Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1245 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed May 8 01:14:00 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Due sonetti... romantici con coda

di Lorenzo Tosco
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/05/2013 07:41:24

E' tempo di risate, non son balle,
da farsi solamente, lo preciso,
ridicolmente proprio alle mie spalle,
tanto che io arrossir dovrò nel viso.

Dalle stelle son sceso giù alle stalle,
a raccontarlo sono un po' indeciso,
per tal fatto mi girano le palle
perché il destino mio mi tiene inviso.

Volevo presentarmi alla ragazza
che ho conosciuto e che mi ha preso il cuore,
per lei d'amore la mia mente impazza,

volevo dichiararle questo amore
incontrandola proprio ad una festa...
un'ultima speranza che mi resta.

Ho comperato un abito elegante
leggermente un po' largo ai pantaloni,
però mi sono visto assai prestante,
non ho chiesto di far le correzioni.

Presentato mi sono assai sperante
a quella festa... denso di passioni,
ed ho parlato a lei molto galante,
con frasi che non hanno paragoni.

Declamando io stavo una poesia
a lei con le sue amiche, in lingua pura,
quando è successo, amara sorte mia

che mi si è sganciata la cintura.
Il pantalone in basso m'è calato...
son rimasto in mutande, disperato!

Coda finale:
In quello stato, avvilito e scosso,
avanti a lei... mi son pisciato addosso!


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lorenzo Tosco, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il volo delle ghiandaie (Pubblicato il 15/05/2019 08:21:40 - visite: 21) »

:: Armonie della natura (Pubblicato il 14/05/2019 08:36:51 - visite: 19) »

:: Balze (Pubblicato il 12/05/2019 10:15:25 - visite: 21) »

:: Battito del cuore (Pubblicato il 10/05/2019 08:14:10 - visite: 60) »

:: Andiamo (Pubblicato il 09/05/2019 10:10:41 - visite: 20) »

:: Necrologio della poesia ( almeno una parte) (Pubblicato il 09/05/2019 08:03:25 - visite: 23) »

:: Abbasso la metrica e la rima! (Pubblicato il 08/05/2019 08:44:04 - visite: 40) »

:: Corna cimiteriali (Pubblicato il 07/05/2019 08:17:02 - visite: 35) »

:: Sempre le stesse facce (Pubblicato il 05/05/2019 09:01:33 - visite: 37) »

:: Il vento della sera (Pubblicato il 03/05/2019 08:25:03 - visite: 41) »