Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019) | PARTECIPA
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 299 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Dec 18 10:51:58 UTC+0100 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

In memory of my mother

di Franca Colozzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 03/12/2018 13:34:25

 
 L'immagine può contenere: una o più persone, selfie e primo piano

IN RICORDO DI MIA MADRE  -  29/11/2018

 

 

 

 

Nel piccolo cimitero di paese

 

ho raccolto vasi

 

dal vento rovesciati

 

per pietà di chi giace

 

 nell’urna e dorme in pace.

 

Ho deposto lacrime,

 

insieme alle orchidee,

 

sulla marmorea lapide

 

dove mia madre,

 

or son cinque anni,

 

riposa con mio padre.

 

 

 

Orfana della sua risata

 

e del  giudizio severo,

 

mi sento un po’ smarrita.

 

Nei ricordi la ritrovo  

 

o vagabondando

 

  in vecchi album di foto.

 

M’appare in sogno

 

di notte  all’improvviso,

 

alloggia nel pensiero

 

come foglia morta

 

sospesa su un fuscello  

 

con apparenza di vita.

 

 

 

*

IN MEMORY OF MY MOTHER29/11/2018

 

In the small cemetery
I collected vases
from the wind overturned
for pity of those who in the grave 
lie and sleep in peace.
I put tears 
along with orchids 
on the marble tombstone
where my mother,
it is five years, 
rests with my father.

 

Orphan of her laugh
and of her stern gaze,
I feel a little bit lost.
In my memories I find her again
or wandering
on old photo albums.
She appears to me in dreams
suddenly at nights,
in my thoughts she lodges 
as a dead leaf
suspended on a twig
with appearance of life.

 

By Franca Colozzo
 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Colozzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Women’s Day (Pubblicato il 25/11/2018 21:30:42 - visite: 267) »

:: Cavità-mente (Pubblicato il 18/11/2018 20:00:07 - visite: 306) »

:: Appesa al filo dell’estate (Pubblicato il 11/11/2018 00:42:53 - visite: 366) »

:: Nella selva oscura (Pubblicato il 01/11/2018 18:35:29 - visite: 292) »

:: Uragano annunciato (Pubblicato il 27/10/2018 11:25:23 - visite: 383) »

:: Abbaglio da Sceicco (Pubblicato il 25/10/2018 15:57:03 - visite: 159) »

:: Enigmistica... (Pubblicato il 23/10/2018 12:46:47 - visite: 241) »

:: Il colore dell’anima (Pubblicato il 21/10/2018 21:16:18 - visite: 347) »

:: Insonnia (Pubblicato il 14/10/2018 19:42:05 - visite: 365) »

:: Lacrymarum sĭtŭla (Pubblicato il 09/10/2018 18:55:25 - visite: 409) »