Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 812 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed May 15 16:31:43 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il chiarimento

di Mario Banella
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/09/2013 10:13:05

Si chianma Alba. Ed è sua figlia.

Ora ha ventidue anni, già un lavoro,

una casa tutta sua.

La sera, al telefono rassicura i suoi

dice di essere felice,

con lui sta tracciando una buona rotta

però,l'ultima volta che ha visto sua figlia

non pareva messa così bene,

sedie capovolte,vetri rotti,bottiglie sparse sul pavimento,

mobili messi di traverso.

E' solo un chiarimento. Si è sentito dire.

Li ha lasciati sul divano,abbracciati, con le gambe di lei

avvolte in quelle dell'altro,

con gli occhi non si sa bene dove.

Qualcuno ha detto. Buonanotte.

Domani verranno a cena,si metteranno in giardino,

sotto il gazebo,proprio come tanti anni fa.

Lui è convinto,anzi non ha dubbi, che questa bella cena

della pace salterà del tutto.

Lo ha detto chiaramente,

saranno lampi,tuoni,pugni e insulti senza ritorno,

è così certo, che di tutto questo disastro potrà pensare

ogni cosa. Scriverci persino un racconto.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Mario Banella, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Una lunga storia (Pubblicato il 29/10/2013 15:25:22 - visite: 619) »

:: Chanson puor elle (Pubblicato il 15/10/2013 17:49:47 - visite: 660) »

:: Tra il fiume e la luna (Pubblicato il 10/10/2013 16:44:34 - visite: 620) »

:: Fogli colorati (Pubblicato il 05/10/2013 14:46:42 - visite: 688) »

:: Il verso (Pubblicato il 23/09/2013 17:55:18 - visite: 657) »

:: Oscure bellezze (Pubblicato il 23/09/2013 17:49:58 - visite: 715) »

:: Settembre (Pubblicato il 21/09/2013 20:43:38 - visite: 593) »

:: Decadimenti e Meraviglie (Pubblicato il 15/09/2013 17:35:21 - visite: 626) »

:: Cerimonia (Pubblicato il 15/09/2013 14:46:08 - visite: 545) »

:: Per tutti quei giorni (Pubblicato il 11/09/2013 11:31:47 - visite: 701) »