Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
21 marzo - Giornata Mondiale della Poesia: La Poesia, i Poeti #poesiapoeti »
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATI I NOMI DEI FINALISTI
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1004 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Mar 20 08:28:38 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Dove sposano le volpi

di Amina Narimi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 20/07/2013 01:07:48

Piaga solare armata
sui nodi delle querce
dorme la paura
spaccata nel sangue-
ribelle fuoco di montagna
zeppo di vento di doni
di sentieri liberi di ore
forti di dolcezza e fianchi
di pace carsica. l'alba

 

scuote ogni mattina il cielo

-in una sola attesa-
nel suo ventre minerario
fino al pozzo ai piedi della collina
dov'è poggia sul dorso delle mani

accogliendo il segno della tua
felicità. sei. chi è giunto

 

fin dove  lei farà in silenzio
immaginando quello che non vedono

gli occhi di un’immagine riflessa

terrà forte le cime coi piedi nel fondale

della diga immacolata

memoria della carne

non uscirà con l'arcobaleno
                                   dove sposano le volpi

Perchè così ha promesso

finchè scompare

 

nell'acqua come compimento

scintilla  con la voce. la veste
di rifrazioni sfuggite all'oblio

agli ordini del fato la devozione

restituendo le mani con  un’ala

per essere abbastanza innocente

mostrando il volto dell’amarti .un sogno


si raccoglie  in mille sfumature

nell'involucro purissimo dell'aria

si stacca in volo ed io trattengo quello

Un luogo nella  luce- fino a salvarla

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Amina Narimi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Le azzeruole #GiornoMemoria (Pubblicato il 27/01/2019 23:57:12 - visite: 133) »

:: Babij Jar #GiornoMemoria (Pubblicato il 26/01/2019 19:38:49 - visite: 126) »

:: Rayuela (Pubblicato il 24/01/2019 19:21:51 - visite: 132) »

:: Siamo stati angeli nell’acqua (Pubblicato il 04/01/2019 11:13:09 - visite: 203) »

:: L’acqua nascosta nel piccolo melo (Pubblicato il 30/12/2018 15:38:06 - visite: 114) »

:: La fragilissima (Pubblicato il 20/12/2018 10:07:49 - visite: 130) »

:: Più di un giungere soltanto (Pubblicato il 27/06/2018 20:18:20 - visite: 253) »

:: Pianete (Pubblicato il 05/06/2018 09:11:01 - visite: 242) »

:: Saliva celeste come un ricamo - Videopoesia (Pubblicato il 03/06/2018 22:55:00 - visite: 350) »

:: Noi (Pubblicato il 31/05/2018 01:11:06 - visite: 233) »