Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 70 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Nov 12 14:23:24 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Pulizia (pretenziosa)

di Francesco Battaglia
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/09/2019 15:41:31

 

Ogni notte di pasta e spezia solita italiana da non poter dire donde evitare inconveniente nel niente dove sai dove non si sa mai meglio non farsi beccare dalle guardie mea culpa mea culpa mea profondissima culpa di quando coll'orecchio appizzato attento pronto a cogliere i tuoi passi che poi sarebbero finiti in quel vaso insozzato di terra poi poterlo innaffiare poi stancarsi tornarsene alle recidive scarse stelle in cielo e il faraone si sarebbe inorridito per quella piramide lasciata là nel grande niente mica dune che sono che so un poco come le zinne di dio 

 

dio ha le zinne
finché ti nutre
ma quando siedi sul tavolo operatorio di Ducasse

 

Artaud, capisci cosa voglio 

 

ho smesso di dire, Antonin,
manco mai ho iniziato,
parto facile nel via
e non ritirerò mai quei duemila 
che m'avevano pure promesso

 

Eppure i suoi passi l'ho sentiti e l'occhiali dritt'in testa e il sorriso preoccupato come per un mio venire incontrollabile 

 

Posso controllare almeno l'ora
di fronte al tempo?

 

Se mi si dicesse di no ecco sarei costretto
a vestirti di tovaglie sporche
e lì posare tra le posate
ridendo delle nostre risa e della mia idiozia
chiusa in un padre nostro. 

 

Mica mio.
Nostro.

 

Dio diviso tagliato sul tagliere timido come
coniglio rintanato nella solita umida tana
costringerlo poi ad uscirsene dal suo nido

 

per poi chiamarlo - "onnipotente" -

 

ma di dio ce n'è sempre interessato poco,
piuttosto

hai ripiegate le lenzuola nell'armadio?

 

Qua mi si chiede di roba
mia
e di gente che magari 
possa sostituire i sogni.

 

C'ho dei sogni in panchina
giusto da domani,
cosa posso fare

per creparmi ieri?

 

Solo un scherzo,
sbruffone sbuffò come un buffone
all'ultimo suo sketch 
pe' la lapide all'ultimo tiro,
ma il passante nota solo e giusto ti fa notare - 

 

"Ma hai pulito la lapide?"


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Francesco Battaglia , dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Francesco Battaglia , nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: quanti (Pubblicato il 25/10/2019 20:49:26 - visite: 54) »

:: puntovia (Pubblicato il 23/10/2019 16:57:31 - visite: 45) »

:: potrebbe pure piantarla (Pubblicato il 16/10/2019 12:38:35 - visite: 43) »

:: potrei anche continuare (Pubblicato il 16/10/2019 12:35:51 - visite: 30) »

:: Ancora tastano stonati (perennemente in prova) (Pubblicato il 07/10/2019 18:21:23 - visite: 58) »

:: Posso salire? (Pubblicato il 01/10/2019 19:51:37 - visite: 59) »

:: Frammento s’una tovaglia (Pubblicato il 30/09/2019 16:23:22 - visite: 64) »

:: Balli umidi (Pubblicato il 23/09/2019 15:23:50 - visite: 61) »

:: (e)levarsi [mica poesia] (Pubblicato il 19/09/2019 11:12:03 - visite: 87) »

:: Blu (Pubblicato il 17/09/2019 15:01:39 - visite: 56) »