Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Miseria d’élite

di Angelo Ricotta
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 03/07/2018 18:09:20

Il governo 5*+Lega ha prodotto molti mal di pancia nelle élite che subito hanno sguinzagliato i loro servitori piazzati, in decenni di incontrastato dominio, in posizioni di potere a iniziare dalla politica, burocrazia, università, massmedia, insomma in tutti i settori per gettare discredito sul governo e in particolare sui leader apostrofati persino come dilettanti allo sbaraglio, ignoranti e incapaci. Dai salotti televisivi, quotidianamente, si sputa veleno sui social che sostengono questo governo il che è lo stesso che insultare ferocemente i suoi elettori. Alla faccia di una falsamente strombazzata democrazia! I massmedia hanno i loro guru, i loro esperti, i loro amici e i loro padroni e solo a costoro è consentito fare prediche a milioni di persone, spesso con i nostri soldi. Noi, la gente, non dobbiamo avere voce in capitolo. Ma il web sta rovinando i loro piani permettendo a chiunque, com'è giusto, di esprimere le proprie opinioni. Certo la platea dei social per ora è esigua rispetto alla tv ma è destinata ad aumentare rapidamente, per questo le élite stanno mettendo in atto una serie di provvedimenti volti ad imbavagliare il web, azioni sulle quali dobbiamo tutti vigilare e che bisogna assolutamente contrastare. Per le élite chi scrive sui social è bugiardo, incompetente e anche uno stupido che fa solo chiacchiere da bar e quindi va zittito. Ma è invece vero il contrario! I veri bugiardi organizzati e sistematici, per progetto, sono proprio loro che vogliono sottomettere le persone ai loro interessi. Le parole del popolo possono essere imprecise ma sono genuine e in fondo contengono delle verità che meritano rispetto e attenzione.
Ma quello che ho trovato più penoso è stata la constatazione della decadenza di vecchi studiosi che una volta stimavo, che si erano occupati per una vita di comunicazione e che all'avvento del web sono stati capaci solo di rivolgergli velenose quanto irrazionali critiche senza riuscire a vederne le immense potenzialità positive.
Ma così va il mondo come aveva ben capito W. B. Yeats:

 

The gyres! the gyres! Old Rocky Face, look forth;
Things thought too long can be no longer thought,
For beauty dies of beauty, worth of worth,
And ancient lineaments are blotted out.

 

Le spirali! le spirali! Osserva Vecchio Volto di Pietra;
Le cose meditate troppo a lungo non possono più essere pensate,
Ché la bellezza si muore di bellezza, di valore il valore,
E i lineamenti antichi si cancellano.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Angelo Ricotta, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Angelo Ricotta, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Su scuola e lavoro (Pubblicato il 20/08/2018 18:24:38 - visite: 454) »

:: Meteorologia sociologica (Pubblicato il 30/07/2018 10:48:37 - visite: 179) »

:: Imprenditori e Decreto Dignità (Pubblicato il 29/07/2018 07:02:02 - visite: 206) »

:: Il mio ’68 (Pubblicato il 23/07/2018 10:29:01 - visite: 212) »

:: Falsità sul lavoro (Pubblicato il 07/07/2018 20:25:59 - visite: 190) »

:: Il revisionismo lessicale (Pubblicato il 27/06/2018 21:19:59 - visite: 308) »

:: Guadagnarsi lo stipendio (Pubblicato il 06/06/2018 17:59:37 - visite: 213) »

:: Previsione avveratasi, purtroppo (Pubblicato il 28/05/2018 10:36:45 - visite: 355) »

:: Drogare il mondo (Pubblicato il 10/03/2018 11:39:25 - visite: 399) »

:: Il partito più importante (Pubblicato il 08/03/2018 07:31:40 - visite: 217) »