Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1090 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Apr 22 00:58:19 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

palme da datteri

di Fausto Torre
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/04/2013 21:52:14

tutto ciò che lega è prigione
donde è vero che si va di prigione in prigione

questo è, che il cosmo è microcosmo dove
non si fanno escursioni eccezionali ma si succhia
fin che ce n'é

basta e avanza, come al ragazzino non importa di essere al mondo per qualcosa
piuttosto per qualcuno, non facendo discorsi a mente

crescendo, al mattino ripassa
ciò che credi piaccia a molti principalmente non piace a nessuno
ciò che conta è essere dentro alle cose, non fa caso che se ne esca bene o male
ciò che sembra importante non lo è e viceversa
una porta chiusa è per bussare
e tutti gli altri slogan personalizzati e trasmessi di generazione in generazione

tra i benefici del pensiero astratto c'è che è un rapitore
attraente, ciascuno si immagini di essere rapito dal partner appropriato
poi a turno, quello concreto, farà la volta del boscaiolo e della lavandaia

c'è chi mette insieme grossi pensieri, solitamente sente il dovere di aprire_ qualcosa nei cadetti della nuova generazione
secondo me l'ambizione più gratificante è spalancare gli occhi degli altri

un giorno colui che ha spalancato gli occhi incrocerà il suo mentore
e saranno scambi di pacche    Massenet "Meditation" from Thais, Yo-Yo Ma

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Fausto Torre, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: spacing (Pubblicato il 20/05/2019 23:41:37 - visite: 25) »

:: panoramiche (Pubblicato il 10/04/2019 12:35:51 - visite: 82) »

:: riquadro di spostamento (Pubblicato il 03/04/2019 20:44:20 - visite: 82) »

:: nuovo editor (Pubblicato il 26/02/2019 20:24:30 - visite: 89) »

:: share (Pubblicato il 15/02/2019 21:51:39 - visite: 122) »

:: Joie de vivre (Pubblicato il 25/01/2019 21:42:34 - visite: 120) »

:: scrutini 2019 (Pubblicato il 23/01/2019 21:33:17 - visite: 105) »

:: de limite (Pubblicato il 21/01/2019 20:35:09 - visite: 90) »

:: primitiva (Pubblicato il 21/12/2018 00:22:59 - visite: 98) »

:: spuria (Pubblicato il 18/12/2018 21:20:45 - visite: 115) »