Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Il pianeta del silenzio

di Amabilino Michele
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/06/2017 17:06:35

Il PIANETA DEL SILENZIO

Racconto di Michele Amabilino
Gli uomini erano diventati insensibili alla natura , avidi del Dio Denaro e il progresso rilasciava nell’ambiente sempre più grandi quantità di gas-serra, miopi allo scempio. I tanti veleni rilasciati nell’ambiente avvelenavano sempre di più i terreni , l’acqua potabile , i cibi e l’instabilità atmosferica provocava ovunque squilibri (desertificazioni , precipitazioni , alluvionali e altri fenomeni estremi inoltre tutte le specie di animali e del mondo vegetale , si erano estinte e il pianeta soffocava nel suo squallore ). Per risolvere almeno in parte il problema dell’instabilità atmosferica nelle città , gli scienziati avevano testato con successo delle macchine per stabilizzare il clima ma questo risultato interessava soltanto le città , oltre era il caos. In una città del futuro , in una giornata dal clima gradevole , là dove si affollavano operose masse di persone…
Un vecchio curvo saliva faticosamente le scale di un edificio con la sua nipotina per mano. Erano lì per una visita al museo di Storia Naturale , per ammirare la fauna e la flora , immagini olografiche di quello che un tempo aveva offerto agli uomini la natura. Entrati nell’edificio videro gruppi numerosi di persone e tanti bambini imbambolati a fissare immagini olografiche che si materializzavano come fantasmi.
-Nonno , cos’è questo animale qui vicino a noi ?
Il nonno :
- E’ un leone , si è estinto da tanto tempo per la miopia degli uomini.
La bambina : E quest’altro che sopraggiunge di corsa ?
Il vecchio :
-Un elefante , anch’esso estinto.
La bambina : Guarda nonno…ci sono i pesci che volano nell’aria , io non li ho mai visti…
L’uomo :
-Non ce ne sono più negli oceani per la pesca intensiva.
-La bambina :
-Nonno , da quanto tempo gli animali sono scomparsi ?
-Il vecchio :
-Da secoli e il mondo è così silenzioso e spoglio…
La bambina : Non possono tornare ?
Il nonno :
-No, appartengono al passato.
La bambina : Ma tu , da piccolo , hai visto gli animali ?
Il vecchio :
-Soltanto immagini olografiche.
La bambina con tristezza : Perché gli uomini hanno spogliato la natura ?
Il vecchio :
-Per miopia , soltanto per questo.
La bambina : I cambiamenti climatici sono stati un’opera dell’uomo ?
Il vecchio :
-Sì…
La bambina con voce accorata.
-Avrei voluto vedere i colori e le forme della natura ma tu , nonno…perché piangi ?
Il vecchio :
-Perché anch’io come te ho perduto il trionfo della vita !
2017

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Amabilino Michele, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Amabilino Michele, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: la casa della fortuna (Pubblicato il 07/02/2019 09:47:49 - visite: 113) »

:: una adorabile nonnina (Pubblicato il 16/10/2018 10:37:47 - visite: 96) »

:: la grotta (Pubblicato il 04/07/2018 10:59:37 - visite: 121) »

:: Una Notte Senza Fine (Pubblicato il 06/06/2018 10:07:56 - visite: 203) »

:: Presenze (Pubblicato il 09/05/2018 11:15:36 - visite: 277) »

:: Bio-Ingegneria e robotica La scienza del futuro (Pubblicato il 29/12/2016 17:06:39 - visite: 516) »