Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 49 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Nov 12 22:55:18 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

3 ragazzini e il Fato

di Valentina Simona Bufano
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 03/10/2019 19:04:20

Questo libro ha vinto il Premio della Giuria al Trofeo del Lupo 2017 e riscosso notevole successo in versione autoprodotta (es.: http://chelibroleggere.blogspot.com/2016/11/recensione-3-ragazzini-e-il-fato.html)


Il Fato era bellissimo, come se lo ricordava. Pauronerica lo stava guardando con amore e per la prima volta Cesare lo toccava. Provava qualcosa di fraterno per lui, era felice di averlo ritrovato. Nutriva per lui un profondo rispetto. Fecero pace e Pauronerica lo sorprese perché disse:
- Non dovrai mai più ferire la notte con lame di luce, ma avverto il tuo amore per me e sei stato in gamba a baciare quella bambina. Ho anche apprezzato molto il tuo sacrificio perché hai rinunciato a qualcosa alla quale tenevi. Il tuo sacrificio è diventato pura energia e adesso ravviva la mia Luna. Ti spiegherò cosa costa esprimere un desiderio cattivo. Mi riferisco al tuo desiderio di vendicarti su quel ragazzo. Leggo ancora in te una forte intenzione di vendetta. Ti consento di farlo per una sola volta, ma… -
Vendicarsi del Carogna! Alla sola idea Cesare provava una energia quasi dolorosa e il suo visetto tondo era diventato tutto rosso.
- Dimmi cosa devo fare –
- I desideri maligni non sempre si avverano subito. Potresti non essere testimone delle conseguenze. Potrebbe avverarsi tra un anno o dieci. Capisci? Con i desideri maligni non c’è la regola del “come”. Sarà un flusso di energia negativa che lascerò partire contro di lui – .
Era tutto chiaro. Cesare espresse il suo desiderio:
- Io voglio… Voglio che Fabio Tristano creda di essere felice, ma un giorno, ecco, voglio che gli capiti qualcosa, come quando improvvisamente tutto va male e poi… - .
- E poi? –
Cesare sentiva che il suo desiderio di vendetta si era esaurito e si faceva già strada il senso di colpa. Doveva riparare, in qualche modo.
- Voglio che non perda mai la speranza di risollevarsi; che si senta triste, ma non perda mai la speranza –


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Valentina Simona Bufano, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.