Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1452 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Apr 24 10:55:28 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Queste mani - le mie

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »



Per condividere sui social network (facebook, twitter, ecc.) clicca qui »

Pubblicato il 20/12/2010 13:07:24

Queste mani (le mie)

che caute scrivono ogni giorno
pagine bianche colme di mistero
divagazioni e pensieri
vagheggiamenti
mossi dall’ambizione forse
dall’estro emotivo
giammai stanco
di pensose incisioni
dove la penna
graffia sulla carta
la rabbia sottile
a cercare le parole adatte
pescate nel mare della solitudine
dove nessuno osa cercare ormai
l’arcano senso dell’amore

queste mani
audaci, indiscrete
che afferrare chiedono
ogni singolo istante
del cosmico silenzio
pur si trattengono nell’impeto
infuocato del desiderio
e che sorridono con me
quando ti sorrido
che accarezzano il tuo viso
quando mi sei vicina
delineando pur senza disegnare
i lineamenti sottili
del tuo corpo al buio
nel desiderio di una carezza
la tenerezza di un bacio

queste mani
che sfiorano la carne
a nascondere la disillusione
dell’amore che non si concede
quando
gravide di speranza
cercano il tuo corpo nel mio
soffocando
dentro l’istante
lo spasimo affannato
che stenta a salire
dal greto profondo dove
unghie rapaci
hanno graffiato via
un’ultima speranza
per non dover soffrire.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: ’fragile’ / 3 (Pubblicato il 23/05/2019 06:23:46 - visite: 4) »

:: ’fragile’ / 2 (Pubblicato il 14/05/2019 07:15:15 - visite: 25) »

:: ‘rimembranze’ (Pubblicato il 10/05/2019 05:43:06 - visite: 32) »

:: ’emanazioni’ (Pubblicato il 25/04/2019 12:24:32 - visite: 35) »

:: ’fragile’ (Pubblicato il 17/04/2019 06:30:43 - visite: 56) »

:: Pasqua (Pubblicato il 10/04/2019 06:50:02 - visite: 51) »

:: Mantra - OM (Pubblicato il 09/04/2019 05:27:42 - visite: 46) »

:: ’flamen / soffio’ (Pubblicato il 01/04/2019 05:57:35 - visite: 87) »

:: ‘evocazioni’ (Pubblicato il 24/03/2019 11:38:36 - visite: 86) »

:: ‘canto corale’ (..a Edvard Munch) (Pubblicato il 16/03/2019 06:39:23 - visite: 94) »