Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 66 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat May 30 23:03:07 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il fronte temporalesco s’avanzava...

di Alberto Rizzi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/03/2020 09:42:06

 

 

 

Il fronte temporalesco s’avanzava

                                    s’estendeva

come muffa su foglio di carta

                                              quella polvere nera

che spora vita attorno

e corrompe il supporto

anche in assenza di vento

 

Così che non puoi sfuggire

 

non puoi sfuggire al vento maestrale

                                                        che sèrrafóce ai fiumi

e corrente fa trepidare

in sua superficie resa crespa da pensieri

 

come non puoi fuggire al contagio

                                     al cambiamento

                                     al nuovo dialogo

che quelle singolarità

                                ostilmente scure

ambiguamente propongono

 

E mentre te ne stai con l’inferno nel ventre

                                     il gelo nelle mani

implorando una barca

che lontano porti

      transumi almeno l’anima

quasi a filo d’orizzonte

si sposta rapido un riflesso

 

un tuo pensiero

                        solitario così

e differente da ogni altro finora

                                                a cui s’aggrappa quieto il sole

 

 

 

(tratta dalla raccolta inedita "Il mestiere e altri accidenti")


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alberto Rizzi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alberto Rizzi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Accade anche di sentire... (Pubblicato il 29/05/2020 14:33:43 - visite: 11) »

:: Impallidisce l’erba... (Pubblicato il 14/05/2020 14:47:54 - visite: 28) »

:: S’è palesata... (Pubblicato il 01/05/2020 21:02:05 - visite: 42) »

:: E di queste assenze... (Pubblicato il 26/04/2020 09:53:53 - visite: 41) »

:: Disincanto (Pubblicato il 11/04/2020 21:25:51 - visite: 57) »

:: ’La casa diverrà nido di vespe...’ (Pubblicato il 30/03/2020 20:59:42 - visite: 66) »

:: Conclusione con accenno di reinizio (Pubblicato il 28/02/2020 20:54:14 - visite: 53) »

:: L’uomo addita qualcosa... (Pubblicato il 24/02/2020 15:21:29 - visite: 76) »

:: Sforzo di parola (Pubblicato il 23/02/2020 23:49:04 - visite: 86) »

:: Piccola elegia pedemontana (Pubblicato il 15/02/2020 12:42:14 - visite: 86) »