Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 878 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Apr 7 14:36:43 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La spinta che diffonde quando è ora

di Amina Narimi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/11/2013 12:18:46

Ritmi fratture segni e torni indietro

al confine di dicembre col Rosario

imparata dal seme lentamente

tranne il Mistero della messe 

che muore per dar vita. È tutto qui

la nostra fragilitá come dimora

nel farsi  preghiera muove l'aria

nella debolezza cova un fuoco

un gris-gris per la buonasorte

dal goccio di saliva trattenuto

quando afferravi Qui

                             ciascuna rosa

 

Così trasformiamo queste cose

con gli occhi aperti di animali, volti

nelle loro pupille calde come bimbi

nelle lacrime rese di contemplazione

consegnate  una a una  nel lavacro

per i semi ancora verdi sopra l'll  cuore

e dentro le ossa Implori di tornare

dove hai nascosto Rilke tra le crepe

nella casa abbandonata come tempio

tra gli alberi da frutto e il loro peso

" Puoi ancora piangere.. -Ti chiedo-

ripetere le stesse cose ?"

 

Sino a rendere pesanti gli occhi 
                                 come frutti

ho bisogno di te giorno per giorno_

_tutti ugualmente lontani da quel Dio-

di ora le tue mani bianche 

sono la pianta e l'Angelo soltanto

la rugiada che non conosco. Aiutami

come in sogno alla sorgente antica

dov'è l'Amore che matura gli occhi-

alla legge del giorno di coraggio

la passione della Notte di Novalis

prima di addormentarmi 

nel Libro delle Immagini, anche Tu

sei maternità 

tra l'intimo dell'acqua e il secchio

la coppa che raccoglie la sua origine

nel medesimo silenzio che ci unisce

al Parto.  io sento la tua sorte

dal nulla che ci attornia

la spinta che diffonde quando è Ora 

le terre emerse

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Amina Narimi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Le azzeruole #GiornoMemoria (Pubblicato il 27/01/2019 23:57:12 - visite: 153) »

:: Babij Jar #GiornoMemoria (Pubblicato il 26/01/2019 19:38:49 - visite: 138) »

:: Rayuela (Pubblicato il 24/01/2019 19:21:51 - visite: 148) »

:: Siamo stati angeli nell’acqua (Pubblicato il 04/01/2019 11:13:09 - visite: 222) »

:: L’acqua nascosta nel piccolo melo (Pubblicato il 30/12/2018 15:38:06 - visite: 126) »

:: La fragilissima (Pubblicato il 20/12/2018 10:07:49 - visite: 148) »

:: Più di un giungere soltanto (Pubblicato il 27/06/2018 20:18:20 - visite: 269) »

:: Pianete (Pubblicato il 05/06/2018 09:11:01 - visite: 251) »

:: Saliva celeste come un ricamo - Videopoesia (Pubblicato il 03/06/2018 22:55:00 - visite: 366) »

:: Noi (Pubblicato il 31/05/2018 01:11:06 - visite: 238) »