Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 59 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jun 13 16:48:43 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Corna cimiteriali

di Lorenzo Tosco
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/05/2019 08:17:02

Son stato l'altro giorno al cimitero
e ho osservato le tombe e le persone
vestite tutte in compostezza e nero,
piangevano il dolore con passione.

Mi sono soffermato su una coppia
che portava un pensiero ad un defunto
e a questo punto il cuore mi si scoppia
per essere dal dialogo assai punto.

Diceva lei ed accennava al morto:
'Lo vedi, poveraccio, lui da vivo
ha sempre lavorato 'collo obtorto'
ed io invece assai mi divertivo

mentre era assente, in tante liete ore.
Tu attendevi per strada ch'egli uscisse
e salivi da me per far l'amore,
così il rapporto nostro crebbe e visse.'

Rispose lui: 'Me lo ricordo bene,
ed un poco rischiare mi turbava
e mi creava a volte delle pene
temendo che un po' prima lui tornava.

Ora però non ho questo timore
perché alla fine proprio se n'è andato
ed io vengo da te a tutte l'ore
senza trovare il letto ch'è occupato.

Questo favore lui ci volle fare
e di questo davvero gli son grato,
prima del carnevale di crepare
lasciandomi con te non mascherato.

Ora vengo da te quanto mi pare
e davvero la cosa, sai, mi torna,
il suo ritratto vuoi tu lucidare
e con questo gli lucidi le corna!'

Sapendo che anche io dovrò morire
ho rapido pensato in quegl'istanti
che al camposanto non vorrò finire
per non subire anch'io cotali pianti.

Però, pensa e ripensa nella testa
io mi buco il cervello in questi rovi,
e di sperare quindi non mi resta
che il mio corpo sparisca e non si trovi!

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lorenzo Tosco, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Brindisi di compleanno (Pubblicato il 12/06/2019 10:56:11 - visite: 28) »

:: Bucolica (Pubblicato il 09/06/2019 17:13:05 - visite: 29) »

:: Canto d’amore (Pubblicato il 04/06/2019 16:42:00 - visite: 32) »

:: Seguito un po’ pettegolo di ’Passeggiando con Proust’ (Pubblicato il 31/05/2019 11:30:16 - visite: 52) »

:: Passeggiando con Proust (Pubblicato il 31/05/2019 09:04:09 - visite: 31) »

:: Passione per una vergine (Pubblicato il 28/05/2019 11:14:15 - visite: 44) »

:: L’Angelo custode (Pubblicato il 27/05/2019 18:31:46 - visite: 41) »

:: Il volo delle ghiandaie (Pubblicato il 15/05/2019 08:21:40 - visite: 38) »

:: Armonie della natura (Pubblicato il 14/05/2019 08:36:51 - visite: 47) »

:: Balze (Pubblicato il 12/05/2019 10:15:25 - visite: 43) »