Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 171 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jul 23 03:36:16 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Tre Rose

di Maria Musik
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 8 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/12/2018 07:24:54

Quanta pena stasera..
c'é sur fiume che fiotta così
disgraziato chi sogna e chi spera
tutti ar monno dovemo soffri'
Si' c'é n'anima che cerca la pace
puo' trovalla sortanto che qui.

(dalla canzone romana “Barcarolo romano”)

 

Ninetta s’è de novo ‘nnammorata

Der barcarolo ha sentito la cantata

Ha pensazo che ‘sto Caronte bono

Le poteva traghettà nell’abbandono.

In ogni braccio stretta ‘na creatura

È sartata dar ponte pure si era dura.

Ma mai quanto a fà finta d’esse forte

Mentre nelle recchie ‘na voce urla:”Morte!”.

Dicheno “cori, ‘na donna s’è ammazzata”

Ma è morta de parto doppo ‘na mesata.

Sfornamo fiji da che er monno è tonno

Rimanemo senza latte e senza sonno

E comincia a sortì la strana idea

Che nun sei de fero, che nun sei ‘na ddea

Che manco sei capace a fà la mamma

E a capì come sortì fora da ‘sto dramma.

T’avrebbe dovuto ‘mparà Madre Natura

E ‘nceve t’aritrovi senza cura.

Sì, ce lo so che è stata ‘na cazzata

Penzà ch’era mejo annà a morì ammazzata

Ma lo è pure crede che sia ‘na passeggiata

Esse forte senza ‘na risata

Esse fero quando sei de cera

E la fiamma te consuma ‘nsino a sera.

Mò vado ar Tevere e c’è butto tre rose

Che er Cristo ve s’abbracci come spose.

 

Traduzione libera: Ninetta si è di nuovo innamorata/quando ha sentito del barcaiolo il canto/pensando che fosse un Caronte buono/che le poteva traghettare nell’abbandono./Con le figlie strette fra le braccia/è saltata dal ponte malgrado fosse duro/ma non tanto quanto far finta di essere forte/quando nella testa risuona la parola “Morte!”/Dicono: ”Correte una donna si è suicidata”/in realtà è morta di parto dopo una mesata./Partoriamo figli dall’inizio del mondo/perdiamo il latte e il sonno/e comincia la depressione/pensavamo di essere forti e capaci di tutto /e ci ritroviamo incapaci di fare le madri/senza via di uscita./Avremmo dovuto imparare dalla Natura/e non riusciamo, invece, a trovare qualcosa che ci curi./Lo so che è stato un errore fatale/credere fosse meglio suicidarsi/ma lo è pure essere convinti che una donna sia forte anche quando ha smesso d’essere felice/che sia resistente mentre, al contrario, il dolore la consuma./Ora andrò al Tevere a gettare tre rose/perché il Cristo le accolga come spose.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 8 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Maria Musik, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Maria Musik, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Amore sorride (Pubblicato il 24/02/2019 07:50:35 - visite: 125) »

:: In un altro mondo (Pubblicato il 17/02/2019 21:46:25 - visite: 158) »

:: Ninna Nanna (Pubblicato il 10/02/2019 17:58:34 - visite: 205) »

:: Non merito #GiornoMemoria (Pubblicato il 27/01/2019 12:13:16 - visite: 203) »

:: 9 dicembre 2017 (Pubblicato il 09/12/2018 21:57:58 - visite: 163) »

:: Comunista! (Pubblicato il 29/07/2018 13:29:00 - visite: 333) »

:: Cose che si fanno nell’Equinozio d’Autunno (Pubblicato il 22/09/2017 19:47:05 - visite: 289) »

:: Rimangono solo le scarpe (Pubblicato il 14/05/2017 09:58:37 - visite: 656) »

:: Che d’è ‘n anno? (Pubblicato il 27/03/2017 21:08:55 - visite: 369) »

:: Diritto d’ossimoro (Pubblicato il 18/03/2017 13:22:17 - visite: 456) »