Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 991 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Jun 17 18:25:34 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Una piaga battuta dalla luce

di Amina Narimi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/09/2013 22:10:31

 

Una piaga battuta dalla luce

Per la vita, più grande e negata,

Affollata di carne di ombre

Questa grazia nel doppio

Di là  dalla fine. Conosce le regole Altrui

Non sono le sue. Al fondo dell’urlo

Docile muso di bestia

Germoglia  dal suolo

Succhiando le ore  nel  fiore

col  passo bianco di narimi

 

Raccontami..

Del silenzio iniziale quel bianco  

Del canto continuo nel vento

Rimasto per anni  testardo

Risorgere dalla tua bocca

Persuasa racconta-

 

“Si è innalzato il tuo nome"

Dalle garze di piccole cose

Il fiatare sommesso nel vivo

C’è aderenza che tende alla luce

Come un  vaso nel cielo Una figlia

Ha posato la testa Di dentro

Ecco i bambini tornare

È La parte  profonda in azzurro

Senza dolore, monumento del cielo

 

Ascolteresti la mia storia con spavento

-trascorsa nel biancore -

Arrivare a dire  del miracolo

L’Impetuoso fiume,

Che il mistero di ogni anima rimane,

privato/ Irraggiungibile segreto

 

Ma se  accosti a un’immagine buia

La ferina chiarezza degli occhi

Ti mostro. L'alone di sofferenza

La Gratitudine Se m’apri nel petto

Troverai  gli alberi ancora piantati

Nel cuore ansimare Dire di sì

Alla vita: “nel bozzolo inizia a guarire

Fino al fossetto dentro il sorriso

Riposa dove  fa luce sul seno

E La fronte terrestre un santuario

A tua somiglianza La curi

come ferita

Amando la conca dell’anima

Sulle bestie che siamo

Traspare un  punto immortale

L’innocenza più alta, la compassione

 

Ti fa vicino a  conoscerla

Partecipata di travagli

S’allungano sui tendini radici

Nell'ora di compieta si consegna  

- la fitta liturgica quando ti legge -

Una spirale aperta: le vedute del Fuji

Diversamente uguale. Soffre

E gode. Esserci

Inquieta e sedata. Nascente

Fare l’aria più chiara  e sentire

Il passo del bosco negli occhi

Un corso fluviale di grazia - battesimo e lutto-

Bagno di filiazione

Un compito. Diceva Rilke. Che ci riguarda

Destinato a fiorire dalla piena di sangue

all’indicibile magma d'amore

 

Una giovane Lettera

Che sanguina e cade

Sotto gli occhi di tutti

 

Mi tiro su da terra

Con la luce dei bambini

Che ignorano la morte

Come sapessero

D’essere eterni

 

Nel movimento

Del dolore

Trovo pace

 

 

     Hokusai- da: 36 vedute del Monte Fuji

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Amina Narimi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Pesach (Pubblicato il 20/04/2019 19:34:58 - visite: 123) »

:: Le azzeruole #GiornoMemoria (Pubblicato il 27/01/2019 23:57:12 - visite: 186) »

:: Babij Jar #GiornoMemoria (Pubblicato il 26/01/2019 19:38:49 - visite: 162) »

:: Rayuela (Pubblicato il 24/01/2019 19:21:51 - visite: 184) »

:: Siamo stati angeli nell’acqua (Pubblicato il 04/01/2019 11:13:09 - visite: 247) »

:: L’acqua nascosta nel piccolo melo (Pubblicato il 30/12/2018 15:38:06 - visite: 146) »

:: La fragilissima (Pubblicato il 20/12/2018 10:07:49 - visite: 189) »

:: Più di un giungere soltanto (Pubblicato il 27/06/2018 20:18:20 - visite: 288) »

:: Pianete (Pubblicato il 05/06/2018 09:11:01 - visite: 281) »

:: Saliva celeste come un ricamo - Videopoesia (Pubblicato il 03/06/2018 22:55:00 - visite: 398) »