Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia_settimanale
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 139 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu May 23 15:09:44 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Ciro ci ha detto che gli figlia l’asina


Testo proposto da LaRecherche.it

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/04/2019 12:00:00

 

*

 

chissà le stelle come sono, voglio

dire le stelle vere, quei puntini

appesi in cielo come sulla carta

blu del presepe. Come sono nate

le costellazioni? Lo spiega Efesto

nello scudo di Achille?

Orione, l’Orsa, la Stella Polare:

i vostri nonni sugli asini carichi

la chiamavano Puddara: era il faro

la luce a notte fonda. Trasportavano

gesso già cotto mille o più anni fa.

Sarà da mille anni, o duemila–

secondo Glauco che l’uomo si cerca

nel cielo nero, però la risposta

la trova forse nella terra dura–

la mietitura è festa, festa grande:

il re seduto sul solco ne gode

le code delle vacche fanno l’alba

e nella stalla nasce un salvatore.

 

 

 

*

 

certo che Ciro non guarda al suo dito,

ma alle stelle– lampade accese, spente

di giorno quando c’è il sole ma a volte

anche la luna e le pecore stanno

con la pancia a terra, temendo pioggia,

tuoni come massi dalla collina–

(forse la grandine che squassa e rompe

le gemme sui rami). Ciro sa che

nel pomeriggio a sonno lieve passa

accanto alla mannara un diavolo o un santo:

non se ne cura, per lui è soltanto

un compagno, perché la solitudine

(lui non lo dice) gli fa dentro il petto

la muffa.

 

 

 

*

 

Ciro ci ha detto che gli figlia l’asina–

l’ha aspettata da mesi, la scuola

potrà attendere, pensa; Piera, l’asina,

no, che già ci ha le doglie e a novembre

le notti sono scure, e la luna

la vedi forse solo a giorno fatto.

Sentirà la solitudine Piera

come chiunque, uomo o animale

di fronte al cielo nero, nella notte

che a volte fa una pioggia fina fina

e la roggia qui nel paese canta

canzoni roche, dà gorgogli, fischi:

tutti temiamo che un giorno si porti

le case le bestie le cose tutte

nello scuro più scuro della morte.

 

 

 

Premio Letterario Il Giardino di Babuk - Proust en Italie, V edizione 2019, Opera seconda classificata nella sezione A (Poesia inedita) ]

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

La Redazione, nella sezione Poesia_settimanale, ha pubblicato anche:

:: V come Vincent (Pubblicato il 27/05/2019 12:00:00 - visite: 11) »

:: Midbar (Pubblicato il 20/05/2019 12:00:00 - visite: 162) »

:: Poesie per mamma Elda (Pubblicato il 13/05/2019 12:00:00 - visite: 196) »

:: Primavera, indomabile danza (Pubblicato il 06/05/2019 12:00:00 - visite: 166) »

:: Dal lavorio dei tetti (Pubblicato il 29/04/2019 12:00:00 - visite: 235) »

:: ante meridiem (Pubblicato il 15/04/2019 12:00:00 - visite: 194) »

:: In memoria (Pubblicato il 08/04/2019 12:00:00 - visite: 258) »

:: Il nome che ti manca (Pubblicato il 01/04/2019 12:00:00 - visite: 261) »

:: Dalla cripta (Pubblicato il 25/03/2019 12:00:00 - visite: 272) »

:: Fiori nati su roccia (Pubblicato il 18/03/2019 12:00:00 - visite: 239) »