Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Leggi il bando di concorso | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 59 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jan 16 13:57:57 UTC+0100 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Con le tue ultime forze

di Ivan Pozzoni
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 18 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/01/2018 00:01:12

Con le tue ultime forze hai buttato il cuore oltre l'ostacolo

una disperata spinta, la tua mano di nonna

intarsiata da rivoli di venette azzurre su una carrozzina indifesa

davanti alle ruote motrici del camion.

 

Pensavi a milioni di flashback, al desiderio di morire sola,

è raro che un uomo ambisca a finire in solitudine estrema,

morire da sola,

ninnando canzoni d'amore nello spazio di cinque secondi

a chi, incosciente della tua morte, affidavi tutta te stessa.

 

Le ruote di un camion non mostrano alcuna clemenza

verso i canti di nonna, e la carrozzina muta,

dinnanzi a un lenzuolo steso sull'asfalto,

non ha fatto notizia.

 

                   [Scarti di magazzino, 2013]


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 18 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 15)

Ivan Pozzoni, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Teste di legno (Pubblicato il 16/01/2018 00:32:51 - visite: 21) »

:: Preghiera a Madama Morte (Pubblicato il 16/01/2018 00:27:31 - visite: 14) »

:: Se i versi non protestano (Pubblicato il 14/01/2018 23:45:48 - visite: 26) »

:: La doppia lingua (Pubblicato il 14/01/2018 23:41:50 - visite: 19) »

:: E ognuno applaudirà (Pubblicato il 14/01/2018 00:01:42 - visite: 35) »

:: Baby losers (Pubblicato il 13/01/2018 23:59:38 - visite: 23) »

:: I funerali della morte (Pubblicato il 12/01/2018 23:59:18 - visite: 22) »

:: Etilometri (Pubblicato il 12/01/2018 01:01:09 - visite: 38) »

:: Business plan (Pubblicato il 12/01/2018 00:58:11 - visite: 18) »

:: Riformatorio (Pubblicato il 11/01/2018 02:05:24 - visite: 35) »

:: Bacco dannato (Pubblicato il 11/01/2018 02:02:43 - visite: 46) »

:: Le quote rosa (Pubblicato il 10/01/2018 01:09:47 - visite: 40) »

:: Nazar Gul (Pubblicato il 10/01/2018 01:07:59 - visite: 33) »

:: I morti di fame stanno nelle accademie (Pubblicato il 09/01/2018 01:41:51 - visite: 57) »

:: Vate vobis (Pubblicato il 09/01/2018 01:39:10 - visite: 33) »