Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019) | PARTECIPA
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 141 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Sep 11 09:25:53 UTC+0200 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

-il tuo stile- di Fritz Hert

di Francesca Dono
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/03/2018 07:07:05

 

il tuo stile? Dalla gonna in giù qualcosa
scende dietro il ginocchio_amore mio.
Magari il solito quarto d’ora. Un minuto.

Nulla di più rispetto a prima . Persino ieri

ti ho salito in un paio di giorni le calze infittite.

Lo stesso allaccio button-down fino al colletto.

Che tristezza! Avevi tirato il filo del maglione.

Con smania. Ancora per  le mani tardive e

intrecciate al  piccolo cellulare quotidiano .
-Quasi un effetto collaterale_ disse la tua bocca-
durante tutte le lune filtrate. Nella successione

di altre pareti nude . Gli strani gomitoli avvolsero

il vestito . Le scarpe di fumo. Siamo stati così. 

Impossibili e statici. Simili a due milioni di uomini

spalmati di mondo_caro amore mio.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Francesca Dono, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: -So scopare bene il tuo corpo- di O’ Ren Niad Adeiel (Pubblicato il 15/09/2018 08:32:59 - visite: 103) »

:: -non ragionare- di O’ Ren Niad Adeiel (Pubblicato il 12/09/2018 08:33:19 - visite: 53) »

:: -viene sempre dopo la testa dell’aquila- di D.E.E. (Pubblicato il 06/09/2018 07:34:54 - visite: 46) »

:: -la forza dell’intreccio- (Pubblicato il 06/09/2018 07:21:47 - visite: 53) »

:: -un’ora di fischi- (Pubblicato il 03/09/2018 21:06:35 - visite: 53) »

:: -Atmosfera europea sul mondo- (Pubblicato il 30/08/2018 20:52:18 - visite: 49) »

:: -La C h i c h i t a è stata perforata- (Pubblicato il 21/07/2018 08:56:37 - visite: 70) »

:: Più divisi i nostri corpi si uniscono -Di O’Ren Niad Adeiel (Pubblicato il 16/07/2018 13:58:44 - visite: 77) »

:: Haikuoremente 5 6 2 (Pubblicato il 12/07/2018 06:55:23 - visite: 82) »

:: -aperitivo con fontana (Pubblicato il 10/07/2018 06:53:37 - visite: 84) »