Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 66 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jan 22 08:06:34 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il linguaggio e la parola (la regressione belliana)

Argomento: Esperienze di vita

di Fabiana.Scapola
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/11/2019 09:17:58

 

Il linguaggio e la parola (la regressione belliana)

 

Quando Dio creò Adamo gli disse di dare il nome a tutte le cose create.

Quel dare il nome non aveva ovviamente un vocabolario già esistente alle spalle benchè Dio avesse realizzato ogni cosa con il semplice parlare.

Parlò.

Ora era Adamo a stare davanti all'esistente in tutta la sua varietà e in tutte le sue forme e a dover dare nome.

Ogni popolo ha fatto questo percorso e ciascun popolo ha dato Nome con Suono diverso alla stessa "cosa".

Una stessa cosa una medesima sostanza rispondeva ad un nome ad un suono diverso.

Un suono.

Infomdo quando Dio aveva tratto all'esistenza quel parlare era il diffondersi di un suono creativo nell'etere.

Ora facendo un salto di pochi "giorni" penso alla regressione linguistica e sintagmatica del Belli.

Cosa significa regressione?

Scomposizione del linguaggio creazione del linguaggio sintetico, codifica di una lingua unica. Ecco cosa oggi si tenta.

Ma il Belli cosa voleva?

Risalire all'essenza, il sostantivo della vita di cui era fatta la vita.

Sostantivi.

Non verbi ma sostantivi perchè il verbo era in principio e il verbo fece tutte le cose e tutte le cose fatte erano sostantivi.

Questo tarnare ai sostantivi semplici era un riprendere in mano l'essenza certa della realtà i punti di certezza i primi e gli unici che Dio creando ci aveva dato. Il resto era un di più.

E quel poter dare la parola il nome è dentro noi.

Noi possiamo dare il nome alle cose tanto più che per noi scrittori si dice anche "licenza poetica".

 

F. scapola

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Fabiana.Scapola, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Fabiana.Scapola, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Esperienze di vita ] Ma che senso ha? (Pubblicato il 15/11/2019 10:45:10 - visite: 77) »

:: [ Esperienze di vita ] Incompetenze professionali (Pubblicato il 13/11/2019 10:59:39 - visite: 81) »

:: [ Esperienze di vita ] Mai in faccia ti parlano (Pubblicato il 13/11/2019 09:24:21 - visite: 53) »

:: [ Esperienze di vita ] Vai più a fondo non fermarti alla banalità della superficie (Pubblicato il 09/11/2019 07:16:16 - visite: 94) »

:: [ Esperienze di vita ] Studiare anche con pochi soldi (Pubblicato il 20/10/2019 06:29:00 - visite: 73) »

:: [ Esperienze di vita ] I giorni come tasselli di un puzzle (Pubblicato il 19/10/2019 19:18:46 - visite: 69) »

:: [ Filosofia/Scienza ] sviluppo dello studio linguistico (Pubblicato il 08/10/2019 13:41:07 - visite: 195) »

:: [ Filosofia/Scienza ] PDF_Impariamo a sviluppare un pensiero creativo (Pubblicato il 06/10/2019 11:29:53 - visite: 70) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Impariamo a sviluppare un pensiero creativo (Pubblicato il 06/10/2019 11:02:09 - visite: 60) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Zipf considerazioni sul suo approccio al linguaggio (Pubblicato il 23/09/2019 05:15:34 - visite: 103) »