Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 944 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Mar 22 16:40:50 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Un incontro

di Maura Potì
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/05/2013 12:18:16

Se è vero dopotutto
che in ogni vibrazione
giace un futuro immobile
imprigionato nel suo sonno,
è stato allora che l’ho ridestato.
Un battito d’ali di farfalla
e un soffio appena sussurrato
bastò per invertire l’orbita
del tuo viaggio nell’ignoto
-così vicino al mio
eppur così lontano.
Sfidare regole imposte
dalla mente/sentinella
e dilatare la trama del tempo
con due dita nella maglia
fu un gioco a rischio di caduta.
Valse seguire il segno di una stella
più di qualsiasi monito della ragione
-a volte è solo un incrociare
di sguardi e di pensieri-
e scegliere una mano tra le tante
nel mucchio delle anime gemelle.
Poi è una questione di equilibrio
restare coi piedi saldi a terra
e camminare insieme
ognuno entro la propria linea
di libera espansione
e non guardarsi indietro
assecondando il magnetismo.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Maura Potì, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Asfalto e nebbia (Pubblicato il 18/12/2013 14:12:32 - visite: 1066) »

:: L’ago della bilancia (Pubblicato il 18/12/2013 13:46:15 - visite: 1000) »

:: Petruska (Pubblicato il 06/12/2013 16:48:48 - visite: 1173) »

:: Rondini (Pubblicato il 04/12/2013 14:21:16 - visite: 952) »

:: Rebetiko (Pubblicato il 04/12/2013 12:18:34 - visite: 1062) »

:: Un altare (Pubblicato il 02/12/2013 19:00:13 - visite: 868) »

:: Va’ dove ti porta il cuore (Pubblicato il 12/11/2013 12:44:51 - visite: 1061) »

:: Delirio nichilista (Pubblicato il 06/11/2013 18:28:36 - visite: 1381) »

:: Tutti nella tana (Pubblicato il 10/07/2013 14:28:07 - visite: 963) »

:: Autolesionismo (Pubblicato il 09/07/2013 17:35:14 - visite: 1531) »