Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 209 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Sep 21 00:27:58 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Un piccolo errore di Modiano

Argomento: Letteratura

di Antonio Terracciano
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/03/2018 00:43:16

Non credo che l'ultimo romanzo del premio Nobel Patrick Modiano, "Souvenirs dormants" , ed. Gallimard, 2017, sia stato già tradotto in italiano, e quindi l'osservazione che farò alla fine potrebbe essere utile all'eventuale traduttore o traduttrice.

Leggo Modiano dal 2001, quando scoprii il suo romanzo "Du plus loin de l'oubli" , e da allora, appena lo trovo nelle librerie, continuo a leggerlo con intenso piacere. Possiedo una quindicina dei suoi romanzi (tre dei quali, purtroppo per me, in italiano: li comprai nelle vacanze natalizie del 2014, quando, subito dopo l'attribuzione del Nobel, vari editori italiani, forse un po' frettolosamente, fecero tradurre gran parte della sua produzione, fino ad allora rimasta pressoché inedita in Italia) .

Io non mi meravigliai affatto della sua vittoria a Stoccolma, del riconoscimento dato a uno scrittore che si potrebbe sbrigativamente qualificare come "il Proust dei poveri" , perché anche Modiano va continuamente a caccia dei suoi ricordi giovanili, spesso in un mondo ambiguo, ma non lo fa con la memoria involontaria, bensì consultando continuamente vecchi appunti, vecchi elenchi telefonici, vecchi documenti, vecchi indirizzi, ecc. Ne consiglio la lettura a coloro che amano questo genere di letteratura a condizione che non sia troppo "pesante" , con periodi lunghissimi e con tante parentesi (cioè lo stile di Proust, al quale fu rimproverato di scrivere quasi come un "tedesco" ... ) ; con Modiano non si corre affatto questo "pericolo" : tutto scorre rapidamente, certo con minore profondità, ma in modo assai avvincente e con frasi brevi, nel più puro stile classico francese.

Ma vengo finalmente all'osservazione che avevo annunciato all'inizio. A pagina 88 di "Souvenirs dormants" (siamo già verso la fine del breve libro di ricordi personali) si legge, tra l'altro: "une chanson napolitaine de Roberto Murolo, 'Anema 'e core' " . Possiamo perdonare l'errore ad un francese (anche se di lontane ascendenze italiane, dal lato paterno) , ma sarebbe alquanto sbagliato lasciare così il titolo della famosa canzone napoletana (che, per la precisione, fu solo cantata da Roberto Murolo, mentre fu scritta da Tito Manlio e Salvo D'Esposito) in un'eventuale traduzione in italiano del libro. L'apostrofo va eliminato, e il titolo va riscritto semplicemente "Anema e core" . Quella "e" è infatti una congiunzione ("Anima e cuore" ) , mentre la presenza dell'apostrofo (che segna la caduta di una precedente consonante, in questo caso della "d" ) la trasforma in un'incongrua preposizione semplice, e la canzone citata da Modiano assume il ridicolo significato "Anima di cuore" ...


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Antonio Terracciano, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Antonio Terracciano, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Vari ] Sull’ortografia del dialetto napoletano (Pubblicato il 06/03/2018 00:00:58 - visite: 249) »