelle...


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 15)

Leonora Lusin, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Brontola dolcemente un tuono in lontananza... (Pubblicato il 22/11/2017 09:17:28 - visite: 97) »

:: Versi da un poema perduto con Compiuta donzella (Pubblicato il 21/11/2017 10:57:17 - visite: 53) »

:: Occhi amaranto (Pubblicato il 20/11/2017 00:37:32 - visite: 91) »

:: Territorio Stregato (Pubblicato il 19/11/2017 02:19:52 - visite: 64) »

:: Sibilla in controcanto (Pubblicato il 17/11/2017 15:39:17 - visite: 59) »

:: Un dono straniero (Pubblicato il 13/11/2017 07:10:49 - visite: 90) »

:: Tango assassino. Canzone (Pubblicato il 12/11/2017 08:06:01 - visite: 42) »

:: Un pianto irrefrenabile. Rivisitata (Pubblicato il 11/11/2017 21:51:46 - visite: 44) »

:: Quartina alla maniera del Petrarca (Pubblicato il 11/11/2017 05:42:29 - visite: 60) »

:: Barbara e Majakovskij. Rivisitata (Pubblicato il 10/11/2017 09:02:34 - visite: 57) »

:: Mi congedo (Pubblicato il 10/11/2017 08:38:50 - visite: 66) »

:: Io prevedo solo quello che è sul punto d’accadere. Rivisitat (Pubblicato il 09/11/2017 06:40:37 - visite: 68) »

:: Ode alle poetesse perdute - rivisitata (Pubblicato il 07/11/2017 07:24:32 - visite: 106) »

:: Daphne. Lectio brevis (Pubblicato il 06/11/2017 07:10:54 - visite: 100) »

:: La vita è imprevedibile (Pubblicato il 04/11/2017 09:58:32 - visite: 97) »