Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 75 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Sep 15 06:21:39 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Ricordi di scuola

di Annalisa Scialpi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 18/03/2019 09:31:51

 

Vagavo coi miei libri sottobraccio;

le parole cadevano come inutili mattoni

che sbucciavano i piedi, rallentando il passo.

 

La luce si affacciava appena,

sbucando tra i faggi,

mentre ruminavo sorrisi coi compagni,

vittime della stessa omertà.

 

La rabbia feroce stagnava nelle inconcludenze;

sulle nostre teste già pesava il marchio della colpa:

la stessa colpa che i nostri padri subirono e versarono

nei nostri crani come pece nera, vischiosa.

 

Nella stagione delle grande moratoria

cullavamo i nostri demoni come bambini;

i nostri cervelli erano già segnati con marchio di fuoco.

 

Da un campanile un vecchio calvo con la faccia mangiata

suonava la nostra ritirata;

e noi continuavamo a pattinare sul ghiaccio

sui cervelli dei padri ridotti a stalattiti,

mentre madonne informi assorbivano

le nostre madri.

 

Continuavamo

a mangiare pani di lievito azzimo,

strappando a morsi le sere,

dove nessuno ci stava a guardare.

 

Dove nessuno sapeva

del nostro infinito dolore.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Annalisa Scialpi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Annalisa Scialpi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il carnefice (Pubblicato il 24/06/2019 12:20:42 - visite: 108) »

:: L’ultimo canto di Ofelia (Pubblicato il 23/05/2019 08:55:45 - visite: 70) »

:: La nuova Ofelia (Pubblicato il 22/05/2019 08:29:07 - visite: 70) »

:: Arianna e il Minotauro (Pubblicato il 19/05/2019 12:11:48 - visite: 82) »

:: Splendore (Pubblicato il 17/05/2019 10:43:55 - visite: 64) »

:: Oltre quella porta (Pubblicato il 16/05/2019 18:31:50 - visite: 65) »

:: Antica geometria (Pubblicato il 14/05/2019 12:55:04 - visite: 101) »

:: Sotterrerò questa tua corazza di neve; (Pubblicato il 11/05/2019 11:27:12 - visite: 78) »

:: Salveremo lumache? (Pubblicato il 09/05/2019 10:33:46 - visite: 51) »

:: La donna rossa (Pubblicato il 08/05/2019 09:52:40 - visite: 87) »