Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore č soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 104 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat May 30 07:10:37 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Baba Jagą

di Robert Wasp Pirsig
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 27/03/2020 12:00:22

 

Proprio stasera il battito è impazzito.

E non è da te, cuore in saldo. 

Se hai tanta voglia d’aria, ti cedo 

a un corpo forestale. Allora, che? 

Un motore deficiente: lo stomaco. Il mio 

guarda avanti, oltre la cintura: il temibile

orizzonte del vino e del piatto. Una locomotiva

a stantuffo vaporizza il centro del torace. 

Contiene una salita, un vicolo cieco,

un vero budello; ed è una vela, 

una vela alle prese con un uragano, schiocca 

più di una notte in bianco al buio. Strano 

come la speranza si riduca 

a un suono d’allarme che scemi i pensieri. 

Il battito è nello strumento con un numero di petali

invalidi a primavera. Dovrei cercare

insetti romantici, ma ascolto soltanto

un cicaleccio apotropaico che lo misura 

a rotta di balle. Vorrei un filosofo, adesso; 

o un esperto d’anime. No, non l’estremo untore. 

Ho coscienza che il suono modifichi il tempo: 

me lo allunghi e lo esasperi sul lenzuolo

trasformandolo in garza ladra tra le pieghe in tensione. 

Cinque ore in codice giallo, trasposizione cromatica

di un pronto soccorso privo di fuori

e circa mille fantasmi appassionati di nuove figure.

Dureranno meno del virus sul vetro, ma contagiano

un fiasco divino; in un modo o nell'altro

la preghiera ci rende soli. Scioglie uno spettro,

ma le catene non spariscono così facilmente. 

Tirano, tirano, tirano. Rinfocolano l’unico

pensiero che fa il mestiere di uomo nero.

Che cosa è la paura? Ah, mistero! Sembra

abbia il respiro della salvezza.

Se non fosse chiaro, la paura 

mi ha messo gli occhi addosso, per fortuna.

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Robert Wasp Pirsig, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa puņ sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di pił vai alla pagina personale dell'autore »]

Robert Wasp Pirsig, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il reduce (Pubblicato il 29/05/2020 11:58:19 - visite: 46) »

:: Horror vacui, M (Pubblicato il 11/05/2020 14:10:16 - visite: 67) »

:: Tableau vivant (Pubblicato il 09/05/2020 11:04:05 - visite: 66) »

:: Colto senza ragione (Pubblicato il 05/05/2020 17:56:34 - visite: 104) »

:: Prova del suono (Pubblicato il 29/04/2020 13:11:21 - visite: 141) »

:: Come trovo l’alba (Pubblicato il 16/04/2020 21:33:47 - visite: 155) »

:: Piccolo mondo infido (Pubblicato il 05/04/2020 10:52:54 - visite: 88) »

:: Virando controvento (Pubblicato il 01/03/2020 11:12:35 - visite: 121) »

:: Come viene all’oca la pelle d’uomo (Pubblicato il 29/02/2020 12:07:34 - visite: 77) »

:: Come viene la pelle d’oca (Pubblicato il 26/02/2020 12:42:38 - visite: 136) »