Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 193 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Jun 23 19:52:51 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Canzone che non guarisce

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/09/2018 13:26:26

           

 

                                            "Teniamo segreti con moltissime persone

                                       ma la maggior parte li teniamo con noi stessi

                                                       e questo lo chiamiamo dimenticare"

                        Elizabeth (Rosario Dawson), In Trance di Danny Boyle.

 

 

 

 

 

Non ti basteranno i tuoi occhi grandi

per ripercorrere certi baci silenziosi

che son serviti soltanto a rallentare

il cupo adagio che al centro della notte

raccoglie nature morte, secolari

 

Non ti basteranno ciglia folte

per ripararti dall'eco del sole

che in paesaggi metropolitani

sottolinea gli spigoli dove battere

teste vuote di ricordi

 

Non ti basteranno mani forti

 

E non mi basteranno tutte

le parole che ho nel petto

per farti credere ancora

che il mio folle amore possa bastare

per una resurrezione nella carne

 

No, non ti basteranno racconti di battaglia

per capire come darsi pace

e grandi professionisti di dinamiche d'esclusione

per mettermi da parte

per tritarmi nel tritakarma

 

Gli impostori presentano le loro credenziali

ma tu non regolare il tuo bilanciamento

sulla temperatura del bianco dei loro camici

meccanismi d'esclusione inducono

a contrarsi su se stessi senza apici

 

Io invece voglio che tu ti espanda.

Come onda anomala, come nuvola che fa piovere pioggia e grandine.

Non pensarmi, non pensarmi, mi sussuravi nei sogni

e tutto il tuo impegno è servito soltanto

a desiderare che io dorma

 

Non ti basteranno frasi fatte 

non ti basterà farti fottere

perchè l'amore che ti nutre

pretende che tu ne sia ingorda

e non ti possa accontentare

 

Non ti basterà ignorarmi, farmi male

la ferita aperta ha bisogno

tanto di essere medicata

che di prendere aria

perchè diventi una bella cicatrice

 

Ed è quasi come essere felice

 

Ma non mi basteranno tutte

le parole che ho nel petto

per farti credere ancora

che il mio folle amore possa bastare

a farci guarire

 

No, non ti basteranno racconti di pace

per imparare a condurre una guerra

e spacialisti di meccaniche di rimozione

per cancellarmi del tutto

come se non fossi mai esistito

 

I manipolatori sfoggiano le loro credenziali

ma tu non regolare il tuo bilanciamento

sulla temperatura del bianco dei loro camici

dinamiche di rimozione inducono

a cancellare bassi profondi e veri apici

 

Io invece voglio che tu includa

come ventre della Terra, come oceano-madre che tutti accoglie.

Non pensarmi, non pensarmi, mi sussurri ancora nei sogni

e tutto il tuo impegno serve soltanto

a desiderare che io dorma, non apra mai gli occhi

 

O sogni ad occhi aperti

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Con la bava alla bocca (Pubblicato il 16/06/2019 04:35:49 - visite: 27) »

:: Ai poeti da bar (Pubblicato il 04/06/2019 02:14:52 - visite: 47) »

:: In conclusione (Pubblicato il 02/06/2019 01:04:00 - visite: 30) »

:: Amore disabile (Pubblicato il 01/06/2019 01:23:10 - visite: 32) »

:: Di te (Pubblicato il 25/05/2019 02:37:29 - visite: 60) »

:: Una giornata di mare (Pubblicato il 18/05/2019 18:05:33 - visite: 54) »

:: Confidenze (Pubblicato il 14/05/2019 01:17:27 - visite: 59) »

:: Cieli d’ordinanza (Pubblicato il 12/05/2019 22:17:06 - visite: 63) »

:: Prototipo Permanente Naif (Pubblicato il 12/05/2019 03:25:23 - visite: 42) »

:: In pegno (Pubblicato il 10/05/2019 00:51:42 - visite: 55) »