Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 84 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Oct 18 20:26:00 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Calma

di Marco G. Maggi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/07/2019 18:08:22

Calma piatta è un profilo di mare

le foglie immobili d’un tiglio
quando non tira un filo d’aria

 

Calmi sono i nostri respiri placati
dopo una lite o un amplesso
il lungo sguardo sul punto fisso
la testa vuota da ogni pensiero

 

Calme sono le nuvole e gli uccelli
nell’ora più calda del meriggio
la lucertola appoggiata al muro
sotto i raggi abbacinanti del sole

 

Aspetta! Non gettare le parole
Sii calmo e trattienile dentro di te
aspetta a sporcare la pagina
e a liberarti dal loro fardello

 

Il giorno batte un suo tempo
non badare a nulla e a nessuno
quando spendi i tuoi versi
non curarti di quanti hai intorno
getta i tuoi semi con parsimonia

 

C’e chi si ubriaca di vita
fingendo di essere sempre in festa
e c’è chi piange la morte da vivo
ritrovandosi a fare il poeta


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Marco G. Maggi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Marco G. Maggi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Vù cumprà (Pubblicato il 31/08/2019 14:35:40 - visite: 72) »

:: Der Angriff (Pubblicato il 08/08/2019 15:53:33 - visite: 57) »

:: Da giovane... (Pubblicato il 17/07/2019 19:58:16 - visite: 80) »

:: Di quel corpo (Pubblicato il 13/07/2019 12:15:36 - visite: 106) »

:: Il rododendro (Pubblicato il 03/06/2019 19:48:14 - visite: 87) »

:: Gott mit uns (Pubblicato il 19/05/2019 20:54:03 - visite: 94) »

:: Ad Angela Ferrara nel suo 32’ compleanno#poesiapoeti (Pubblicato il 21/03/2019 20:02:04 - visite: 144) »

:: Leggende? (Pubblicato il 14/03/2019 14:52:34 - visite: 126) »

:: Pensiero per un bambino (Pubblicato il 28/01/2019 09:32:43 - visite: 134) »

:: Riuscire a dire #GiornoMemoria (Pubblicato il 21/01/2019 15:37:37 - visite: 242) »