Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 100 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu May 23 06:58:26 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

‘congiungimenti’

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/03/2019 07:56:06

‘congiungimenti’

rischiara
dietro le quinte oscure della notte
per un eccesso di profondità
la luce
che non è ancora fatto giorno
a dare un senso ai desideri dismessi
che riaffiorano
al primo levarsi di ciglia
che s’attarda sull’apice parabolico
del tempo
per un consenso all’eternità
che il mistero profana

spalanca
il colore che muta
il cielo cangiante d’ogni pensiero
che a un’andare
fuggevole delle nuvole
all’orizzonte
sospinge l’audacia del vento
il richiamo tumultuoso degli zoccoli
di cavalli che scalpitano al suono
di tamburi lontani
percossi
nel vortice della danza arcana

ineluttabile
il fato che si svela
nello sguardo che incredulo
ravvisa
l’inesorabilità nell’intento
proponimento di un qualche
congiungimento
fra ciò che non è mai stato
e ciò che non ha luogo ancora
per una
imperfezione del creato

in assenza del volere di Dio

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: ’fragile’ / 3 (Pubblicato il 23/05/2019 06:23:46 - visite: 6) »

:: ’fragile’ / 2 (Pubblicato il 14/05/2019 07:15:15 - visite: 28) »

:: ‘rimembranze’ (Pubblicato il 10/05/2019 05:43:06 - visite: 35) »

:: ’emanazioni’ (Pubblicato il 25/04/2019 12:24:32 - visite: 35) »

:: ’fragile’ (Pubblicato il 17/04/2019 06:30:43 - visite: 59) »

:: Pasqua (Pubblicato il 10/04/2019 06:50:02 - visite: 54) »

:: Mantra - OM (Pubblicato il 09/04/2019 05:27:42 - visite: 49) »

:: ’flamen / soffio’ (Pubblicato il 01/04/2019 05:57:35 - visite: 87) »

:: ‘evocazioni’ (Pubblicato il 24/03/2019 11:38:36 - visite: 89) »

:: ‘canto corale’ (..a Edvard Munch) (Pubblicato il 16/03/2019 06:39:23 - visite: 97) »