Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 89 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Jun 16 22:41:09 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Variare i tempi del presente

di Graced
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 29/04/2019 09:32:21

 

Assorta in segreti pensieri

questa sera ho nostalgia dei tuoi silenzi

e del tuo guardarmi sorridente

ai rimbrotti affettuosi che ti rivolgevo sovente.

 

Tu hai abitato da sempre il mio sentire

era un amarci colmo di  voci

che sgorgavano sincere dai nostri cuori.

 

Col tempo si erse fra noi un muro

e non riuscimmo più a comunicare.

 

Ho tolto la tua ultima foto,

ho dovuto cambiare le parole,

variare i tempi del presente

girandoli al passato.

Il noi non c’è più, ora governa l’io

e s’esalta l’imperfetto.

 

Incontrarti oggi, anche casualmente

è stato un grande dolore.

 

Ricordo il pontile delle nostre passeggiate,

il  fantasticare sul nostro futuro

da me tanto desiderato.

 

Ma non eri tu

 il ramo portante del mio tronco

e neppure il soggetto dei miei versi dedicati.

 

Grazia Denaro


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Graced, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Linfa benefica (Pubblicato il 19/06/2019 07:39:42 - visite: 38) »

:: Dalle terrazze del cielo (Pubblicato il 17/06/2019 14:49:33 - visite: 48) »

:: Ho le iridi infiorate (Pubblicato il 10/06/2019 17:52:30 - visite: 60) »

:: Dismessa guerra (Pubblicato il 07/06/2019 11:45:55 - visite: 52) »

:: Come fiore nel vento (Pubblicato il 03/06/2019 17:48:02 - visite: 64) »

:: Nel buio dei crepuscoli (Pubblicato il 31/05/2019 16:31:32 - visite: 57) »

:: I giardini di marzo (Pubblicato il 28/05/2019 19:43:53 - visite: 88) »

:: Nella stupenda primavera (Pubblicato il 24/05/2019 08:16:13 - visite: 74) »

:: La silente magia della sera (Pubblicato il 20/05/2019 16:06:47 - visite: 71) »

:: Una sola melodia (Pubblicato il 15/05/2019 16:45:16 - visite: 81) »