Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 76 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue May 26 23:05:38 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

rapsodia

di alessandro venuto
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/03/2020 21:50:44

tramonta d’angoscia

un’altra notte,

agli ultimi lembi di luce

m’aggrappo ma nulla 

tra le dita mi resta e già 

s’accendon le luci per strada. 

Nessun passo ancora su per le scale,

dove sei?

Lenivo un tempo il dolore

con rosse bottiglie

che poi nere ghignavano

vuote dal tavolo

ed era mio il teschio che tra le dita

stringevo, interrogavo, 

ma ghignando silenzio

non rispondeva.

Ne’ volean le stelle 

che con luci sfavillanti 

taceano se ebbro chiedevo loro

’chi Sono?’

Incombeva su di me cupo il cielo.

Poi Lei ha iniziato a cantare

e a dare voce al dolore, 

a rendere normale vedere e sentire

sempre un passo oltre

quello che agli altri era dato capire

e scrittore di nulla e di tutto

m‘ha fatto: così 

ho dato parole al mio canto. 

A me si è mostrata una sera

nel cuore del suo giardino segreto;

seduta al centro di un chiostro rosato

un’arpa tra le mani teneva

e con dita di seta suonava

nella brezza leggera. 

Occhi tagliati su labbra di rosa,

lunghi capelli neri ossidiana

a me sorrideva

la Musa vestale. 

Da allora mai più 

mi ha lasciato e ogni volta

che cala la sera

e melancolia sale

faccio di carta una vela

e con la penna timone 

per creare  un mondo

dove viaggiare,

con Lei come vento

Dell’immaginazione. 

Rapsodia. 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore alessandro venuto, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

alessandro venuto, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: In direzione opposta (Pubblicato il 25/05/2020 23:28:26 - visite: 15) »

:: Ti rialzerai domattina (Pubblicato il 24/05/2020 16:27:04 - visite: 20) »

:: Il tempo dell’attesa (Pubblicato il 20/05/2020 10:26:42 - visite: 55) »

:: Sarò silenzio (Pubblicato il 16/05/2020 23:34:47 - visite: 31) »

:: Mattutino (Pubblicato il 14/05/2020 09:26:17 - visite: 45) »

:: Volevo solo nascondermi. (Pubblicato il 14/05/2020 00:07:55 - visite: 39) »

:: Il gioco della pioggia e del vento (Pubblicato il 02/05/2020 16:44:58 - visite: 46) »

:: skål! (Pubblicato il 26/04/2020 18:00:58 - visite: 75) »

:: Liberazione (Pubblicato il 25/04/2020 18:17:52 - visite: 35) »

:: Granada (Pubblicato il 22/04/2020 21:40:08 - visite: 51) »