Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 93 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri May 17 08:25:34 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Leggendo N. Nobili

di Franca Figliolini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 24/02/2019 23:07:37

Amore mio dell’amore
lucida febbre che mi consumi
di parole parallele lunghe lunghe catene
che mi imprigionano e conducono
all’infinito presente esserci
Catene di metallo prezioso o ruvido ferro
che taglia le carni:
dire tutto questo è dire che non sono
non sono niente se non ciò che giace

su questi pseudo fogli che hanno perso

addirittura la consistenza della carta
si sono fatti schermo traslucido, sorella mia sconosciuta
che ci ha unito il caso. Anni dopo la tua morte
anni dopo la mia vita. Ad averti saputo
ancora di più avrei amato l’ardore febbrile
che mi ha consumato e bruciato di paura
per non essere stata altro che un altrove.

 

"Non è furba, non è disincantata, non è ricca. Cammina nel mondo con l’anima aperta. Questo il danno. Ma è una scelta: Nella si fa ferire senza volersi difendere perché, se imparasse a difendersi, rischierebbe di perdere in sensibilità, ovvero: in poesia. E la poesia è quel che conta. Così, continua a vivere sanguinando e ridendo, del sangue e delle cose buffe e belle del mondo e della vita." (da "Ho camminato nel mondo con l'anima aperta" di Nella Nobili, Maria Grazia Calandrone)


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Figliolini, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Come può la stessa luce (Pubblicato il 17/05/2019 13:26:46 - visite: 37) »

:: Ora di oro rosa (Pubblicato il 12/03/2019 16:45:39 - visite: 67) »

:: Pini (Pubblicato il 12/03/2019 16:43:15 - visite: 47) »

:: Lacca imperiale (Pubblicato il 12/03/2019 16:42:11 - visite: 65) »

:: Ho fatto finta, insomma (Pubblicato il 12/02/2019 19:23:24 - visite: 92) »

:: Né chiedi (Pubblicato il 12/02/2019 19:20:35 - visite: 99) »

:: Nucleo di fuoco (Pubblicato il 05/02/2019 19:46:23 - visite: 99) »

:: Ignara me (Pubblicato il 02/02/2019 12:20:45 - visite: 112) »

:: Precipitato (Pubblicato il 30/01/2019 09:23:29 - visite: 88) »

:: Con la dovuta fatica (Pubblicato il 21/01/2019 16:53:52 - visite: 126) »