Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 943 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu May 16 23:27:48 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Bene

di Giovanni Ivano Sapienza
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/03/2013 20:06:26

Il bene ha un mormorìo sommesso
di ciottoli al fiume dove il canto
si leva e unisce concretezze
di mani intrecciate
lungo un’unica riva

E sì che sospiro,
per un merletto
non più abolito
da fortuito amore,
così mi appari
ed esploro,con te,più sicuro,
pergamene,pelli di giaguaro.

Pupille serbano un andirivieni candido
nell’indaco delle Epifanie
ed è questo paragonarsi all’aquila
che dà calore e spezie agli affanni del tessere:
l’angustia del nostro sentire
distoglie il suo lucente pensiero,
rimuove l’àncora
brunita dei fondali.

Ed ecco,accolgo un narghilé
di sfida,nell’aria rilassata ed ironica
che sa stare al gioco
di aquiloni mezzo librati
nel soffio sapido di una tua carezza.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giovanni Ivano Sapienza, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Ma il cane attende sul promontorio (Pubblicato il 26/11/2013 00:55:29 - visite: 878) »

:: ciel d’or (Pubblicato il 06/08/2013 23:58:00 - visite: 852) »

:: InSTALLAZIONE (Pubblicato il 04/08/2013 19:17:34 - visite: 884) »

:: Scherzo notturno (Pubblicato il 29/06/2013 11:14:59 - visite: 1136) »

:: La grande onda (Pubblicato il 05/04/2013 20:01:43 - visite: 1343) »

:: Ora puoi (Pubblicato il 10/01/2013 15:56:42 - visite: 950) »

:: Venti (Pubblicato il 03/01/2013 17:35:51 - visite: 984) »

:: L’arpa di Ethel (Pubblicato il 02/12/2012 20:08:24 - visite: 1227) »

:: L’esito (Pubblicato il 22/11/2012 19:12:33 - visite: 981) »

:: Lyric Abduction (Pubblicato il 15/10/2012 20:23:51 - visite: 1028) »