Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 14 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Nov 13 05:42:17 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Consigliare: saggezza o follia

di Fabiana.Scapola
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/11/2019 10:25:43

 

Consigliare: saggezza o follia

 

A volte le persone ti parlano

tu capisci le situazioni

ma dentro resta un grande silenzio;

spesso non c’è un consiglio non c’è un operare perché non c’è una realtà definita.

Se ci fosse un mondo esisterebbe un consiglio

Ma qui è proprio il mondo da rifare.

Nulla è come dovrebbe e nulla si svolge secondo le proprie leggi naturali

La natura la materia e non solo quella cosciente ma anche quella incosciente

Sta uscendo dalle leggi in essa impresse per quanto fortemente è stato alterato il tutto

I parametri a contorno si direbbe.

E quindi che consiglio dai se non sai che linea segue la realtà se la società è a mosaico fluido che cambia proprio come mosaico il proprio disegno e il proprio significato come soffia in vento, come conviene o come contromossa.

Dentro una realtà così che puoi consigliare? Come puoi immaginare lo svolgersi degli eventi e cosa alla fine sia meglio o peggio è come se volessi mandare in orbita un satellite in un universo dove tutto continuamente cambia posto dove i fiumi di meteoriti non hanno andamenti prevedibili dove buchi neri si aprono e chiudono ovunque… che consigli…???

Ti viene un astrofisico e ti chiede, che ne dice questa sonda mi arriva su io a queste condizioni? E come rispondi in tale universo?

Oppure vale la pena portare polvere del terreno di io sulla terra? Come fai a sapere cosa ne faranno? Come la useranno? La mentalità progettuale di chi la userà…Come fai a saperlo? Che dici più?

Ciò che a volte sembra sbagliato e in fondo una parte di errore lo ha alla fine si rivela più o meno la soluzione migliore, ci si muove fra leggi ingiuste codificate, immobilismo e mali prassi, fra persone la cui coscienza è erronea o dormiente. Con persone che non hanno responsabilità associate al loro agire… e che dici più?

Qui ci vuole veramente una bella mente e un incrociare le dita. Forse anche l’istinto va rivalutato e nella natura umana “sperarci ancora”….??? E ma quella c’è… è come chi sta al largo e non spera nella nave, nella ciurma… e che fai più se non ci speri?

Solo in quello puoi sperare o in un grande rapace che scende dal cielo e al volo ti artiglia e ti porta nella terra dei sogni.   

 

F. Scapola


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Fabiana.Scapola, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Fabiana.Scapola, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Spiazzati come bambini (Pubblicato il 12/11/2019 08:08:37 - visite: 10) »

:: Cosa so del regno dei morti io (Pubblicato il 10/11/2019 12:16:50 - visite: 13) »

:: Dolore - Amore (Pubblicato il 09/11/2019 06:39:46 - visite: 14) »

:: Mettere al riparo la relazione..omosessuale (Pubblicato il 08/11/2019 09:38:35 - visite: 23) »

:: Appunti di viaggio (Pubblicato il 06/11/2019 08:23:25 - visite: 21) »

:: Dio non è accogliente (Pubblicato il 03/11/2019 10:22:18 - visite: 27) »

:: ’Du palle’ ma è così (Pubblicato il 03/11/2019 07:32:52 - visite: 18) »

:: Il ritorno di Mowgli (Pubblicato il 01/11/2019 16:35:03 - visite: 37) »

:: Un pò di giorni (Pubblicato il 18/10/2019 20:46:47 - visite: 33) »

:: Un racconto: la mia estate (Pubblicato il 15/10/2019 06:23:37 - visite: 35) »