Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 19 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Oct 11 10:12:31 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Un appunto.

Argomento: Politica

di Francesco Rossi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/09/2019 22:26:02

A distanza di due mesi dalla morte di Francesco Saverio Borrelli faccio un ragionamento tranquillo. Anzitutto scindo il mio giudizio su l’ex Procuratore generale di Milano capo del pool Mani pulite dall'uomo. In questo momento deve prevalere il rispetto.
Evito di appiattire il giudizio su una sola stagione. Quella di mani pulite. C’è, sempre un prima e un dopo.E,non mi pare che alla fine di quel percorso Borrelli sia stato un sostenitore acritico di quella stagione. Gli uomini possono avere ripensamenti,e pentirsi delle loro azioni.
Ancora oggi molti vedono in mani pulite un evento mitico,di riscossa nazionale,un risorgimento moralizzatore,come ripeteva,senza provare vergogna,Giorgio Bocca.
Da una parte c’era un’Italia onesta;il PCI, le aziende taglieggiate. Dall'altra, corrotti e corruttori.
Oggi che siamo vicini al trentennale dai fatti,rileggendo con occhi disincantati l’operazione mani pulite vedo molto chiaramente le ripetute offese allo stato di diritto. La custodia cautelare era usata per estorcere confessioni.E poi ancora la vergognosa sinergia con la stampa giustizialista cui era dato il bollettino quotidiano degli inquisiti in barba ai principi di civiltà giuridica.
E,il buon Santoro presiedeva il processo popolare condotto dai tribuni della plebe in via etere. Non dimenticherò mai il tragico suicidio del deputato socialista Sergio Moroni e quello del Presidente ENI Gabriele Cagliari.
Mi domando perché le indagini colpirono solo una parte?
Perché la fecero franca la FIAT e i grandi gruppi industriali, che avevano finanziato illegalmente la politica per oltre quaranta anni di vita repubblicana?
A dire il vero, qualche illustre pentito di quell'orda giustizialista c’è,questo va riconosciuto.
Meglio tardi che mai. Fra tutti spicca il giornalista Piero Sansonetti, che ha saputo fare autocritica. Non ho mai creduto in un complotto ordito da toghe rosse, bensì in una mirata operazione politica concepita ai massimi livelli tesa a liquidare un’intera classe dirigente che credeva fermamente nel primato della politica e dello Stato.
Questo era il cuore del problema, non la corruzione. Si saldarono interessi internazionali e nazionali.I socialisti,in particolare,avevano due aggravanti: non piegavano il capo a diktat stranieri(il Craxi di Sigonella mica respingeva barconi di disgraziati…) e intralciavano gli scalpitanti spiriti animali del capitalismo italiano.
I magistrati furono le teste d’ariete nell'ambito di un disegno politico più vasto.
È doveroso puntare il dito contro i loro eccessi, ma i veri responsabili dell’orda giustizialista furono altri: i poteri forti dell’economia e, soprattutto, quei politici dell’opposizione che cavalcarono la tigre sperando di usurpare per via giudiziaria il ruolo che altri svolgevano legittimamente, sulla base di maggioranze parlamentari. Fra i politici opportunisti figurano comunisti, leghisti,post fascisti di AN.
Si è proseguito per quasi trenta anni sulla via della corruzione con una serie di avvenimenti che penso seguano ineluttabilmente, una sorta di compensazione dei paladini del nodo scorsoio agitato in parlamento,del lancio delle monetine a Milano e via dicendo. Stiamone certi anche chi fino ad oggi l’ha scampata dovrà comunque fare i conti se non con la giustizia, con la propria coscienza. Del resto si sa che chi semina vento raccoglie la tempesta. In un’altra occasione, Francesco Saverio Borrelli nel 2011 alla presentazione di un libro inchiesta sul Bunga.Bunga di Berlusconi, pronunciò queste parole: “Mi scuso per il disastro seguito a Mani Pulite”. “Non valeva la pena buttare all'aria il mondo precedente per cascare poi in quello attuale”. Più di così non poteva dire. A me basta e avanza.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Francesco Rossi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Francesco Rossi, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Politica ] Comprensione (Pubblicato il 06/07/2019 19:41:36 - visite: 86) »

:: [ Politica ] Indulgenza? (Pubblicato il 30/06/2019 21:46:14 - visite: 82) »