Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019) | PARTECIPA
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 210 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Dec 11 16:01:38 UTC+0100 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Moria notturna

di Franca Colozzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 14 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/08/2018 01:29:47

 L'immagine può contenere: oceano, cielo, notte, crepuscolo, spazio all'aperto, acqua e natura

 

 

 

MORIA NOTTURNA

 

 

Il silenzio di questa notte cupa

ha il sapore d’un giorno senza orpelli.

Del suo sudario mi spoglio,

il velo stendo

che le bruttezze

d’ogni città copre.

 

Tace la notte

e il battito del vento sulle dune

porta con sé

asperità di mare.

Nero lenzuolo

nuovo di luna,

d’eclisse monca,

or che soggiace

a pioggia di stelle.

 

Il tempo alle onde

s’abbandona,

in lenta moria là sulla battigia.

Vorrei così estinguermi

laggiù dov’inizia la riva.

 

 

 

Traduzione in inglese

 

       NIGHTTIME DYING

 

 

The silence of this gloomy night

has the flavor of a day without frills.

I take off its shroud,

the veil I stretch

on the ugliness

that each city covers.

 

The night is silent

and the beating of the wind

on the dunes brings with it

roughness of the sea.

Black sheet

new moon,

of eclipse deprived,

under a rain of stars.

 

To the waves the time

gives way,

slow death on the shoreline.

I would like to die

over there where the shore begins.

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 14 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Colozzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: In memory of my mother (Pubblicato il 03/12/2018 13:34:25 - visite: 273) »

:: Women’s Day (Pubblicato il 25/11/2018 21:30:42 - visite: 265) »

:: Cavità-mente (Pubblicato il 18/11/2018 20:00:07 - visite: 305) »

:: Appesa al filo dell’estate (Pubblicato il 11/11/2018 00:42:53 - visite: 363) »

:: Nella selva oscura (Pubblicato il 01/11/2018 18:35:29 - visite: 289) »

:: Uragano annunciato (Pubblicato il 27/10/2018 11:25:23 - visite: 380) »

:: Abbaglio da Sceicco (Pubblicato il 25/10/2018 15:57:03 - visite: 156) »

:: Enigmistica... (Pubblicato il 23/10/2018 12:46:47 - visite: 235) »

:: Il colore dell’anima (Pubblicato il 21/10/2018 21:16:18 - visite: 332) »

:: Insonnia (Pubblicato il 14/10/2018 19:42:05 - visite: 362) »