Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANNIVERSARIO PROUST 10/07/2018: CHERCHEZ LA FEMME | festeggia: #cherchezlafemme
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 979 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jul 5 23:21:25 UTC+0200 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Quella volta che... (2)

di Lorena Turri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 26/01/2010 16:24:47


... mi trovavo al supermercato in un pomeriggio estivo.
Parcheggiai il carrello vicino al frigo delle verdure e andai a scegliere delle pesche. Riempii il sacchetto, lo pesai e attaccai l’etichetta col prezzo, poi lo infilai nel carrello e proseguii verso i latticini.
Ad un certo punto mi accorsi di aver preso un carrello non mio.
Ritornai indietro verso l'ortofrutta e, nei pressi della bilancia, vidi una signora perplessa davanti al mio carrello. "Signora, mi scusi, ho sbagliato carrello! Ho preso il suo, mi scusi tanto", dissi.
La signora, allora, cominciò a raccontarmi di quando un tale le aveva preso il carrello a cui aveva lasciato appesa la borsa e... blablabla, facemmo una bella chiacchierata.
Al momento di salutarci mi fece una carezza dicendo:
"Che bella signora che è!".
Poi se ne andò col suo carrello e io, commossa, piansi.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lorena Turri, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Autobiografico stomp (Pubblicato il 14/08/2015 16:49:19 - visite: 619) »

:: Paperino (Pubblicato il 10/09/2014 17:00:58 - visite: 743) »

:: I tre porcellini - Tautogramma (Pubblicato il 09/09/2014 10:32:48 - visite: 893) »

:: Storia fantagromedica - nonsense - (Pubblicato il 28/09/2012 21:28:01 - visite: 1338) »

:: Quella volta che... per disperazione (Pubblicato il 08/07/2012 12:39:39 - visite: 1032) »

:: Messaggiando sulla felicità (Pubblicato il 14/06/2012 01:00:39 - visite: 1172) »

:: Alibi (Pubblicato il 13/01/2012 14:02:11 - visite: 1084) »

:: Dove vanno a finire i pensieri (Pubblicato il 09/01/2012 13:08:41 - visite: 1796) »

:: Se non fosse stato per il mio cane... (Pubblicato il 03/01/2012 18:03:42 - visite: 1143) »

:: Da: Cronache fantastiche - Scienza e salute (Pubblicato il 24/09/2011 23:34:41 - visite: 1066) »