Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 26 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Nov 14 12:02:13 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Elisabetta

di Fabiana.Scapola
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/11/2019 04:21:08

 

Elisabetta

 

Sono anni e ti ritrovo

accanto a me in questo amore.

un amore diverso che amavo

ancor prima di conoscerti.

Anche tu l'hai amato

come lo amo io.

Hai amato di esso il cielo

e hai amato di esso la terra

o meglio, come me, avresti voluto amare

di esso il cielo e di esso la terra.

.....ma nessuno apre ed anche tu

hai trovato chiuso il cielo e chiusa la terra.

Hai amato della stessa ispirazione

e mi ha commosso vedere

che mentre il corpo lasciavi

ancora "lasciati amare" mi dicevi.

Lasciati amare più di costoro.

Questo ora io desidero.

Lasciarmi amare...

lasciarmi amare

più di quanto mai

creatura abbia fatto.

Anche Teresa si abbandonò come vittima,

come preda all'amore.

Lei una nostra grande amica.

Ed ora io Elisabetta vengo da te

da te per lasciarmi amare

da te per entrare in quell'amore

da te mio eterno sacerdote.

Vengo da te per essere infiammata

da quella fiamma divina consumata.

Voglio con te essere una cosa sola

con la stessa profondità d'amore a noi destinata

quella che unì il Padre e il Figlio

quella che fa del Cristo

della Chiesa l'unico sposo.

Vengo per esser totalmente partecipi di quell'amore

vengo per il nostro in esso entrare

affinchè uno e identico sia l'amore

che me te fonde assieme all'eterno Padre

Siamo una cosa sola nell'amore

e te che sei della Trinità e nella trinità

a te dico che con te in essa voglio "bruciare".

Di amore infiammata

usciii nè fui notata

essendo la mia casa addormentata.

Elì Sabeth un amore per casa e casa dell'amore.

L'amore con il quale il Padre ha amato il figlio

l'amore che Gesù ci ha dato

ad immagine di quello dal Padre ricevuto

l'amore del quale desidera, comanda, che noi sessi ci amiamo;

quell'amore desiderio sommo e supremo di ciascuno.

Quell'amore desidero con te conoscere,

quell'amore desidero con te incontrare e

quell'amore voglio con te vivere.

Da quell'amore in amore lasciarci per amore trasformare.

Fa che io mi lasci da te amare

e in questo amore con te in Dio entrare.

Comunione dei Santi, comunione perfetta d'amore, si chiama:

Comunione con Dio.

Una cosa sola con lui e con il Padre,

in lui e nel Padre vivere quel

medesimo amore che vive.

Viviamo questo amore che ci rende una cosa sola.

La mia immagine con la tua in esso unite

per ritrovar l'identità con l'unico amore..

sua immagine nostra immagine unica immagine d'amore.

Fiamma viva d'amore

in cui

l'amato nell'amante

è trasformato.

 

Questo Amore.......

......viva

 

F. Scapola


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Fabiana.Scapola, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Fabiana.Scapola, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Gesù: cosa è l’amore (Pubblicato il 13/11/2019 09:04:31 - visite: 13) »

:: Ama e non vorrei la mia preferenza non è lei (Pubblicato il 13/11/2019 08:40:59 - visite: 5) »

:: Servi e Signori: poveri fiori (Pubblicato il 11/11/2019 08:43:53 - visite: 15) »

:: Il regno dei morti (Pubblicato il 10/11/2019 11:07:38 - visite: 15) »

:: Come spaventapasseri (Pubblicato il 10/11/2019 11:00:30 - visite: 9) »

:: Cosa resta di tanta superbia (Pubblicato il 06/11/2019 09:28:33 - visite: 26) »

:: Una ruga (Pubblicato il 06/11/2019 09:26:08 - visite: 13) »

:: Cuore in gabbia (Pubblicato il 06/11/2019 09:23:08 - visite: 14) »

:: Potatura (Pubblicato il 06/11/2019 08:40:25 - visite: 19) »

:: Amica stronza (Pubblicato il 06/11/2019 08:35:06 - visite: 20) »